W.e. a Barcellona per gli studenti di Spagnolo

1 maggio 2016

Anche quest’anno si è svolto il consueto weekend linguistico (28-30 aprile) della classe di Spagnolo del IV anno del Liceo Scientifico: la scelta è stata di seguire il classico ma sempre affascinante itinerario modernista di Barcellona, insieme ad una visita alle cattedrali e alle splendide viuzze del medievale Barri Gotic.

Barcellona

Rambla de Capucins

Giovedì 28 appena arrivati, di sera, siamo stati investiti dagli splendidi colori di questa città dal fascino sempiterno: un giro sulla Rambla de Capucins e una buona cena a base di tapas hanno inaugurato il nostro soggiorno.

Il venerdì è iniziato con la visita al Parc Güell, riflesso della pienezza artistica di Gaudì, appartenente alla sua tappa naturalista, periodo in cui l’architetto perfezionò il suo stile personale, attraverso l’ispirazione delle forme organiche della natura e la ricreazione di un luogo “magico” e fiabesco.

Il tour è poi continuato con la visita del Barri Gotic e di due splendide cattedrali: la Catedral del Pi e la Catedral del Mar.

Dopo un lauto pranzo abbiamo inforcato le nostre bici prese a noleggio e, seguendo la nostra intrepida guida Unai, siamo saliti a Montjuic (salitina un poco impegnativa!…), passando davanti al Museo d’arte catalana, e abbiamo terminato lungo la pista ciclabile della spiaggia della Barceloneta, godendoci un po’ di meritato riposo.

Montjuic

Montjuic

Il sabato è stata interamente dedicato a Gaudì: abbiamo visitato la Sagrada Familia, che con la sua maestosità sovrasta tutta Barcellona ed è considerata l’icona della città catalana.

La sua costruzione iniziò nel 1882, ma ancora oggi l’opera non è completa. Gaudì riuscì a vederne solo un quarto, ma l’eredità dell’architetto fu tale da instillare nei Barcellonesi la volontà di continuarla: Non ci sarà alcun motivo di rimpiangere il fatto che non riuscirò a vedere finita la chiesa. Io invecchierò ma altri verranno dopo di me. La sua vita deve dipendere dalle generazioni  future che  si tramanderanno lo spirito di completare questa mia opera.

Dopo un buon caffè, abbiamo continuato la visita dell’itinerario gaudiano, con la spiegazione delle celebri Casa Milà, o Pedrera, e Casa Battlò, capolavori architettonici situati nell’elegante quartiere del Eixample.

Questi intensi tre giorni sono stati davvero divertenti ed istruttivi: insieme ai miei studenti di Spagnolo ringrazio di cuore la collega prof.ssa Cecilia Scaglioni per la sua splendida compagnia: muchas gracias y … ¡Hasta pronto!

Prof.ssa Sara Blandini
Docente di Spagnolo Liceo Scientifico

Bacheca Download