Campionesse provinciali di calcio a 5

31 marzo 2014
calcio a 5

Da sin in alto: Elena RUBINI (cap.) Anna RODERI, Anita CERNI, Anna CREA, Ludovica ACCINNI, Cecilia GUARNERIO, Anna ARSI, Eleonora GRECO, Giulia GRASSO, Sabrina BOCCALATTE.


Oggi, 31 marzo 2014, presso il centro sportivo Fossati di via Cambini, le ragazze della
Secondaria di I Grado del Leone XIII hanno vinto i Provinciali dei Campionati Studenteschi di calcio a 5. Dopo aver perso la finale lo scorso anno, questa volta hanno agguantato il primo posto battendo 14 a 1 le ragazze della scuola Leonardo da Vinci di Cornaredo.

Bomber della partita è stata Elena Rubini, il capitano, che ha regalato ben 7 gol alla sua squadra, ma hanno segnato anche Anna Arsi (2), Cecilia Guarnerio, Eleonora Greco, Ludovica Accinni e Anna Crea (2).

Prossimo appuntamento i Regionali il 30 aprile.

Complimenti alle impavide ragazze, al loro mentore, il prof. Riccardo Tanzi, e al consulente tecnico (e umano) Tiziano Modonato!

Un viaggio alle porte dell’Oriente

29 marzo 2014

Dal 23 al 26 marzo la IV Scientifico C del Leone XIII si è recata a Istanbul, nuova frontiera per i viaggi di istruzione al Liceo. Hanno accompagnato i ragazzi le prof.sse Nicoletta Brivio e Gaia De Vecchi.

Uno studente della classe, Gerolamo Setti, ci ha scritto un rescoconto dell’esperienza, che di seguito pubblichiamo.

“Unità nel molteplice, molteplice nell’unità” potrebbe essere il filo rosso del nostro viaggio di istruzione a Istanbul, “città suggestiva” secondo il giudizio di Elena.

Le sfaccettature umane, religiose e culturali del nostro viaggio ci hanno affascinati e coinvolti. 

Moschea

Moschea di Solimano

A Istanbul abbiamo vissuto giorni sereni, di cultura, di amicizia e di stimoli umani, alternando momenti di svago ad attività intense di riflessione, visite “classiche” come le moschee, il Topkapi e il Grand Bazaar, a tappe più “originali”, come il giro in traghetto sul Bosforo e la stazione dell’Orient Express.

Il 30 marzo ci saranno le elezioni locali e il Paese è in fermento. Domenica 23, all’arrivo, abbiamo impiegato più di tre ore per raggiungere il nostro albergo, perché moltissimi cittadini di Istanbul si erano riversati in strada per andare ad ascoltare un comizio del premier turco Erdogan. Spintoni, traffico e rumori ci hanno subito fornito un’idea chiara della città in cui eravamo.

A Istanbul, a differenza di quanto succede nelle città occidentali con le vestigia dei grandi imperi del passato, i monumenti storici non sono reliquie protette ed esposte come in un museo. A Istanbul le rovine fioriscono e convivono con la città. E noi ne siamo stati quasi inglobati, ne siamo stati parte attiva.

Foto di gruppo

Foto di gruppo

A Istanbul tutto è festa dei sensi: colori e luci inusuali; gusti esotici (non sempre graditi, però); smisurati profumi, di spezie, di cibo venduto per strada, di mare, di storia (“città odorosa” suggerisce Michele); impossibile non notare le grida di bambini che giocano per strada o di mercanti che contrattano e di muezzin che richiamano i fedeli alla preghiera.

