Premiazione Concorso “Leggere il ‘900″

28 aprile 2016

Mercoledì 27 aprile si è svolta la giornata di approfondimento e di studio collegata al Concorso regionale Leggere il Novecento, bandito per la prima volta in quest’anno scolastico dal Leone XIII.

Il Concorso, nato dall’idea di offrire uno spunto per approfondire e ampliare lo studio della letteratura del ‘900, sollecitando nel contempo alla lettura della narrativa contemporanea, è stato dedicato per questa prima edizione al tema Marco Balzano incontra Beppe Fenoglio.

Da sin: i proff. Giampaolo Pignatari, Marco Balzano, Gabriella Tona, Antonio Bertolotti, Giuliana Nuvoli e il dott. Franco Berton Giachetti

Da sin: i proff. Giampaolo Pignatari, Marco Balzano, Gabriella Tona, Antonio Bertolotti, Giuliana Nuvoli e il dott. Franco Berton Giachetti

Ed è stato questo il centro della mattinata di studio, che, organizzata dal Dipartimento di Lettere del Leone XIII coordinato dal prof. Carlo Campanini, e moderata dal prof. Antonio Bertolotti, nella sua prima parte ha visto alternarsi al tavolo dei relatori tre significative personalità.

Dopo il saluto del Rettore, la prof. Gabriella Tona, il primo intervento è stato del prof. Marco Balzano, principale protagonista del concorso nella sua veste di autore del romanzo L’ultimo arrivato (Palermo, Sellerio, 2014), che nel 2015 si è aggiudicato il prestigioso Premio Campiello.

Balzano, poeta saggista e romanziere, ha dedicato il proprio brillante intervento al rapporto tra i giovani e la Storia attraverso i paradigmi del giovane partigiano (nello specifico, Milton, il protagonista del romanzo di Beppe Fenoglio, Una questione privata) e del giovane emigrato (Ninetto, il protagonista del proprio romanzo).

Il secondo intervento è stato affidato al prof. Giampaolo Pignatari, già docente di Lettere nei Licei del Leone XIII, membro del Comitato di redazione del Centro Culturale di Milano, autore di testi scolastici e saggista. Il prof. Pignatari ha approfondito il tema del significato di Fenoglio per i ragazzi di oggi, per passare poi a presentare uno ad uno i lavori con cui  gli studenti hanno partecipato al Concorso.

La prima parte della mattina si è chiusa con un appassionato intervento della prof.ssa Giuliana Nuvoli, docente di Letteratura Italiana presso l’Università Statale di Milano, dantista di fama internazionale, saggista, critica letteraria e instancabile animatrice culturale. Il suo intervento è stato dedicato al rapporto dei giovani con la lettura e la scrittura, insostituibili strumenti di indagine, comprensione e interazione con il mondo.

Da sin. Andrea Livecchi, la prof.ssa Giuliana Nuvoli, Andrea Fumagalli, Martina Ferré, il prof. Balzano, Alessandro Rubini, Martino Aimar. Davanti: Alessandro Mantovani, Pietro Poma

Da sin.: Andrea Livecchi, la prof.ssa Giuliana Nuvoli, Andrea Fumagalli, Martina Ferré, il prof. Marco Balzano, Alessandro Rubini, Martino Aimar. Davanti: Alessandro Mantovani, Pietro Poma

La seconda parte della mattinata è stata dedicata alla premiazione dei lavori degli studenti. La giuria del Concorso, aperto a tutti gli studenti delle scuole statali e paritarie della Lombardia (al seguente link trovate il bando) era composta dal prof. Giampaolo Pignatari (presidente), dal dott. Antonio Franchini (direttore editoriale della Giunti), dal dott. Giorgio Terruzzi (giornalista televisivo e scrittore), dal dott. Franco Berton Giachetti (giornalista) e dal signor Carlo Oxoli della libreria Lyrus, sostenitrice dell’iniziativa con l’assegnazione dei premi (buoni acquisto per libri).

Il primo premio per la realizzazione di un elaborato scritto di natura saggistica o narrativa è andato ad Andrea Fumagalli (guidato dal prof. Marcello Bramati) del FAES Argonne, con il testo La guerra comunque.

Il premio per la migliore intervista a Marco Balzano è andato a Martina Ferré (guidata da suor Silvia Tinazzi) dell’Istituto Orsoline San Carlo, con il testo Un cuore da riempire: domande a Marco Balzano.

Una menzione d’onore è stata infine assegnata agli studenti Alessandro Rubini, Alessandro Mantovani, Andrea Livecchi, Martino Aimar e Pietro Poma (coordinati dal prof. Vincenzo Sibillo) del Leone XIII.

Al termine della cerimonia di premiazione, la studentessa Martina Ferré ha avuto la possibilità di effettuare la propria intervista al Prof. Balzano, che con grande passione e intensità ha risposto alle domande sul proprio romanzo e sulle tematiche affettive ed esistenziali che affronta.

Prof. Antonio Bertolotti
Coordinatore Didattico Secondaria di I Grado

Bacheca Download