Verso Santiago, 30 maggio

30 maggio 2014

30 maggio – giorno 4 

Portomarín (alt. 389 m.) – Palas de Rey (alt. 535 m.): 24 km

Finalmente una giornata di sole!

Oggi, per la prima volta dall’inizio del viaggio, il tempo è stato clemente, lasciando a noi pellegrini la possibilità di godere a fondo della bellezza del cammino. Nonostante ciò la stanchezza accumulata da quattro giorni si è fatta sentire soprattutto sulle spalle e sui piedi rendendo a molti il cammino difficile e faticoso. Questo però non ci ha rallentato e pieni di grinta siamo ripartiti per raggiungere la nostra meta a 24 km di distanza.

Dopo 16 km di camminata siamo arrivati a Monterroso per mangiare un panino e riposare le gambe, stesi sull’erba al sole prima di ripartire e camminare per altri 8 km.

Felici, affaticati e doloranti ora siamo nell’ostello di Palas de Rey, paese immerso nella natura e meta della quarta giornata di camminata.

Chiara Veronelli

 

 

pellegriniOggi è stata una giornata serena, forse siamo stati aiutati da un po’ di sole. Mentre i giorni passano stiamo diventando “compagni di viaggio” e stiamo imparando che si può fare un passo in più anche quando si è già stanchi. Questo vuol dire per qualcuno rallentare e andare un po’ al passo degli altri, cosa non sempre facile, per altri chiederti come stai, prima di lamentarsi, per altri ancora mettersi alla prova e sperimentare la tenacia.

Ognuno trova il suo spazio, nella fatica, chi è più riservato e taciturno può rivelarsi in grado di dare il passo giusto da seguire, di rivelarsi una guida e un riferimento che, chilometro dopo chilometro, dà conforto.
Lungo la strada, uno accanto all’altro, a piccoli gruppi, si condividono i pensieri, i sogni e le riflessioni sulla vita, in un modo spontaneo e vero, difficile da raggiungere in altre occasioni. Le difese della vita di tutti i giorni si abbassano e si ha voglia di stare insieme anche in un altro modo. Un modo che forse si può imparare a portare anche in tanti altri momenti della propria vita.
Buon cammino

prof.ssa Alessandra Masini

 

Annotazione di padre Pier:

Ci sono tanti sassolini lungo la via che la gente pone sulle steli del chilometraggio che manca a Santiago. In realtà sono macigni, pesi che la gente porta. E decide di lasciare! 

Verso Santiago, 29 maggio

29 maggio 2014

29 maggio – giorno 3 

Samos (alt.700 m.) – Portomarín (alt. 389 m.): 16 + 19 km

Cammino in solitudine

Cammino in solitudine

Dopo i primi 40 chilometri le gambe incominciano ad essere pesanti, ma questo non scoraggia la nostra compagnia. Sveglia al canto del gallo (5:45 per essere più precisi) per il professor Pini e tre ragazzi che hanno deciso coraggiosamente di percorrere i primi 16 km. a piedi e non sul pullman che condurrà il resto del gruppo fino a Sarría, dove inizierà il cammino anche per loro.

Passo dopo passo, chilometro dopo chilometro il piccolo gruppo raggiunge la ambita cittadina e consuma una veloce colazione; nel frattempo il grosso della compagnia ha già intrapreso la via per Portomarín. “Nel mezzo del cammin, li ritrovai nella selva gallega” come disse il prof. Pini una volta raggiunto il gruppone. Dopo aver accolto i quattro impavidi, la ciurma riprende la marcia verso un meritato “bocadillo” (panino cattivo) e l’ennesimo timbro sul libretto di viaggio.

Proprio mentre stavamo per rimetterci in viaggio… la pioggia torrenziale ci sorprende e, come avevamo iniziato ieri mattina, ci tocca riprendere il cammino con mantelle e K – way vari.

Cammino insieme

Cammino insieme

La vista della cittadina ci rinvigorisce: aumentiamo il passo e, con i più resistenti che si erano caricati in spalla gli zaini delle ragazze più in difficoltà, arriviamo nella cittadina. Sfiniti, ma finalmente a Portomarín, i problemi non sono finiti: l’ostello municipale non aveva spazio sufficiente per tutti, ma, in extremis, riusciamo a trovarne un altro. La giornata volge ormai al termine, siamo stanchi ma soddisfatti e… domani è un altro giorno.