A Istanbul non solo l’Europa e l’Asia si danno la mano: si abbracciano il Cristianesimo e l’Islam, come a Santa Sofia dove il nome di Allah è affisso accanto al mosaico della Madonna. E la storia si intreccia: Greci, Romani, Ottomani… hanno lasciato la loro impronta, inconfondibile (come la cisterna romana, l’acquedotto di Valente da una parte o la moschea di Solimano o il fabuloso Topkapi dall’altra). “Un affare vivere così tanta storia in così poco tempo”, sintetizza Marcello

 A Istanbul le contraddizioni sono la normalità, come afferma Giacomo. Donne con il velo integrale passeggiano a lato di donne in minigonna; la vita è brulicante ma il traffico immobile; case fatiscenti si alternano a palazzoni moderni; fedeli pregano per strada, accanto a bar in cui si vendono alcolici…

Insomma, questa gita ci ha lasciato molto e abbiamo potuto constatare come estremi opposti possano in qualche modo convivere.“Se il mondo fosse un solo stato, la capitale sarebbe Istanbul” disse Napoleone Bonaparte. Ne siamo convinti anche noi. 

Gerolamo Setti, IV Scientifico C

Mail studenti

27 marzo 2014

 

A FAMIGLIE CLASSI 1mdD e 3mdC

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

Prot 144

 

OGGETTO: mail studenti

 

Gentili Famiglie,

 

come probabilmente già sapete, all’interno della piattaforma Google, su cui poggiano gli indirizzi mail di tutto il personale del nostro Istituto, c’è la possibilità di attribuire un indirizzo istituzionale ad ogni alunno della scuola e di creare i gruppi classe, così da facilitare l’eventuale condivisione di materiali tra docenti e alunni di una classe. L’anno scolastico 2013-2014 ha visto la creazione dei gruppi classe per tutti gli alunni dei Licei, lasciando per il momento in sospeso la scelta di creare i gruppi classe per la Secondaria di I grado e per la Primaria.

Visto anche l’uso delle comunicazioni via mail che avviene tra gli alunni e alcuni docenti, sulla base delle attività che vi vengono svolte, abbiamo pensato di avviare una sperimentazione anche alla Secondaria di I grado, a partire dalle classi 1D e 3C.

Tale sperimentazione prevede:

–                      la creazione degli indirizzi mail istituzionali per ogni singolo alunno (nome.cognome@studenti.leonexiii.it);

–                      la consegna a ciascuna famiglia delle credenziali di accesso al nuovo indirizzo mail;

–                      la creazione di un gruppo classe per facilitare la comunicazione tra alunni e insegnanti senza dover ogni volta digitare tutti i singoli indirizzi;

–                      la condivisone di alcuni materiali tra docenti e alunni, in linea con quanto sta già avvenendo su richiesta di alcuni docenti.

 

Le credenziali di accesso verranno comunicate esclusivamente alle famiglie, in modo che ciascuna possa decidere se il proprio figlio è autorizzato a consultare autonomamente la mail di Istituto o se può farlo soltanto insieme ai genitori. L’indirizzo mail istituzionale dovrà essere usato esclusivamente per le attività didattiche e non dovrà in alcun modo essere utilizzato per comunicazioni personali. La Scuola declina ogni responsabilità rispetto ad un uso improprio (o diverso da quanto esplicitato sopra) dell’indirizzo mail di Istituto.

La mail verrà disattivata al termine dell’anno scolastico.

 

Per poter avviare le necessarie procedure, vi chiediamo di compilare la richiesta di autorizzazione e di consegnarla firmata alla prof.ssa Argenti entro e non oltre venerdì 4 aprile: Autorizzazione 1mdD 3mdC

 

 

Nella speranza di fare un nuovo ulteriore passo avanti per facilitare la condivisione del progetto formativo tra docenti, alunni e famiglie, vi invio i miei migliori saluti.

 

 

Il Coordinatore Didattico

Prof. Antonio Bertolotti

Colloqui con il Coordinatore Didattico della Scuola Secondaria di I Grado

27 marzo 2014

Famiglie studenti classi Quinte Scuola Primaria

 

Prot. 142

 

Oggetto: Colloqui con il Coordinatore Didattico della Scuola Secondaria di I Grado

 

Gentili Famiglie,

 

com’è consuetudine, nel prossimo periodo desidero incontrare i genitori di tutti gli studenti della Scuola Primaria del Leone XIII che risultino iscritti al primo anno della Scuola Secondaria di I grado del nostro Istituto per l’anno scolastico 2014-2015.

