Poeti per quattro giorni

19 gennaio 2016

Anche noi possiamo essere poeti?

Ebbene sì, l’hanno dimostrato con entusiasmo, passione e coinvolgimento i bambini delle classi Quarte della Scuola Primaria, che in quattro appuntamenti settimanali, nell’arco di un mese, si sono cimentati a giocare con le parole della loro lingua madre e hanno compreso che le sfumature delle sensazioni sono infinite.

poesiaSi sono divertiti, imparando a conoscere la poesia, apprezzando la lettura e, perché no, provando a essere loro stessi poeti per quattro giorni.

Hanno appreso che i testi poetici sono realizzati in versi, che si distinguono per numero di sillabe e per la posizione degli accenti e hanno scoperto che molti poeti, soprattutto nel passato, mettevano in relazione i versi con le rime, e questi versi, in seguito, erano organizzati in forme poetiche.

E… non è finita qui: sorpresa delle sorprese, tutte le composizioni saranno raccolte e stampate in un LIBRO! (per cui, per ora… nessuna anticipazione!)

Non da ultimo il nostro più sentito e affettuoso grazie al prof. Marco Maiocchi, che con la sua squisita collaborazione e i suoi proficui insegnamenti ci ha permesso di vivere questa indimenticabile esperienza.

Ora non mi resta che augurare una piacevole lettura e consegnare la coppa campioni a tutti: BRAVI RAGAZZI!

Simona Quadrelli
Insegnante Scuola Primaria

Bacheca Download