Verso Santiago 2: quarta tappa

28 aprile 2015

Leggi il diario della prima / seconda / terza tappa

28 aprile, quarta tappa: da Portomarìn a Palas de Rei. Km. 23

La sveglia fissata alle ore 7 viene anticipata da “los niños españoles”, che hanno destato i tranquilli sogni degli stanchi pellegrini. Dopo quaranta minuti di dormiveglia Colombo trova la forza di alzarsi dal letto grazie alle urla di padre Diego.


28 4 15La giornata si apre come le altre, con visi assonnati durante la preghiera mattutina. Il debole sole e l’assenza di pioggia riescono a motivarci ad intraprendere i successivi intensi chilometri.

Finalmente i bocadillos rianimano i ragazzi e restituiscono nuove energie. Presto si riparte, nonostante le ripetute preghiere per un prolungamento della pausa. Sua santità padre Diego decide però di ingranare la quinta e lascia il gruppo in balia del fato. Si ritrovano tutti tre ore dopo all’ambita meta, Palas de Rei.

Il contatore di infortunati segna dodici, tra infiammazioni delle ginocchia, sovraccarichi muscolari, tendiniti e vesciche. Grazie al servizio medico offerto dal Servizo Galego de Saúde, ci riprendiamo e siamo già pronti per i prossimi 30 km.

La forza del gruppo e l’allegria di ragazzi e professori rende la giornata indimenticabile. Da bravi classicisti, con l’aiuto di qualche mente scientifica, possiamo affermare “in loco amoeno erramus”.

Giacomo Barion, Sofia Cianchi, Alessandro Cipolla

Bacheca Download