La Rai presenta i nuovi Licei del Leone

27 febbraio 2012

Martedì 28 febbraio, all’interno del programma Cool Tour trasmesso su Rai 5, è stato presentato un servizio sul Leone XIII ed il debutto del digitale nella scuola italiana.

 

Per vedere il servizio clicca qui.

 

 

Medici e medicina nel tempo

27 febbraio 2012

Quali sono le prospettive della professione medica? Come è cambiato il rapporto tra il medico e il paziente?

Se ne parla martedì 28 febbraio alle 21:00 in un interessante incontro dal titolo Medici e medicina nel tempo. Esperienze e prospettive, promosso dalla nostra Associazione Ex alunni. Interverranno tre medici che hanno studiato al Leone XIII, il prof. Carlo Grassi, pneumologo e farmacologo, il dottor Federico d’Amario, ortopedico, e il dottor Lorenzo Capello, esperto di medicina olistica.

 

La serata, ad ingresso libero, si terrà nella Sala Ex alunni con entrata da via Leone XIII, 16

 

Da oggi per quattro serate esercizi spirituali a San Fedele

27 febbraio 2012

La chiesa di San Fedele a Milano

Quattro serate per pregare con gli Esercizi Spirituali. Da oggi fino a giovedì 1 marzo ogni sera alle 20.45 un padre gesuita milanese presenta un brano del Vangelo dando spunti per la preghiera. Segue un tempo di silenzio. A conclusione altri spunti per la preghiera personale. Da martedì a giovedì`c’è anche il tempo per colloqui spirituali, dalle 20 alle 20.45. Ogni serata terminerà alle 22.15.

Scarica qui il pdf dell’iniziativa.

A scuola di domenica

26 febbraio 2012

Padre Denora e il Console dell'Ecuador, Narcisa de los Ángeles Soria, alla celebrazione dei 10 anni di Irfeyal

Grande festa al Leone XIII per i dieci anni di attività del movimento Fe y Alegría presso la nostra scuola.

Per celebrare questo importante traguardo, domenica 26 febbraio padre Vitangelo Denora S.I., Gestore del Leone XIII, ha presieduto una S. Messa di ringraziamento nella chiesa dell’Istituto. Nel corso della funzione è stato premiato fratel Arturo Besana S.I., che si è sempre occupato con dedizione di questo importante progetto.

Fe y Alegría (Fede e Allegria), movimento di Educazione Popolare e di Promozione Sociale, viene fondato a Caracas (Venezuela) nel 1955, dal padre gesuita José María Vélaz, con lo scopo di offrire un percorso formativo ai cittadini più sfavoriti socialmente. Presto si diffonde in tutta l’America Latina ed attualmente è presente in 17 paesi, oltre all’Africa ed all’Europa, dove svolge una funzione importante in relazione alla popolazione migrante.

In considerazione dei cambiamenti sociali dovuti alla forte immigrazione e con il sogno di offrire ai migranti ecuadoriani la possibilità di accedere ad un percorso formativo, le sorelle Pilar e Narcisa Soria, con i padri Valentín Menendez S.I. e Gerardo Arango S.I., con il benestare di Padre Kolvenbach S.I., Superiore Generale della Compagnia di Gesù, attivarono la macchina organizzativa che permise di inaugurare, il 16 settembre 2001, in Italia, a Roma, la prima sede di Irfeyal, scuola popolare del vasto circuito di Fe y Alegría.

Questo primo risultato rappresentò, come avrebbe detto padre José María Vélaz, “la scintilla che si fece incendio”, tanto che alla sede di Roma seguì a ruota l’apertura della sede di Milano e di Genova. A Milano fu decisivo un accordo tra il Padre Generale e il Consolato milanese dell’Ecuador.

In questi anni di attività circa 1.500 studenti hanno studiato grazie a questa istituzione, molti dei quali hanno conseguito il diploma. Ciò è stato reso possibile grazie alla collaborazione tra la comunità dei Gesuiti e le altre comunità religiose, i docenti ecuadoriani e latino americani ed il gruppo umano degli studenti, che permettono a questo sogno di continuare ad esistere e crescere.

