Il saluto del Leone a Martini

31 agosto 2012

Il Cardinale Carlo Maria Martini si è spento il 31 agosto presso l’infermeria dei Gesuiti di Gallarate, dove da anni lottava con una malattia che negli ultimi mesi aveva reso lui, uomo della Parola, incapace di parlare.

Martini, Arcivescovo di Milano dal 1979 al 2002, era molto affezionato al Leone XIII, dove più volte si era recato in occasione di ricorrenze e celebrazioni come il centenario dell’Istituto del 1993.

Tra le molte dichiarazioni di affetto per il cardinal Martini apparse su giornali e siti web in questi giorni riportiamo la vivida memoria, pubblicata dal nostro professor Luca Diliberto sul sito dell’Azione Cattolica, che rievoca i tempi in cui Martini avviò la Scuola della Parola e la Cattedra dei non credenti.

Padre Martini era un gesuita appartenente alla Provincia Piemontese della Compagnia di Gesù. Nato a Torino nel 1927, aveva studiato all’Istituto Sociale, la scuola dei Gesuiti nel capoluogo piemontese. Entrato nella Compagnia di Gesù nel 1944, fu esegeta biblico di fama internazionale e Rettore dell’istituto Biblico fino al momento in cui fu chiamato da Giovanni Paolo II alla sede episcopale di Milano nel 1979. Tra le numerosissime pubblicazioni ricordiamo le tre lettere pastorali sull’educazione, Dio educa il suo popolo, Itinerari educativi ed Educare ancora, pubblicate dal  Centro Ambrosiano di Documentazione e Studi religiosi. Inoltre Le ragioni del credere, l’opera omnia del Cardinal Martini pubblicata lo scorso anno, è una delle pochissime raccolte di scritti edita nella prestigiosa collana I Meridiani di Mondadori ancora vivente l’autore.

La comunità dei Gesuiti, i docenti, le famiglie, gli alunni ed ex-alunni del Leone lo ricordano nella preghiera con grande affetto, dolcezza e riconoscenza.

Bacheca Download