Francesco Bassani, Gianfrancesco Brivio Sforza, Sonia Pirovano, Sebastiano Quai

 

Annotazione di padre Pier:

Le due bandiere. A un certo punto del cammino bisogna scegliere per quale squadra giocare: l’egoismo personale o il gruppo, ovvero il camminare portando gli zaini degli altri e lo stare insieme.  A noi la scelta!

 

Bilancio volontariato e sport paralimpico nella mattinata del 5 giugno

29 maggio 2014

AGLI STUDENTI E ALLE FAMIGLIE DEI LICEI

Prot. 248

OGGETTO: bilancio volontariato e sport paralimpico nella mattinata del 5 giugno
Cari ragazzi,

il 5 giugno sarà la giornata di bilancio delle attività di volontariato. Quest’anno avete aderito numerosi e, soprattutto, avete svolto molto bene il vostro servizio.  Ce lo riferiscono le Associazioni che lunedì pomeriggio sono intervenute al Leone per  un confronto conclusivo. Bravi! So che le persone che avete aiutato vi sono riconoscenti.

In quella stessa giornata del 5 avrete anche l’opportunità di conoscere una realtà significativa ed esemplare: lo sport paralimpico. Il prof. Zaggia, responsabile del Volontariato, ha contattato il Comitato Italiano Paralimpico , che interverrà in Istituto  con una rappresentanza di atleti per dimostrazioni e giochi in diverse specialità.

Il tema della giornata sarà proprio SPORT E DISABILITA’ e sarà affrontato attraverso l’esperienza diretta: dapprima osserverete le squadre di atleti disabili, che si affronteranno tra di loro, poi sarete coinvolti nei giochi o nelle partite.

Inizieremo la mattina con la S. Messa. Questo in dettaglio il programma della giornata:

8:oo       in classe per l’appello
8:15       S. Messa nella Chiesa dell’Istituto
9:15       in Teatro. Bilancio del Volontariato. Introduzione allo sport paralimpico da parte del Dr. Pierangelo Santelli, presidente del Comitato Paralimpico Lombardo
ore 10:00 – 13:00             Esibizione di sport paralimpici e prove di gioco
ore 13:00 – 13:35             in Teatro: premiazione attività sportive  con la presenza del campione del mondo disabile di calcio balilla.
Per l’esibizione degli sport paralimpici occorre che vi distribuiate in 3 gruppi secondo il seguente schema:

Gruppo A:          IV Ginn./ 1 Sc. A/B/C; 2 Sc. A/B

Gruppo B:           V Ginn. /1 Cl./ 2Cl. /3 Sc. A/B/C

Gruppo C:           3 Cl./4 Sc. A/B/C; 5Sc. A/B/C
Nel programma allegato trovate la collocazione dei gruppi all’interno della fascia oraria 10 – 13.

Volontariato e sport al Leone XIII

Vi chiedo di attenervi scrupolosamente alle indicazioni date per permettere il regolare ed ordinato svolgimento delle attività.   Vi ringrazio

Il Coordinatore Didattico
prof. Vincenzo Sibillo

Verso Santiago, 27 e 28 maggio

28 maggio 2014

27 maggio – giorno 1 

Las Herrerias (alt. 672 m) – Fonfría (alt. 1285 m.): 20 km

Sveglia alle 6 e così inizia la giornata. Dopo una ricca colazione abbiamo preso la via del cammino. All’inizio sembrava abbordabile, ma presto, con il passare delle ore e dei chilometri, la fatica ha iniziato a farsi sentire e il cammino a farsi sempre più duro.

Nei pressi di Cerbeiro

Nei pressi di Cerbeiro

Dopo i primi 5 km la salita è diventata molto ripida e quindi abbiamo fatto una pausa, durante la quale abbiamo letto dei Salmi. Dopo la pausa, tra la puzza di letame e il sole cocente, abbiamo ripreso la lunga salita e dopo 15 km ci siamo fermati a mangiare un panino in un paesino chiamato Cerbeiro.

Il tempo è cambiato: attrezzati di K-way e mantelle ci siamo avventurati verso un falsopiano che sembrava non finisse mai. Affaticatissimi, dopo tanta strada, con la speranza che la fine fosse vicina, abbiamo in realtà scoperto che ci aspettava un’altra ora abbondante di cammino. Verso le 17, fradici, siamo arrivati finalmente all’ostello.

Come primo giorno non è stato per niente facile, anzi molto impegnativo.