Irfeyal offre anche un servizio di formazione nelle carceri rivolto ai detenuti ecuadoriani, con lo scopo di costruire con gli stessi un percorso alternativo di reinserimento sociale. Promuove inoltre diversi servizi socio-educativi e sportivi tesi a rafforzare lo sviluppo culturale dell’essere umano, l’uguaglianza dei diritti tra le persone ed il dialogo interculturale.

Alle attività dell’Irfeyal partecipano, con nostra grande soddisfazione, i gruppi giovanili “di strada”, ai quali si offre la possibilità di una scelta di formazione culturale. L’immenso lavoro che i Gesuiti portano avanti nel mondo in campo culturale e formativo, rivolto alle classi sociali meno fortunate, ha permesso a queste ultime di accedere ai diritti di cittadinanza universali e di crescere socialmente e culturalmente.

Un particolare ringraziamento lo si deve all’Istituto Leone XIII, che ha contribuito, con la propria apertura e accoglienza, a permettere all’Irfeyal, all’Università Tecnica di Loja (Ecuador), al Centro Ecuadoriano di Arte e Cultura a Milano, di proseguire il cammino di sviluppo umano intrapreso.

 

In diretta da Gressoney

21 febbraio 2012
Martedì sera…   pattinaggio!
Settimana di divertimento e condivisione sulle nevi di Gressoney St. Jean per un folto gruppo di studenti dei Licei e della Secondaria di II Grado provenienti da tre storici Istituti italiani dei Gesuiti,  il “Pontano” di Napoli, il “Massimo” di Roma e il “Leone XIII” di Milano.

94 tra ragazzi e ragazze, ospiti da domenica 19 febbraio della nostra Villa Belvedere, stanno trascorrendo la settimana di Carnevale alternando le lezioni di sci a momenti di confronto e di riflessione, umana e spirituale.

L’esperienza proseguirà fino al 25 febbraio.

 

Un’occasione importante per conoscersi, scambiare opinioni, diventare amici.
Padre Eraldo Cacchione, responsabile dell’animazione spirituale, ci fa sapere: “Come è bello vederli stare insieme, persino durante lo studio!” Sì, perché c’è anche un tempo per i compiti, le famiglie si rassicurino.

Studenti del "Massimo" al lavoro

I ragazzi sono accompagnati e seguiti dal prof. Mauro Rossi di Milano, responsabile dell’iniziativa, da docenti degli Istituti di provenienza e da un gruppo di assistenti.

 

Comunicazione del Rettore

17 febbraio 2012

Genitori

Docenti

Non docenti

Prot. 89

 

Oggetto: Comunicazione del Rettore

Gentili Famiglie, cari colleghi,

 

desidero comunicarvi alcune informazioni, prima dell’interruzione della prossima settimana. Innanzitutto, scusandomi per il ritardo, ringrazio tutti di cuore per la buona riuscita dell’iniziativa caritativa realizzata in occasione del Natale che ha mobilitato grandi e piccoli. Le raccolte effettuate durante i vari incontri pre-natalizi sono state:

 

S.Messa 13 dicembre 7825 euro

Vendita Lega Missionaria Studenti 13 dicembre 3000 euro

S. Messa 18 dicembre 2400 euro

per un totale di 13225. Di questi 6700 euro sono stati devoluti per la Romania, dove p. Denora si è recato durante le vacanze natalizie, e il resto al Perù. A tutto ciò si aggiungono 365 scatoloni contenenti alimenti, vestiario e materiale didattico raccolti dai ragazzi dei Licei e partiti con corriere per la Romania.

Grazie davvero anche a nome di chi potrà beneficiare di questa generosità!

 

Mi permetto di ribadire che sono traguardi importanti che si raggiungono con le energie, ma soprattutto, con il cuore di tutti e sono segno di una gratuità che spesso non appare, ma che c’è in tutta la comunità del Leone. Si tratta di un dono che ciascuno di noi ha ricevuto e che impara a condividere con le persone e le situazioni che ci interpellano.