 

Sappiamo che quella che stanno per vivere i vostri figli è una fase importante della loro storia scolastica e umana, che imporrà da un lato qualche fatica e qualche sforzo, ma che dall’altro sarà fondamentale perchè si rafforzino nel loro processo di crescita e apprendano ad affrontare le difficoltà con coscienza, volontà e – soprattutto – la necessaria serenità.

 

Sono certo che incontrarVi sia essenziale per poter migliorare la conoscenza di ciascuno dei ragazzi e del percorso scolastico ed educativo compiuto sino a oggi, e sono altrettanto sicuro che sarà un’ottima occasione di confronto aperto e costruttivo sulle prospettive pedagogiche che la Secondaria di I Grado propone.

So anche che le Vostre aspettative sono legittimamente molto alte, e che ognuno di Voi potrebbe avere in serbo mille domande e richieste; ritengo tuttavia che gli incontri possano essere davvero utili se ci concentreremo essenzialmente sulle caratteristiche e sulle peculiarità dei vostri ragazzi, che – non dubitatene – rappresenteranno poi uno dei punti di riferimento fondamentale quando mi dedicherò alla formazione delle classi.

Proprio per questo sarà mia cura, verso la fine dell’anno scolastico, incontrare tanto le insegnanti titolari quanto tutte le docenti specialiste per raccogliere il loro punto di vista e le indicazioni che mi potranno dare su ciascuno dei loro studenti dopo cinque anni di lavoro insieme, e che costituiranno per me elementi decisivi di conoscenza.

 

Per poter fissare gli appuntamenti – cosa che alcune famiglie hanno già fatto – Vi invito a contattare telefonicamente la Segreteria Didattica, la quale dispone della mia agenda, a partire dal prossimo mese di aprile e sino alla fine del mese di maggio, quindi con tutta calma e tranquillità.

 

Nella prima metà di maggio avremo inoltre l’occasione di confrontarci in un incontro plenario, durante il quale Vi illustrerò nel dettaglio le attività e le eventuali novità organizzative previste per il prossimo anno scolastico (in merito riceverete quanto prima la relativa convocazione via mail).

 

Certo della Vostra attenzione e in attesa di incontrarVi, colgo l’occasione per ringraziarVi della fiducia riposta nel nostro Istituto e per inviarVi i miei migliori saluti.

 

Il Coordinatore Didattico

Prof. Antonio Bertolotti

 

Menzione d’onore a New York

26 marzo 2014

La nuova Sala Assembleare dell’ONU, dove venerdì 21 marzo abbiamo aperto ufficialmente i lavori della Terza Edizione del Change the World Model United Nations, non ha il fascino e la bellezza di quella che noi tutti conosciamo. Ma la splendida sala degli anni Cinquanta aveva bisogno di un restyling e quindi provvisoriamente i lavori sono stati spostati in una specie di grande hangar. Il palco però è sempre quello, perché è stato trasportato e verrà ricollocato al suo posto a lavori ultimati. E dallo stesso palco, da dove parlano i potenti del mondo, hanno parlato anche i nostri ragazzi.

Il restauro della sala dell'ONU

Il restauro della sala dell’ONU

Restaurare l’ONU: ecco un tema interessante, che i nostri ragazzi del Leone XIII hanno cercato di approfondire durante i lavori e non solo a parole. Hanno portato tra le sacre mura il loro giovane entusiasmo, la voglia di cambiare, e in fretta, lo stato di cose. Dapprima hanno ascoltato con interesse gli interventi introduttivi del nuovo ambasciatore italiano alle Nazioni Unite, Sebastiano Cardi, della nostra ex ministro dell’Istruzione e Sindaco di Milano Letizia Moratti, di Salvatore Carrubba, già direttore de Il Sole 24ore e oggi presidente della nuova Future Leader Society, che sta proponendo ai nostri giovani le simulazioni del Parlamento Italiano alla Camera dei Deputati, nel tentativo di far recuperare il rapporto con le istituzioni.

Insomma, tante buone parole, a cui i nostri giovani hanno fatto seguire i fatti. Per due giorni interi hanno battagliato anche aspramente nelle varie commissioni e, come ormai avviene di tradizione, si sono distinti per qualità.