Prof. Giulio Pini

 

28 maggio – giorno 2 

Fonfría  (alt. 1285 m.)Samos (alt. 700 m.): 20 Km.

Oggi sveglia alle 7, siamo partiti con un tempo terribile, faceva freddo e pioveva.

Il cammino era molto lungo, il tempo lo ha reso ancora più faticoso. Molti, già poco dopo la partenza, si volevano arrendere, perché oltre alla fatica imminente si aggiungeva quella del giorno prima.

Il gruppo dopo poco si è diviso, a causa delle difficoltà tecniche e certo le nuvole basse e fitte non aiutavano noi pellegrini.

Samos sullo sfondo

Samos sullo sfondo

Dopo tre ore di cammino colme di difficoltà siamo arrivati ad un baretto, dove abbiamo mangiato dei panini molto buoni accompagnati da patatine altrettanto buone.

In seguito ci siamo recati in farmacia a medicare gli acciacchi sorti nel trascorso cammino.

A questo punto ci accorgiamo che siamo solo a metà del cammino quotidiano e abbastanza avviliti e stanchi ripartiamo. Piano piano ci avviciniamo al traguardo che sembrava non arrivare mai.

Accompagnati come sempre dalla fedele pioggia e dal suo amico freddo, nell’incredulità generale siamo giunti a Samos in un bell’albergo. Tutti speriamo che domani sia il tempo sia migliore, ma le previsioni non promettono bene e comunque noi non temiamo nessuna condizione avversa. La prossima tappa è alla nostra portata!

Prof. Giulio Pini

Annotazione di padre Pier:

Oggi giorno di pioggia, questo è il cammino (della vita); il tempo meteorologico non lo decidi tu. A te camminare. 

Pellegrini verso Santiago, anno secondo

26 maggio 2014

 

20140526_170336

 

26 maggio: arrivo in Spagna

Siamo arrivati! Oggi lunga giornata di trasferimento, accolti da una Galicia in fiore, verde maculata di giallo. Il tempo era incerto, poi il sole ha deciso di venir fuori a riscaldarci mentre passeggiavamo a Villafranca del Bierzo, splendido paesino al confine tra Castilla-Leon e Galicia da dove iniziamo il nostro cammino.

Ci aspettano salite e discese, sentieri e stradoni, tante persone da incontrare e San Giacomo all’arrivo: 150 km circa in 7 giorni!

Vi terremo aggiornati…

proff. Masini, Pini, Zanetti S.I.

A lezione di democrazia in Parlamento

26 maggio 2014

Dal 21 al 23 maggio, sei ragazzi della 3 Liceo Scientifico C, Francesco Arnaboldi, Giorgio Brugnoli, Filippo Camisasca, Lorenzo Cogliati, Riccardo Magnoni e Claudia Mazza hanno partecipato alla versione pilota del progetto Democracy, organizzato da FLS (Future Leader Society) e Associazione Diplomatici, con cui il Leone già collabora attivamente in altri progetti di respiro internazionale, come il più noto CWMUN.

Lavori assembleari

Lavori assembleari

Democracy nasce con la volontà di avvicinare i ragazzi alla politica, immergendoli per tre giorni in una vera e propria simulazione parlamentare in cui sono chiamati al dibattito e al confronto con altri alunni provenienti da tutta Italia su una tematica specifica.

I nostri giovani studenti si sono dovuti cimentare nel formulare una proposta di legge volta a incentivare l’occupazione giovanile in Italia.

I risultati sono stati decisamente al di sopra delle aspettative: i ragazzi, partiti da Milano con una bozza di legge articolata in pochi punti, sono giunti alla fine della simulazione ad elaborare una proposta di legge vera e propria, formalmente corretta, suddivisa in articoli e commi. La parte più interessante e formativa, anche a detta dei sei “pionieri”, è stata senza dubbio quella della ricerca di una mediazione con gli altri “gruppi parlamentari” che ha portato, alla fine del secondo giorno, alla formazione di tre grandi coalizioni, all’interno delle quali ogni capogruppo esponeva la legge, sottolineandone i punti forti per acquisire consenso.

È stato emozionante vedere come dei ragazzi così giovani siano riusciti ad immedesimarsi nel ruolo loro assegnato, lavorando con energia e coinvolgimento e dando una valida prova di cittadinanza attiva e partecipativa.

L’esperienza si è conclusa con il dibattito finale in Parlamento e la votazione delle due proposte di leggi “finaliste”, preceduto dal discorso introduttivo del vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio.

