… e alle Eolie con il Sociale di Torino

20 maggio 2015

Le II Scientifico B e C sono partite domenica 17 maggio per le isole Eolie accompagnate dai docenti Sara Blandini, Maria Capello, Mauro Pistorello. L’escursione si svolge ormai da alcuni anni in rete con l’Istituto Sociale dei Gesuiti di Torino.

Questa la cronaca delle giornate, a cura di una studentessa di II B:

Lezione in quota

Lezione in quota

Italia, Sicilia, isole Eolie: è qui che ci troviamo, nel famoso arcipelago di origine vulcanica, uno scrigno di sorprese nel mar Tirreno. Due scuole, una da Torino e l’altra da Milano che si uniscono in una gita per scoprire le meraviglie che queste isole hanno da offrire.
Dopo un lungo viaggio da nord a sud siamo arrivati a Lipari, dove inizia la nostra avventura.

18 maggio

Questa mattina, in piedi di buon’ora, siamo andati al porto per prendere il simpatico barcone “Merenda” diretto a Vulcano.

Abbiamo visitato il cratere della Fossa, passando vicino alle fumarole di zolfo e salendo sul bordo più alto dell’enorme cavità (391 m). La seconda passeggiata del giorno, dopo una pausa relax in spiaggia, era quella a Vulcanello, una delle parti più antiche dell’isola con tre crateri spenti. È stata un’avventurosa passeggiata tra ginestre e cactus, su un minuscolo sentiero costeggiato da una fitta vegetazione. In serata c’è stata una lezione che ci ha fornito spiegazioni e informazioni utili per capire meglio la natura che ci circonda qui.

19 maggio

Immancabile il tuffo dalla banchina

Immancabile il tuffo dalla banchina

Stamane, grazie a due pullman riempiti interamente con l’aiuto dei compagni torinesi, ci siamo recati a vedere le cave di Lipari (pomice e caolino), e un affioramento di ossidiana. Le cave erano situate vicino ad una spiaggia, piena di pietre molto interessanti che ci siamo impegnati a campionare e ad osservare con l’aiuto di qualche nozione di teoria. Nel pomeriggio, dopo la pausa per il pranzo, ci siamo diretti verso l’osservatorio di Lipari in pullman e, nell’intento di tornare a piedi, abbiamo sbagliato strada. Naturalmente alla fine siamo arrivati in albergo, stanchi e assetati ma felici.

Francesca Fulco
II Liceo Scientifico B

Bacheca Download