Il valore della formazione universitaria

27 settembre 2016

Nell’ambito delle iniziative organizzate dall’Istituto per l’orientamento universitario abbiamo avuto il privilegio di ospitare al Leone XIII il prof. Andrea Sironi, Rettore dell’Università Bocconi di Milano, che ha incontrato gli studenti del IV e V anno dei Licei Classico e Scientifico della nostra scuola.

Il prof. Sironi – che ha esordito dichiarando con una punta di orgoglio di essersi diplomato al Liceo Classico – ha parlato del valore della formazione universitaria e delle sfide che il mondo accademico si trova ad affrontare oggi, riferendosi in particolare all’Università che dirige.

La sintesi di questo incontro è affidata ad uno studente del V anno, Alessandro:

L’intervento del prof. Sironi ha incuriosito fin da subito gli studenti, che hanno seguito con grande interesse ed attenzione.  

Il Rettore ha evidenziato tre direttrici che le Università devono percorrere, se vogliono restare competitive: internazionalità, esperienze di lavoro e mobilità sociale.

Il prof. Andrea Sironi (a destra) con il prof. Vincenzo Sibillo, preside dei Licei

Il prof. Andrea Sironi (a destra) con il preside dei Licei, il prof. Vincenzo Sibillo

Nel XXI secolo, ci ha ricordato, essere cittadini del mondo è imperativo (categorico, aggiungerebbe Kant).

Ha sottolineato l’importanza dell’inglese, in quanto lingua della scienza e degli affari, e l’utilità delle esperienze di studio e di lavoro all’estero, che permettono di conoscere e sperimentare nuovi modi di apprendere, ragionare e guardare il mondo: valori e competenze molto utili e sempre più richiesti dal mercato del lavoro.

Ha affermato che la formazione liceale italiana è molto solida ed apprezzata all’estero, ad esempio dalle Università americane, sempre alla ricerca dei migliori studenti. Anche l’Università italiana ha punte di eccellenza riconosciute in tutto il mondo. 

L’Università Bocconi ha rivoluzionato il rapporto tra ateneo e aziende, dando vita ad un fitto dialogo con il mondo dell’impresa, nel tentativo di creare osmosi fra il sapere che si produce in università e nelle aziende. Questo legame, rafforzato di anno in anno, fa sì che oltre il 94 % dei laureati in Bocconi trovi lavoro a un anno dalla laurea, percentuale altissima in Italia. 

Ricordiamoci però, come ha sottolineato il Rettore, che la Bocconi va pensata prima di tutto come una grande impresa intellettuale e morale mirata a progettare il futuro. Il professore ci ha ricordato che l’importante in fondo non è studiare economia, ma imparare a coltivare un’ampia apertura mentale, qualunque strada scegliamo di intraprendere; non è studiare in Bocconi, ma vivere interamente l’esperienza universitaria e imparare a cogliere le migliori opportunità che ci verranno proposte, ovunque andremo; non è pensare alla carriera, ma seguire le nostre passioni e far sì che sia la curiosità a guidare la nostra ricerca.

Insomma, nel corso dell’incontro siamo giunti al cuore di una delle realtà più ambite e riconosciute del mondo universitario italiano attraverso la voce di chi la governa, dimostrandosi un’occasione di orientamento di grande valore per noi ragazzi di quarta e quinta liceo, ora più di prima sicuri di dover compiere scelte informate e consapevoli.

In altre parole, è stata un’opportunità che ci ha aiutato a comprendere come non sia mai troppo presto per iniziare ad intrecciare i fili di quella che sarà la trama del nostro futuro professionale e personale.

Alessandro Rubini
V Liceo Classico

L’accoglienza ai Licei

27 settembre 2016

Anche le classi Prime dei Licei Classico, Scientifico e Sportivo hanno preso parte ad un progetto di accoglienza e di conoscenza reciproca, che da tradizione si svolge in Val d’Aosta, a Gressoney St. Jean, presso Villa Belvedere, confortevole residenza del nostro Istituto.

In due turni (22-25; 25-28 settembre) i ragazzi, guidati dai loro insegnanti e dagli assistenti, coordinati dai professori Giulio Pini e Laura Bezzera, hanno partecipato a svariate attività, come una lunga passeggiata nei boschi, la caccia al tesoro, momenti di confronto e di condivisione, con lo scopo principale di cominciare ad intrecciare quei legami che danno forma al gruppo, che creano amicizia, appartenenza e attenzione reciproca.

L’occasione è importante anche per conoscere i docenti che vivono l’esperienza con i ragazzi e per riconoscere in loro le guide autorevoli del nuovo cammino liceale.

