Percorso di orientamento a.s. 2014-2015

7 ottobre 2014

Milano, 6 ottobre 2014

A FAMIGLIE CLASSI TERZE della SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

 

Prot. 686

 

Oggetto: Percorso di orientamento a.s. 2014-2015

 

Gentili Genitori,

come ogni anno, in vista della scelta dell’indirizzo di studi superiori che i Vostri figli saranno chiamati prossimamente ad effettuare, la Scuola Secondaria di I Grado organizza un PERCORSO DI ORIENTAMENTO che, ponendo al centro l’alunno, intende aiutarlo a prendere coscienza delle proprie risorse, delle questioni che dovrà affrontare, dei criteri da seguire nel prendere le proprie decisioni.

Siamo assolutamente convinti della necessità che ciascuno studente sia il vero protagonista di questo passaggio: perché questo avvenga, deve disporre di strumenti e condizioni adeguati, che tengano conto anche del contesto che lo circonda e della sua costante evoluzione.

 

Il percorso che proponiamo conserva in prima istanza un taglio formativo, che passa principalmente attraverso le attività proposte all’interno dell’ora di Formazione Umana, durante la quale i docenti hanno suggerito e continueranno a suggerire agli studenti spunti di riflessione e attività di analisi del proprio cammino di crescita personale.

Proprio in questa prospettiva, un momento particolarmente significativo sarà rappresentato da una giornata di attività in comune che si svolgerà presso la basilica di Sant’Ambrogio, e che sarà basata fondamentalmente sulla discussione e il confronto personale e di gruppo dei docenti con i vostri figli.

Abbiamo intitolato questa giornata “Cosa sarò da grande? Scegliere la scuola, scegliere per la propria vita”; a guidare l’incontro saranno i docenti di Formazione Umana, che coordineranno un ricco percorso di riflessione su tematiche di educazione personale e civica fondamentali per garantire lo sviluppo e il consolidamento nei ragazzi di valori e di atteggiamenti umanamente ricchi, con la collaborazione del prof. Jacopo De Vecchi (che sarà presente in entrambe le giornate).

 

Gli incontri si svolgeranno secondo le seguenti modalità:

 

MARTEDI 14 OTTOBRE – classi III sezz. A, C ed E

(accompagnatori i proff. De Vecchi, Spelta, Bagliani, Lulli e Rizzato)

 

MARTEDI 21 OTTOBRE – classi III sezz. B e D

(accompagnatori i proff. De Vecchi, Dambrosio, Spelta, Ferrario)

 

Ritrovo in classe per l’appello alle ore 08.05; trasferimento a piedi alle ore 08.15 (per il pranzo, verrà approntato un cestino dal servizio mensa).

Rientro a scuola nel pomeriggio. L’uscita avverrà regolarmente alle ore 16.10.

 

 

Un ruolo fondamentale sarà inoltre rivestito – com’è nostra consuetudine – dai colloqui personali che i ragazzi potranno effettuare con tutti i propri insegnanti, per svolgere riflessioni e approfondimenti più individualizzati e poter meglio prendere coscienza delle proprie potenzialità e dei propri orizzonti di scelta.

A tale scopo potrà essere utilizzato il locale al secondo piano che i docenti già usano di consueto per svolgere i colloqui in un clima idoneo.

 

Ricordo inoltre che, su eventuale richiesta dei ragazzi stessi, i colloqui potranno essere allargati anche ai docenti dei Licei, per un ulteriore chiarimento di dubbi e incertezze sulla propria scelta scolastica.

 

Per quanto riguarda invece il percorso di orientamento scolastico, le nostre proposte saranno le seguenti:

 

–       un incontro del Rettore, del Coordinatore didattico dei Licei con i Collaboratori e del sottoscritto LUNEDI 10 NOVEMBRE alle ore 18:30 in Sala Martini con tutte le famiglie delle terze per una presentazione “dedicata” dei nostri Licei;

 

–       incontri di presentazione dei Licei del nostro Istituto e delle attività integrative e internazionali offerte dal Leone XIII, a cura dei docenti dei Licei, con tutti i ragazzi delle classi terze nella mattinata del prossimo lunedì 17 novembre (tra le ore 09:00 e le ore 11:00);

 

–       incontri delle singole classi terze con studenti dei nostri Licei nella giornata di martedì 25 novembre;

 

–       tre “pomeriggi dei Licei”, previsti per giovedì 23 ottobre, martedì 18 novembre e venerdì 12 dicembre in orario scolastico, dalle 14:30 alle 16:10; in questi pomeriggi, alcuni docenti del Classico e dello Scientifico (secondo un calendario che trasmetteremo appena possibile) offriranno ai ragazzi di terza delle lezioni specificamente dedicate di discipline umanistiche e scientifiche che caratterizzano gli studi superiori, come il greco, la filosofia, la fisica o la biologia, allo scopo di permettere loro di sperimentare in prima persona un diverso approccio con il sapere;

 

–       un quarto pomeriggio “dei licei” si svolgerà giovedì 5 febbraio 2015 è sarà dedicato allo svolgimento di alcune lezioni di discipline comuni ai diversi plessi (italiano/inglese/matematica), ma svolte “alla maniera dei licei”, per offrire ai ragazzi una prospettiva diversa e metodologicamente più complessa su argomenti con i quali abbiano già una certa confidenza.

 

A conclusione del nostro percorso, come probabilmente già sapete, i Consigli di classe delle Terze sono tenuti per legge a formulare il proprio consiglio di orientamento. Come già avvenuto lo scorso anno, i docenti Referenti di Classe, dopo essersi confrontati con tutti i docenti del Consiglio di Classe, potranno discuterne individualmente con ciascuna famiglia nei colloqui personali che si svolgeranno sino al periodo delle vacanze natalizie; quindi il Consiglio di orientamento verrà formalizzato e riportato su un apposito modulo, che verrà trasmesso alle famiglie a gennaio 2015, in corrispondenza degli scrutini di fine trimestre.

In questo modo tanto la famiglia quanto il Consiglio di Classe potranno disporre del maggior spazio possibile per esprimere valutazioni ponderate e motivate, ma sempre in tempo utile per poter effettuare senza affanno la scelta della scuola superiore nel rispetto dei termini di legge, che verranno prossimamente fissati e comunicati dal Ministero.

Com’è naturale che sia, il Consiglio di Orientamento non può e non deve essere considerato più di quello che nei fatti è, ossia – appunto – un parere; tale parere, per quanto fondato, può avere pienezza di significato solo se letto in una prospettiva più generale di crescita di ogni alunno, che emerge soltanto dalla sovrapposizione al Consiglio stesso delle sistematiche osservazioni dei docenti, delle motivazioni espresse dai ragazzi, delle percezioni della famiglia e dei risultati scolastici effettivamente ottenuti.

 

Nella convinzione di avere messo in campo tutte le risorse disponibili per essere di aiuto e di sostegno ai ragazzi in questa fase delicata del loro cammino, vi invio i miei migliori saluti.

 

 

Il Coordinatore didattico

Prof. Antonio Bertolotti

 

Bacheca Download