Lorenzo Procida con Beatrice clair

Lorenzo Procida con Beatrice Clair

Il nostro Lorenzo Procida, di II Liceo Classico, in rappresentanza dell’Egitto insieme a Beatrice Clair della scuola Alexis Carrel, ha vinto una honourable mention, uno degli attestati più ambiti di queste simulazioni, in Assemblea Generale. Davvero un grande risultato, visto che hanno dovuto sbaragliare la concorrenza di quasi 400 studenti.

Che cosa può mai significare vincere un premio diplomatico internazionale nell’anno in cui si sta restaurando l’ONU? Forse una coincidenza, forse un presagio o un segnale di una futura carriera. Senz’altro il segno di un impegno profuso con intelligenza e creatività.

Adesso lasciamo che i nostri si riposino e gustino le bellezze di questa splendida città. Di musei da vedere ce ne sono tanti, ma solo il camminare tra i grattacieli rappresenta un’emozione a cui difficilmente ci si abitua. Domani riprendiamo l’aereo per tornare a cambiare il mondo dalla nostra quotidianità.

prof. Paolo Tenconi

Campionati di Istituto di Atletica

26 marzo 2014
Alle Famiglie e agli Studenti dei Licei
Prot. n. 140
Oggetto: Campionati di Istituto di Atletica
Gentili Famiglie e Studenti,
venerdì 4 aprile, al campo XXV Aprile, dalle ore 8:30 alle ore 12:30 circa, si svolgeranno i tradizionali Campionati di Istituto di Atletica dei Licei.
I ragazzi si troveranno direttamente al campo (via Cimabue) a partire dalle ore 8:00,
secondo il calendario gare ricevuto dal proprio docente di scienze motorie.
Al termine della manifestazione rientreranno a casa con mezzi propri. Gli studenti assenti alle gare, il 7 aprile dovranno portare la giustificazione firmata dai genitori.
I genitori che avessero piacere a intervenire possono assistere alle gare.
Un cordiale saluto a tutti e buon allenamento ai ragazzi
Il Coordinatore Didattico

PELLEGRINAGGIO IGNAZIANO “NELLA NOTTE, L’ALBA DI DIO”

24 marzo 2014

PELLEGRINAGGIO IGNAZIANO “NELLA NOTTE, L’ALBA DI DIO”

Ci sei? Non avrai paura del cammino?

Cari ragazzi del triennio, care famiglie,

ci troviamo in un periodo dell’anno scolastico molto impegnativo, certamente per lo studio, per la maturità, per i test universitari, ma anche denso per le occasioni di viaggi di istruzione e ritiri che ci vedono coinvolti in un cammino di crescita personale e comunitario. Proprio per questo motivo vogliamo invitarvi a partecipare al pellegrinaggio ignaziano proposto dal 1 al 4 maggio in un percorso da Roma a L’Aquila (http://www.pellegrinaggioignaziano2014.it/). Può sembrare un’ulteriore iniziativa, aggiunta alle altre; invece vuole essere una forma semplice di domanda e ringraziamento, di affidamento e di esperienza di quello che Papa Francesco ha risposto al nostro compagno l’anno scorso all’udienza del 7 giugno:

“Camminare è un’arte, perché, se camminiamo sempre in fretta, ci stanchiamo e non possiamo arrivare alla fine, alla fine del cammino. Invece, se ci fermiamo e non camminiamo, neppure arriviamo alla fine. Camminare è proprio l’arte di guardare l’orizzonte, pensare dove io voglio andare, ma anche sopportare la stanchezza del cammino. E tante volte, il cammino è difficile, non è facile. “Io voglio restare fedele a questo cammino, ma non è facile, senti: c’è il buio, ci sono giornate di buio, anche giornate di fallimento, anche qualche giornata di caduta… uno cade, cade…”. Ma pensate sempre a questo: non avere paura dei fallimenti; non avere paura delle cadute. Nell’arte di camminare, quello che importa non è di non cadere, ma di non “rimanere caduti”. E questo è bello: questo è lavorare tutti i giorni, questo è camminare umanamente. Ci sei? Non avrai paura del cammino?”

