“Diamoci un tono”: proclamati i vincitori

16 maggio 2015

Cosa ci fanno insieme a Torino, presso l’Istituto Sociale, due chitarristi di Palermo, un pianista di Milano e uno di Roma, un batterista di Torino, un fonico e un gesuita alla chitarra, cantanti di tre generazioni che si alternano al microfono? Festeggiano la conclusione del concorso musicale Diamoci un tono tra studenti delle scuole della rete Gesuiti Educazione (clicca qui per saperne di più).

Il gruppo dei Leoniani

Il gruppo dei Leoniani

Siamo alla seconda edizione nazionale di un’esperienza affascinante, stimolante, competitiva, che usa la musica come linguaggio che unisce al di là delle differenze e favorisce l’incontro non solo tra studenti di diverse città (inclusa Scutari, in Albania), ma anche tra giovani dai dieci ai diciott’anni.

La finale del concorso, che si è tenuta venerdì 15 maggio, ha visto la rassegna di diciotto performance dei finalisti divisi in tre categorie: cantanti, strumentisti e band. Dopo le fasi di selezione, l’attesa per l’ultima competizione era tanta. Padre Vitangelo Denora, che della rete Gesuiti Educazione è il presidente, mandava messaggi di saluto e di incoraggiamento dal Kenia, dove sta svolgendo un periodo di formazione.

E’ giunto quindi il tempo delle esibizioni e… il Leone XIII si è aggiudicato ben tre premi, uno per categoria:

Anna Macciani, Prima Media, prima assoluta nella categoria cantanti; ha interpretato I’m not the only one di Sam Smith.

Antonio Pietracaprina, IV Liceo Scientifico, primo assoluto nella categoria strumentisti; ha suonato un tempo della Patetica di Beethoven.

Infine nella categoria band Chiara Calastri, III Liceo Scientifico, si è classificata seconda assoluta con il suo sestetto; hanno cantato a cappella Sixteen tons, celebre canzone country.
Prima di questa categoria si è classificata una band del Sociale di Torino.

Anna ha mostrato una gioiosa vena da performer naturale in erba, Antonio è stato autorevole come un concertista consumato e le cantanti insieme a Chiara hanno saputo comunicare allegria ed armonia. Anna e Antonio hanno ricevuto in premio una chitarra ciascuno, Chiara delle cuffie audio.

Una delle caratteristiche di questo concorso è stata la presenza di una giuria di circa venti persone tra insegnanti, esperti e studenti delle nostre scuole.

Ringraziamo in particolare la nostra prof.ssa Alessandra Bevilacqua, responsabile del concorso per il Leone, il prof. Angelo Chionna, ideatore e curatore della competizione, l’Istituto Sociale per la generosa ospitalità e tutti i genitori che hanno sostenuto e accompagnato i propri talentuosi figli.

Bacheca Download