Impossibile celare un pizzico d’orgoglio nel constatare come i nostri alunni si siano ben difesi contribuendo al progetto della coalizione vincitrice.

prof.ssa Silvia Raffaelli

 

CALENDARIO GENERALE ESAMI

26 maggio 2014

FAMIGLIE CLASSI TERZE Scuola Secondaria di I Grado

 

Prot. 243

 

Oggetto: CALENDARIO GENERALE ESAMI

 

Carissimi Genitori,

in vista dello svolgimento dei prossimi Esami di Stato conclusivi del primo ciclo di istruzione, su indicazione della Prof.sa Adriana COMETTI, Presidente della Commissione degli Esami di Stato 2014 presso il nostro Istituto, vi trasmetto alcune sintetiche informazioni che possano favorire una migliore organizzazione dei tempi di preparazione dei ragazzi.

 

Vi comunico in primo luogo che la consegna dei documenti di valutazione per gli studenti delle classi terze avverrà LUNEDI 9 giugno alle ore 18:30 nella aule al secondo piano, è sarà a cura degli insegnanti Referenti di classe o di loro delegati.

All’Albo presso la portineria centrale verranno affissi (presumibilmente nella mattinata di sabato 7 giugno) solo gli elenchi con l’indicazione delle ammissioni o non ammissioni a sostenere l’Esame; il giudizio di idoneità sarà invece riportato esclusivamente all’interno del documento di valutazione di ciascuno studente.

 

Le PROVE SCRITTE si svolgeranno nei “polmoni” al secondo piano dell’Istituto secondo il seguente calendario:

 

1.prova di ITALIANO               MERCOLEDI 11 giugno            ore 08:00         durata ore 4

 

2.prova di MATEMATICA         VENERDI 13 giugno                 ore 08:00         durata ore 3

 

3.prova di INGLESE                 LUNEDI 16 giugno                   ore 08:00         durata ore 3

 

4.prova di FRANCESE             MARTEDI 17 giugno                ore 08:00         durata ore 3

 

5.prova nazionale INVALSI     GIOVEDI 19 giugno                 ore 08:00         durata globale ore 2:45

 

Ogni giorno i ragazzi si ritroveranno nel cortile interno della scuola intorno alle 07:50 e verranno chiamati quando sarà il momento di entrare per l’appello.

 

I COLLOQUI ORALI avranno inizio nel pomeriggio di VENERDI 20 giugno e si svolgeranno nell’Aula Multifunzionale, alla sinistra dell’entrata principale dell’Istituto; il calendario completo dei colloqui verrà reso noto la mattina di mercoledì 11 giugno, una volte ultimate le operazioni di estrazione della lettera iniziale del cognome e dell’alternanza delle sezioni. Se non si verificheranno inconvenienti, le operazioni d’Esame si dovrebbero concludere entro Lunedì 30 giugno.

 

Nei prossimi giorni gli insegnanti forniranno tutte le indicazioni relative ai materiali e alla strumentazione didattica da avere con sé durante le prove d’Esame.

 

Per parte mia posso solo augurarmi che i nostri ragazzi sappiano affrontare questa prova con la necessaria determinazione, con una preparazione adeguata costruita nel corso del triennio, ma soprattutto con la serietà e l’impegno che è nelle loro possibilità esprimere, dimostrando così di avere adeguatamente compreso l’importanza di un passaggio che per loro deve rappresentare, più ancora che la chiusura di un ciclo, l’apertura di una nuova tratta di un percorso di crescita ricco e gratificante.

In calce alla presente, vi invio un modulo che deve essere compilato in ogni sua parte, con il quale autorizzate i vostri figli a uscire e a rientrare a casa autonomamente qualora consegnino le prove scritte in anticipo rispetto al termine massimo fissato per lo svolgimento di ciascuna prova.

Vi prego di voler far avere tale modulo al sig. Tiziano Modonato tassativamente entro e non oltre MARTEDI 3 GIUGNO p.v.

Ricordo che, a norma di legge, per ciascuna prova non è consentita la consegna dell’elaborato prima che siano trascorse le due ore dall’inizio.