Si tratta di tre giorni di cammino da Roma verso l’Aquila, con tre tappe di massimo 20 km al giorno. Si dormirà con sacco a pelo e materassino in palestre o parrocchie. Chi vuole partecipare consegni il tagliando alla prof.ssa Bondi unitamente alla quota d’iscrizione di 20 euro. Il resto della quota si può consegnare a mano il giorno della partenza; sono previste tre tranche di costi (oltre alla quota d’iscrizione) che variano secondo la data d’iscrizione: fino al 24 aprile: 70 euro; fino al 1 maggio (se c’è ancora posto): 90 euro. Dobbiamo poi organizzare il viaggio Milano/Roma in base al numero di iscritti.

                                                                                              L’équipe pastorale del Leone XIII

Scarica qui il modulo di adesione: PELLEGRINAGGIO IGNAZIANO

 

Vivere con il corpo e con lo spirito

23 marzo 2014

spirit-mind-bodyIl 25 marzo alle 21 in Istituto ultimo incontro dell’annuale rassegna dei Martedì del Leone, con una riflessione pertinente al tempo della Quaresima, Radicati nella terra, ma con lo sguardo verso il cielo.

Il corpo può essere considerato il nostro ‘luogo inevitabile’; la nostra vita avviene quotidianamente sempre dentro/con/attraverso il nostro corpo; non possiamo vivere prescindendo dalla nostra fisicità. Il corpo si presenta come il punto di partenza e di arrivo, l’orizzonte nel quale ci muoviamo anche nel nostro cammino incontro a Dio che, nella nostra vita, è già presente.

Interverrà il giornalista Pigi Colognesi, editorialista di ilsussidiario.net, che ci illustrerà come, tra le varie forme di spiritualità, la preghiera integri le dimensioni essenziali della persona umana: la fisicità materiale (il corpo), i nostri pensieri (la mente), le nostre passioni e i nostri affetti (lo spirito).

L’invito è rivolto a tutta la comunità educante del Leone. Vi aspettiamo numerosi !

Da Roma a New York per il progetto dell’ONU

20 marzo 2014

Ha preso il via il 18 marzo l’edizione 2014 del CWMUN (Change the world, Model United Nations) , simulazione dei lavori assembleari dell’ONUa cui partecipano moltissimi ragazzi provenienti da tutto il mondo e… anche dai Licei del Leone XIII.  Prima tappa a Roma, presso la sede dell’Università Europea e della FAO. A seguire, dal 20 al 27 marzo, trasferimento a New York per i lavori assembleari presso il Palazzo di Vetro dell’ONU.

In assemblea presso la FAO

In assemblea presso la FAO

I partecipanti della nostra scuola sono: Edoardo Amoroso, Alessandra Bonissoni, Jasmine Branca, Sofia Cianchi, Filippo De Nicola, Caroline Ghisolfi, Marycielo Tume, Giulio Linzola, Lorenzo Procida, Matteo Colombo. Coordina il gruppo il prof. Paolo Tenconi, che ci ha inviato la seguente cronaca:

“Varcare la soglia di un palazzo importante porta sempre con se’ un miscuglio di sensazioni, che si possono leggere con chiarezza sui volti delle centinaia di ragazzi e ragazze, tutti eleganti nei loro abiti da cerimonia, mentre si incolonnano davanti ai cancelli del Palazzo della FAO a Roma per superare i controlli di polizia: ma c’era bisogno di fare più di un’ora di pullman e attraversare tutto il traffico della Capitale per venire fin qui? Perché non abbiamo invitato i relatori nella bella sede dell‘Università Europea, che da ieri ospita i nostri lavori? Ci avremmo guadagnato come minimo un’ora di sonno!

