EXPOST, ovvero il futuro con EXPO

29 novembre 2015

Lo scorso 31 ottobre è terminato il semestre di apertura dell’esposizione universale EXPO 2015. Al di là dell’indiscutibile successo organizzativo e di pubblico che ha riscosso, al di là delle contraddizioni e di qualche polemica, il valore e la portata della scommessa lanciata con EXPO sono sulla carta considerevoli. Nel concreto potranno essere verificati solo “dopo EXPO”, ossia riscontrando le tracce che avranno lasciato, le prospettive che avranno aperto, la possibilità per le persone che si sono lasciate coinvolgere di lavorare ancora e con profitto su un tema così grande e impegnativo.

Il Leone XIII ha investito molte energie umane e intellettuali sul tema di EXPO e molto è stato fatto dall’autunno 2013 a oggi, sia in chiave interna e locale, sia in chiave di rete nazionale e internazionale.

Perché tutto questo non vada perduto e si trasformi piuttosto in un ulteriore slancio verso un futuro migliore fatto di coscienza, responsabilità e sostenibilità, lo scorso mercoledì 25 novembre tutti i docenti dei tre plessi del Leone, insieme al presidente del Consiglio dei Genitori, la prof.ssa Paola De Nicola, e i genitori Rappresentanti di plesso, si sono incontrati in Sala Martini per ripercorrere insieme le tappe fondamentali del progetto Il Leone XIII con EXPO2015 e per rilanciare l’impegno della scuola per gli anni a venire, nel solco della sensibilità ignaziana.

EXPOSTL’incontro, che è stato intitolato EXPOST, ovvero il futuro con EXPO, è stato suggerito e coordinato dal prof. Antonio Bertolotti, vera anima e motore di tutto l’impegno profuso dall’Istituto per EXPO. Dopo il saluto della prof.ssa Gabriella Tona, Rettore del Leone XIII, hanno preso la parola la dott.ssa Patrizia Galeazzo, Responsabile Progetto Scuole di EXPO 2015 e la dott.ssa Gaela Bernini, Responsabile Progetti Scientifici e Sociali della Fondazione Bracco, che hanno ripercorso con passione le tappe più importanti dell’esperienza appena conclusa.

Un saluto istituzionale è stato quindi rivolto dalla dott.ssa Angela Baranzini, Assistente del Capo della Rappresentanza, Agenda della Rappresentanza, Visite Commissari e Protocollo della Commissione Europea Rappresentanza di Milano.

La rapida carrellata sulle attività svolte nel corso del semestre EXPO ha poi visto come protagoniste le singole componenti della scuola. Le inss. Letizia Cova e Carla Giazzi hanno raccontato i progetti che hanno avuto per protagonisti i bambini della Primaria, primo fra tutti l’e-twinning con il collegio Jesuites Sarrià Sant Ignasi di Barcellona. Il prof. Nicola Dambrosio ha ripercorso le attività che hanno coinvolto la Secondaria di I Grado, con un focus particolare sui concorsi regionale e nazionale e sul gemellaggio internazionale YES! Europe. Il prof. Vincenzo Sibillo ha infine spostato l’obiettivo sui nostri Licei, ed in particolare sui progetti internazionali The Jesuits and History e Jesuit European Educational Project, nonché sulle attività di volontariato, che hanno visti coinvolti tantissimi studenti.

Insomma, un panorama vastissimo e assai difficile da sintetizzare in una presentazione di un’ora, ma i cui dettagli sono tutti ampiamente documentati nelle pagine del sito, a partire dall’indirizzo http://www.leonexiii.it/apertura-al-mondo/leone-expo/

Al termine, l’apertura verso il futuro e il rilancio delle attività connesse con i temi della sostenibilità, a partire dalla lettura e dall’analisi di documenti di importanza fondamentale, come il Protocollo di Milano, la Carta di Milano, gli Zero Hunger and Sustainable Development Goals promossi dalle Nazioni Unite e l’enciclica di papa Francesco Laudato si’.

Questi testi costituiranno la traccia da seguire affinché si possa dare un contributo sempre più incisivo nella formazione di una nuova generazione di donne e di uomini sensibili, attenti e davvero custodi del creato (come recita il profilo dello studente ignaziano cui la nostra scuola tende con il suo operato).

Bacheca Download