 

Autorizzazione uscita esame

Certo della vostra attenzione, vi invio i miei migliori saluti

 

 

Il Coordinatore Didattico

Prof. Antonio Bertolotti

CORSI PARALLELI DI INGLESE 2

26 maggio 2014
ALLE FAMIGLIE E AGLI STUDENTI DEL II E DEL III ANNO DI INGLESE 2 – LICEO SCIENTIFICO
Prot. 242
p.c. ai proff. Brivio D., Davies, Turconi
Gentili Famiglie,
come annunciato il 12 maggio alla riunione di Settore con i Vostri Rappresentanti,
dal prossimo anno scolastico la suddivisione del corso di Inglese 2 in due corsi paralleli sarà estesa ai quattro anni del Liceo Scientifico. L’obiettivo è quello di personalizzare il più possibile l’insegnamento della lingua.
​Per comporre le classi i docenti di lingua hanno definito quanto segue:
– gli attuali studenti del II anno affronteranno un test in settimana il cui risultato determinerà l’inserimento nel corso più adatto alle proprie competenze; i corsi saranno tenuti dalla prof.ssa Stefania Turconi e dal prof. Benjamin Davies.
– per gli studenti del III anno si terrà conto dei risultati dell’esame FIRST. Gli studenti che lo avranno superato, con qualsiasi valutazione, potranno accedere al corso tenuto dal prof. Benjamin Davies. Gli altri studenti seguiranno il corso tenuto dalla prof.ssa Donatella Brivio.
​Vi ringrazio e Vi saluto cordialmente​
Prof. Vincenzo Sibillo
Coordinatore Didattico
Liceo Classico e Scientifico
Istituto Leone XIII
Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

Leone Sport in festa con l’Inter e l’EA7 Olimpia

25 maggio 2014

Il 5 giugno intervenite all’Open day dello Sport del Leone XIII, vedrete all’opera le numerose attività sportive dell’Istituto!

Sono invitati sia quanti già frequentano le scuole o i corsi sportivi dell’Istituto, le loro famiglie, sia quanti siano interessati al progetto sportivo.

 

 

manifesto open sport piccolo

Noi del Leone XIII crediamo fermamente che lo sport sia un maestro di vita fantastico, soprattutto per chi sta formando la propria personalità e si prepara alle grandi scelte della vita. Nelle discipline individuali si impara a chiedere molto da se stessi, cercando di dare il massimo in ogni circostanza; in quelle di squadra si capisce bene il senso della comunità e del ruolo di ciascuno; in entrambe ci si allena al sacrificio, e – per usare le parole di San Paolo – a “correre verso la meta” più importante, quella che dà senso alla vita. Ecco perché, in questi anni, abbiamo investito così tanto sullo sport; ecco perché, quando abbiamo pensato a un progetto da sottoporre alle famiglie, da realizzare insieme, abbiamo messo proprio lo sport al centro di Leonefuturo: non tanto con l’obiettivo di qualche medaglia olimpica da mettere in bacheca, quanto con quello di formare donne e uomini con valori forti, allenati ad affrontare anche le sfide più difficili.

Lo sport al Leone conta ben 2800 iscritti! Ogni anno portiamo circa 700 atleti, di tutti i plessi, alle iniziative sportive studentesche organizzate dal MIUR e da altri enti. Tutto questo è possibile, naturalmente, grazie all’impegno costante di molti educatori e istruttori, che forse non ringraziamo mai abbastanza e che vorremmo coinvolgere – insieme a voi – in un grande momento di festa, che per la prima volta celebrerà tutto lo sport dell’Istituto. 

Tra le iniziative in programma il 5 giugno, che trovate anche qui sotto nel dettaglio,  l’FC Internazionale giocherà una partita contro una selezione di ragazzi della nostra ASD Calcio e l‘EA7 Olimpia Milano si esibirà in una lezione assieme ai ragazzi dell’ASD Basket.

Non mancherà una partita della squadra di volley con una squadra del Centro Schuster.

Ci saranno anche esibizioni e gare della sezione nuoto libero e sincronizzato.

Guardando alle future attività, una delegazione guidata da un maestro di scherma darà prova di questa nobile disciplina, già presente in passato al Leone.

Infine l‘Accademia della Federazione Italiana Rugby, esempio virtuoso di come l’attività agonistica si coniughi con lo studio, permetterà di provare l’emozione di questo sport assieme agli Istruttori Federali, e successivamente si esibirà in una partita sul nuovo campo.

Durante tutta la serata, le ASD presenteranno il loro materiale informativo riguardante le attività che si svolgeranno il prossimo anno scolastico.

Al termine delle esibizioni, il Coordinamento Sportivo prenderà la parola in teatro per presentare ai partecipanti il progetto sportivo del Leone XIII.