A questo proposito ricordo che alla fine del prossimo mese di maggio Milano vivrà un’importante momento di Chiesa: si tratta del VII Incontro mondiale delle famiglie. In occasione dell’evento molte famiglie cristiane di tutto il mondo avranno bisogno di ospitalità e a ciascuno è richiesto innanzitutto uno spazio del cuore per accogliere. Il nostro Istituto ha dato disponibilità al riguardo e siamo in attesa di sapere come potremo essere utili. Sappiamo che le parrocchie stanno raccogliendo adesioni sia per la partecipazione all’evento che per l’ospitalità; se qualcuno desiderasse avere ulteriori informazioni può rivolgersi a p. Eraldo Cacchione (cacchione.e@gesuiti.it), al professor Jacopo De Vecchi (jacopo.devecchi@leonexiii.it) o andare sul sito www.family2012.com.

Un’ultima comunicazione riguarda l’inizio della prossima quaresima: come negli scorsi anni i Gesuiti di Milano propongono l’esperienza degli Esercizi Spirituali serali. Si tratta di una forma di Esercizi spirituali riservata a chi, per vari motivi, non può frequentare un corso residenziale di Esercizi. Saranno incentrati sul tema “Davanti ai segni di Gesù”, si svolgeranno nella chiesa di San Fedele secondo il calendario allegato (Esercizi spirituali a San Fedele).

 

RingraziandoVi per l’attenzione, saluto tutti cordialmente

 

Il Rettore

Prof.ssa Gabriella Tona

 

Uscita anticipata

16 febbraio 2012

Alle Famiglie degli alunni del Biennio dei Licei e di 4 Scientifico C

Prot. 88

Oggetto: uscita anticipata

 

Gentili famiglie,

 

comunico che mercoledì 29 febbraio gli alunni del biennio dei Licei e di 4 Scientifico C usciranno alle ore 12.40, in quanto i docenti saranno impegnati in attività di formazione a partire dalle ore 13.00

 

Grazie per l’ attenzione.

La Coordinatrice Didattica

Prof.ssa Susanna Regazzoni

 

 

Uscita anticipata mercoledì 29 febbraio

16 febbraio 2012

Famiglie Scuola Secondaria di I Grado

Prot. n° 86

Oggetto: Uscita anticipata mercoledì 29 febbraio

 

Gentili Famiglie,

 

nell’ambito dei percorsi di formazione del corpo insegnante, vi comunichiamo che il prossimo mercoledì 29 febbraio tutti i docenti dell’Istituto Leone XIII saranno impegnati in un incontro che si svolgerà nella tarda mattinata.

 

Di conseguenza, eccezionalmente e soltanto per la giornata di mercoledì 29 febbraio, le lezioni di tutte le classi avranno termine un’ora prima del previsto, ossia alle ore 12.40.

L’uscita avverrà come di consueto dalla via Leone XIII 6.

Grazie dell’attenzione.

 

Il Coordinatore Didattico

Prof. Antonio Bertolotti

 

 

 

 

Udienza plenaria

15 febbraio 2012

Famiglie Licei

Prot. 84

Oggetto: Udienza plenaria

Gentili Famiglie,

comunico che, come già anticipato in data 6/10/11 (Prot. 551), è stata fissata un’udienza plenaria mercoledì 7/3/12 dalle ore 16.00 alle ore 19.00.

 

I genitori potranno fare richiesta di appuntamento mediante il libretto dei colloqui a partire da lunedì 27/2/12.

 

Ogni docente accoglierà fino a un massimo di 20 richieste; ricordo, quindi, che l’ udienza plenaria vuole essere un’ opportunità per i genitori che non riescono a conciliare gli impegni lavorativi con

l’orario di ricevimento degli insegnanti ed è una modalità di confronto valida solo in caso di situazioni scolastiche non particolarmente critiche.

RingraziandoVi per la collaborazione, porgo cordiali saluti.

 

La Coordinatrice Didattica

Prof. ssa Susanna Regazzoni

 

Il ricevimento avverrà nelle seguenti aule e uffici.