Ma una volta entrati nella splendida Sala Assembleare del terzo piano e preso posto nelle comode poltrone blu che ospitano normalmente i delegati ufficiali di tutto il mondo, ecco che si comincia a respirare un’aria decisamente diversa, un’emozione di vera internazionalità: qui, proprio qui, sono stati discussi trattati internazionali che hanno cambiato la storia del nostro pianeta, qui si sono scontrate visioni del mondo prima inconciliabili, poi magari scomparse. Contribuisce anche molto il messaggio di benvenuto della Presidente della Camera Laura Boldrini, che fino al 1993 ha svolto la sua opera presso la FAO, lavorando sulla catena globale alimentare. Le sue parole ricordano quanti passi avanti siano stati compiuti da allora per garantire una maggiore equità nella distribuzione alimentare e nella sostenibilità. Un’occasione importante per cominciare a riflettere sul grande evento che interesserà fra poco Milano e tutta l’Italia, vale a dire l’EXPO 2015, che avrà come tema proprio la nutrizione del pianeta e una grande riflessione sul significato del cibo a livello globale.

Quindi si succedono gli interventi delle personalità invitate dall’Associazione Diplomatici a celebrare l’evento e la sala, prima inanimata e quasi impersonale pur nella sua bellezza, si riempie di nuove suggestioni.

Marcella Villareal, direttore FAO, parte da una riflessione sul motto della FAO stessa, vale a dire Fiat panis. Da anni la FAO stimola le politiche degli Stati nazionali a risolvere il problema della fame, che riguarda oggi 842 milioni di persone nel mondo. Il cibo prodotto e’ sufficiente e quindi non c’è ragione perché così tante persone soffrano la fame. 500.000 bambini ogni anno diventano ciechi a causa della mancanza di vitamina A. Ma molti paesi hanno già raggiunto l’obiettivo MDG1, quindi il lavoro sta portando frutti. La FAO sostiene che il numero accettabile di persone che nel mondo soffrono la fame sia ZERO. Ecco perché si sta lavorando ancora molto e i singoli governi devono accettare questa responsabilità.

Carmen Lasorella, presidente di RAI net, insiste invece sull’aiuto che le tecnologie possono dare al rispetto dei diritti umani, nell’aumentare, per esempio, le informazioni e quindi la consapevolezza del problema in tutto il pianeta. La conoscenza è il carburante del nuovo millennio, ripete più volte. Insiste anche sul digital divide, cioè la differenza tra generazioni nell’usare la tecnologia informatica. Il vero gap non è però generazionale, il vero gap è economico, sociale e culturale.

S.E. Giulio Maria Terzi di Sant’Agata, ex Ministro degli Esteri, prende la parola richiamando l’importanza delle organizzazioni internazionali, imperfette come tutte le democrazie, ma insostituibili e unica strada per poter risolvere i problemi a livello globale. Anche lui ricorda gli obiettivi del millennio.

Filippo De Nicola con la best delegtion

Filippo De Nicola con la best delegation

Alla fine di questo rifornimento di idee e suggestioni, siamo ritornati alla sede dell’Università Europea, dove gli studenti hanno concluso i primi lavori di simulazione. Anche qui non sono mancate le belle sorprese: Filippo De Nicola, della III Liceo Scientifico A, ha vinto la best delegation nella simulazione del Consiglio di Sicurezza rappresentando la Francia. Con un abile gioco scacchistico e diplomatico ha messo alle corde un’incauta Russia, che alla fine della discussione ha finito per mettersi il veto da sola!

Oggi si parte per New York. Le prossime notizie da Palazzo di Vetro”.

prof. Paolo Tenconi 

E…state con il Leone!

20 marzo 2014

A TUTTE LE FAMIGLIE DELLA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO

 

Qui potete scaricare tutti i moduli necessari per l’Iscrizione ai soggiorni estivi:

INFO GRESSONEY 2014

ISCRIZIONE GRESSONEY 2014

 

INFO CAMPEGGIO 2014

ISCRIZIONE CAMPEGGIO 2014

 

INFO CAORLE 2014

ISCRIZIONE CAORLE 2014

 

Per tutti i soggiorni è necessario compilare inoltre i seguenti moduli:

Informativa_ privacy

Scheda_sanitaria

 

Qui potete scaricare i volantino di presentazione:

Gressoney+campeggio in Valsesia:  Volantino 2014 Gressoney e Campeggio

Caorle: Volantino 2014 Caorle

 

 

 

 

Campeggio Valsesia

Caorle

Pagina successiva »

Bacheca Download