La serata si concluderà con un brindisi per ringraziare tutti i partecipanti e gli organizzatori della serata.

Vi aspettiamo numerosi!!

Per tutte le informazioni potete scrivere a leonesport@leonexiii.it

 

PROGRAMMA DELL’OPEN SPORT DAY DEL 5 GIUGNO 2014

17:45 APERTURA AL PUBBLICO – VIA ROSSETTI 4

18:00 FC INTERNAZIONALE VS CALCIO LEONE XIII – CAMPO DA CALCIO

18:00 ESIBIZIONE NUOTO SINCRONIZZATO – PISCINA

18:15 EA7 OLIMPIA U13 VS BASKET LEONE XIII U13 – PALALEONE

18:30 ESIBIZIONE SCHERMA – PALESTRA PISCINA

18:30 ESIBIZIONE NUOTO SINCRONIZZATO – PISCINA

18:30 VOLLEY SCHUSTER VS VOLLEY LEONE – PALESTRA BIGNAMI

18:30 GIOCO LIBERO CON ISTRUTTORI FIR – CAMPO DA RUGBY

19:30 DIMOSTRAZIONE ACCADEMIA RUGBY – CAMPO DA RUGBY

19:45 PRESENTAZIONE LEONE XIII SPORT – TEATRO DELL’ISTITUTO

20:00 BRINDISI DI ARRIVEDERCI – TENSOSTRUTTURA

Il Leone approda alla finale europea del BCG

22 maggio 2014

Netta affermazione di una squadra del Leone XIII al progetto Business@school: per la quarta volta in cinque anni accediamo alla finale europea!

Ieri pomeriggio, 21 maggio, un centinaio di persone ha riempito la Sala Conferenze dell’Istituto Zaccaria per assistere all’ultimo atto del progetto Business@school, la splendida gara organizzata dal Boston Consulting Group che permette a giovani liceali di varie scuole milanesi di misurarsi su temi imprenditoriali e finanziari, utilizzando obbligatoriamente la lingua inglese.

La gara di ieri consentiva, in caso di vittoria, l’accesso alla finale europea: e la nostra squadra, composta da Sofia Cattaneo, Giacomo Crea, Guglielmo Croff, Marcello D’Aprile, Lucrezia Luti, Sebastiano Quai e Carlo Rubini ha sbaragliato la concorrenza dello Zaccaria, del San Carlo e della Scuola Tedesca e si è aggiudicata con merito il prestigioso accesso. Alla gara ha preso parte anche la seconda squadra del Leone, composta da Francesco Bassani, Francesca Di Majo, Giacomo Papa, Silvia Perracino, Niccolò Pedercini, Stefano Ramella e Gerolamo Setti, che si è comportata altrettanto bene, ma ha dovuto cedere alla fine davanti alla originalità e alla semplicità dell’idea imprenditoriale dei compagni.

I nostri studenti hanno inventato un prodotto innovativo di cui hanno realizzato anche un prototipo, utilizzando la tecnologia delle stampanti 3D del FabLab del Politecnico, messi a disposizione gentilmente dalla Fondazione Mike Bongiorno, che ringraziamo di tutto cuore. Il prototipo sarà presto esposto al Leone.

Il progetto non si concludeva comunque con la sola ideazione e costruzione dell’oggetto: gli studenti hanno dovuto immaginare una vera e propria idea di impresa con tanto di analisi del mercato, situazione finanziaria, studio dei competitors, analisi SWOT. Insomma, hanno dovuto fare sul serio: e lo hanno fatto bene, con determinazione, preparandosi giorno dopo giorno su argomenti che non costituiscono il loro argomento di tutti i giorni e che li ha per questo impegnati in incontri assidui con i coach del Boston Consulting, anch’essi davvero bravi e disponibili.

Un progetto non ha senso solo se i nostri ragazzi vincono, giacché le capacità trasversali che vengono messe in gioco costituiscono comunque per loro una vittoria, un’acquisizione di competenze nuove. Ma se si accede a una finale di questo calibro, la soddisfazione non può che aumentare. Complimenti, ragazzi, complimenti a entrambe le squadre: ancora una volta avete tenuto alta la bandiera del Leone e avete dimostrato che, quando volete, non c’è limite ai successi che potete conseguire.

In bocca al lupo per la finale europea del 26 giugno!

Prof. Paolo Tenconi, referente dei Progetti

Pagina successiva »

Bacheca Download