Uffici : Prof.ssa Tona – P. Ceroni – Prof.ssa Regazzoni

PIANTERRENO:

– 2 Classico A: Don Anastasi / Prof.ssa Argenti

– 3 Classico A: Prof.ssa Muzzio/ Prof. Pistorello / Prof.ssa Preda / Prof. Rossi

– 4 Scientifico A: Prof. Besana / Prof.ssa Bevilacqua / Prof.ssa Bezzera

– 4 Scientifico B: Prof.ssa Blandini / Prof.ssa Biella

– 4 Scientifico C: Prof.ssa Bondi / Prof.ssa Brivio Donatella

– 5 Scientifico A: Prof.ssa Brun / Prof.ssa Brivio Nicoletta

– 5 Scientifico B: P. Cacchione / Prof. Campanini

– 5 Scientifico C: Prof.ssa Capello / Prof. Caprioli

 

1° PIANO:

– 1 Scientifico A: Prof.ssa Chiffi / Prof. Cocchetto

– 1 Scientifico B: Prof. Devaux / Prof.ssa Helms

– 1 Scientifico C: Prof. Lulli / Prof. Marabelli

– 4 Ginnasio A: Prof. Negroni / Prof.ssa Patti / Prof. Sgarella

– 5 Ginnasio A: Prof.ssa Augello / Prof.ssa Beretta

– 2 Scientifico A: Prof.ssa Masini / Prof. Mercanti

– 2 Scientifico B: Prof. Fontana / Prof.ssa Pasquino

– 3 Scientifico C: Prof. Pini / Prof. Pignatari

– 3 Scientifico A: Prof.ssa Brambilla / Prof.ssa Scaglioni

– 1 Classico A: Prof. Sibillo / Prof. Strati

– 3 Scientifico B: Prof. Tenconi / Prof.ssa Zisa

– 3 Scientifico C: Prof.ssa Turconi / Prof. Zaggia / P. Zanetti

 

 

Scuola in Montagna Classi Seconde 2012

14 febbraio 2012

Famiglie classi Seconde Scuola Secondaria di I Grado

Prot. n° 81

Oggetto: Scuola in Montagna Classi Seconde 2012

Cari Genitori,

come vi è stato anticipato negli incontri di inizio anno, i Vostri figli si apprestano a vivere uno dei momenti più significativi del loro cammino triennale, la settimana di “scuola in montagna”, che quest’anno si svolgerà a Santa Caterina di Valfurva (SO) dall’11 al 17 marzo pv.

L’iniziativa – la più longeva tra quelle della scuola secondaria di primo grado – rappresenta il punto di massimo impegno nel progetto di soggiorni integrati alle attività didattiche ordinarie, che mirano ad offrire ai ragazzi una diversa prospettiva sul fare scuola e sullo stare insieme secondo regole comuni e condivise. Una settimana intera trascorsa insieme significa avere l’opportunità di conoscere meglio gli altri, avviare o consolidare percorsi di amicizia, fare sport giocare e lavorare assieme, verificando i limiti propri e altrui, nel costante rispetto di regole, tempi, luoghi e persone.

In questo nuovo tratto del loro cammino di crescita umana i ragazzi saranno chiamati

• a dare spazio ad un percorso di preghiera comunitaria appositamente strutturato;

• a sperimentare un progetto didattico articolato in forme e tempi più ampi e distesi rispetto a quanto si può fare normalmente a scuola (quest’anno alla proposta didattica è stato dato il titolo di “Quante storie!”, un viaggio in Europa, percorso attraverso il patrimonio delle narrazioni popolari);

• a svolgere un’attività sportiva invernale con la guida di maestri, avviando o migliorando la propria tecnica;

• a conoscere meglio il territorio montano in cui verranno trascorse queste giornate e le sue caratteristiche ambientali ed etnografiche, anche attraverso alcune visite guidate;

• a poter riflettere e confrontarsi su questioni attinenti alla fase di crescita dei ragazzi.

Considerata la natura del soggiorno, la sua organizzazione e i suoi scopi pedagogici e formativi, riteniamo necessario insistere sul fatto che i ragazzi non portino con sé il telefono cellulare; ci rendiamo conto che, rispetto alle abitudini ormai consolidate nella nostra società, questa scelta possa apparire insolita, ma nel corso di questi giorni i ragazzi devono essere nelle condizioni migliori per sviluppare al massimo i rapporti interpersonali, affrancandosi dalla dipendenza che li lega agli strumenti tecnologici (che possono costituire anche elemento di significativo disturbo alle attività didattiche e di distrazione). Parimenti importante deve essere lo sforzo da compiere per gestirsi in relativa autonomia, senza il supporto costante della famiglia.

Negli allegati troverete una descrizione il più possibile dettagliata dell’intera proposta, sulla quale da tempo lavorano docenti che ne saranno responsabili in prima persona. Vi invito a valutarla con attenzione e, attraverso i moduli che troverete allegati, a dare la Vostra adesione.

Certo della Vostra attenzione, Vi invio i miei migliori saluti.

Il Coordinatore Didattico

prof. Antonio Bertolotti

Programma: 

QUANTE STORIE!

SCUOLA IN MONTAGNA SANTA CATERINA 2012

Partenza: domenica 11 marzo, ore 14:00, via Reggimento Savoia Cavalleria

Rientro: sabato 17, ore 13:00, via Reggimento Savoia Cavalleria

GIORNATA TIPO

7:15 sveglia

7:45 preghiera

8:00 colazione, riordino camere, avvio alle piste

9:00 scuola sci (*)

12:00 conclusione scuola sci e rientro nelle strutture

13:00 pranzo e relax

14:30 attività pomeridiane (**)

16:30 merenda e relax

17:00 attività pomeridiane (**)

18:15 relax

19:15 preghiera

19:45 cena

21:15 serate insieme (***)

22:30 in camera

* Lunedì tutti gli alunni saranno divisi in gruppi, a seguito di selezione effettuata dalla scuola sci. Venerdì mattina: gara conclusiva. A tutti saranno distribuiti attestati di partecipazione.

** Le attività pomeridiane prevedono lavori a gruppi sul progetto didattico QUANTE STORIE! – Viaggio in Europa attraverso i racconti popolari, visita alla Centrale di biomassa, passeggiata nella neve, conversazioni “al caminetto”.

*** Le attività serali prevedono giochi, visione film, incontro con l’alpinista Marco Confortola, serate teatrali.

Docenti accompagnatori: proff. A. Argenta, L. Bezzera, C. Devaux, L. Diliberto (responsabile educativo), E. Fietta, S. Pizzul, R. Tanzi. Sono inoltre presenti quattro assistenti universitari.

Quota della settimana (programma + lezioni sci o snowboard + skipass): € 530.

Iscrizioni: utilizzare il modulo accluso e consegnarlo al sig. Tiziano Modonato, unitamente all’intera quota e alla scheda medica, entro e non oltre GIOVEDÌ 1 MARZO. Il noleggio dell’attrezzatura, ove necessario, andrà pagato in loco.

La quota comprende: 6 gg. di pensione completa in Hotel, camere con doccia e servizi, viaggio da e per Milano in pullman gt, ski pass comprensorio S. Caterina Valfurva valido 5 gg., 15 ore di lezione collettiva di sci, tutte le altre attività. NB: il programma potrà subire modifiche in relazione alle condizioni metereologiche o problemi organizzativi che potrebbero verificarsi nella settimana.

Indirizzi: Santa Caterina Valfurva (Sondrio).

Sezioni A e B: Hotel Santa Caterina, tel. 0342.925123

Sezioni C, D, E: “Casa La Benedicta” tel. 0342.935423.

Per emergenze:

cell. docenti Hotel Santa Caterina: 345.4799665

cell. docenti Benedicta: 327.0318602.

Durante la settimana è vietato l’uso dei telefoni cellulari. Comunicazioni dell’andamento generale delle giornate verranno date dai docenti ai rappresentanti di classe e, per loro tramite, alle famiglie. Per i ragazzi, nelle strutture sono utilizzabili telefoni “a scatto”.

Si declina ogni responsabilità per oggetti e materiali personali, il cui controllo è cura dei singoli alunni.

Per il giorno del rientro, si raccomanda ai genitori di NON PARCHEGGIARE le proprie auto nello spazio di via Reggimento Savoia Cavalleria, fianco Leone, onde permettere ai tre pullman di accostare e ai ragazzi di scaricare i bagagli in sicurezza.

Qui potete scaricare:  Modulo di adesione

                                          Indicazioni su abbigliamento e attrezzature

                                          Scheda sanitaria

 

Pagina successiva »

Bacheca Download