Domenica 25 settembre i due gruppi si sono ritrovati con le rispettive famiglie per una giornata di festa e di incontro: un segno tangibile all’inizio di un percorso che coinvolgerà, insieme, i ragazzi e gli adulti che li accompagneranno, i genitori, i padri Gesuiti e i docenti.

Insieme a tanti insegnanti saliti a Gressoney per l’occasione, erano presenti padre Vitangelo Denora, delegato del Provinciale per i Collegi, padre Diego Mattei, responsabile della Pastorale del Leone XIII, il Coordinatore Didattico dei Licei.

L’obiettivo è alto: non una semplice collaborazione, ma un’alleanza forte tra la scuola, i ragazzi e le famiglie per favorire la crescita di persone “capaci di rapporti costruttivi, di apertura, di dialogo e di accoglienza… (Dal Profilo dello studente ignaziano).

L’accoglienza alla Scuola Primaria

26 settembre 2016

Si sono concluse venerdì 23 settembre con un momento di preghiera nella Chiesa dell’Istituto le giornate che la Scuola Primaria ha dedicato all’accoglienza, tema scelto dalla nostra equipe pastorale per l’intero anno scolastico.

Molteplici sono state le attività in cui si sono cimentati i bambini: giochi a squadre, puzzle, composizioni di frasi e immagini, ma anche un’appassionante caccia al tesoro. Con i canti e la preghiera hanno scoperto il valore dello stare insieme e dell’essere amici; hanno dato forma alla loro idea di accoglienza realizzando alcuni colorati cartelloni insieme alle maestre.

Ogni anno di corso ha vissuto in modo diverso l’esperienza: il 12 settembre, primo giorno di scuola, gli alunni di Quinta hanno accolto i compagni più piccoli del primo anno.

La settimana successiva le altre classi hanno fatto visita ad alcuni oratori e parrocchie cittadine, secondo il seguente calendario:

lunedì 19 le classi III in sant’Eustorgio
martedì 20 le classi II in san Pietro in Sala
giovedì 22 le classi V in sant’Ambrogio
venerdì 23 le classi IV al Corpus Domini.

Accogliere ed essere accolti, una cosa da imparare… noi siamo in cammino!

Prof. Fabrizio Zaggia

Pomeriggi scientifici

26 settembre 2016

ALLE FAMIGLIE E AGLI STUDENTI DI II LICEO SCIENTIFICO  E SCIENTIFICO SPORTIVO
p.c. AI DOCENTI DEI DIPARTIMENTI DI MATEMATICA, FISICA E SCIENZE DEI LICEI

Prot. 757 A/3

Gentili Famiglie, cari studenti,

anche quest’anno, secondo una formula collaudata ma in parte rinnovata nei contenuti, i Docenti dei Dipartimenti di Matematica/Fisica e Scienze propongono l’iniziativa dei Pomeriggi Scientifici, rivolta a tutti gli studenti del secondo anno del Liceo Scientifico e del Liceo Scientifico Sportivo.

L’obiettivo è quello di stimolare la curiosità e la fantasia dei ragazzi e di appassionarli al metodo scientifico attraverso attività di laboratorio, esperimenti, giochi didattici.

A coronamento dell’esperienza, a tutti i partecipanti verrà offerta l’opportunità di una visita guidata ad un laboratorio di ricerca avanzata.

Trovate di seguito il programma dell’iniziativa e il modulo per l’adesione. Per ogni ulteriore informazione Vi invito a rivolgervi alla prof.ssa Alessandra Masini, alessandra.masini@leonexiii.it, Coordinatrice di Dipartimento.

Di seguito trovate l’allegato: pomeriggi-scientifici-16-17

Augurandomi che la proposta trovi favorevole riscontro da parte Vostra, cordialmente Vi saluto

 

Prof. Vincenzo Sibillo
Coordinatore Didattico
Liceo Classico, Scientifico e Scientifico Sportivo

 

Istituto Leone XIII
Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

I Mercoledì del Leone

26 settembre 2016

ALLE FAMIGLIE E AGLI STUDENTI DEI LICEI
P.C. AI DOCENTI DEI LICEI

Prot. 755 A/3

​Carissime Famiglie,

anche per questo nuovo anno scolastico la nostra scuola ha attivato l’iniziativa educativa dei “Mercoledì del Leone”.

Si tratta di uno spazio di studio e di animazione spirituale, messo a disposizione degli studenti dei Licei per assisterli ulteriormente nel loro cammino di crescita scolastica e umana, sull’orizzonte di quella “realizzazione integrale della persona” promossa da S. Ignazio di Loyola e fondamento peculiare del nostro “fare scuola”.

 

Come per gli anni passati, in cui abbiamo visto una grande partecipazione dei nostri ragazzi a questa iniziativa, la formula dei “Mercoledì del Leone” si articola in due momenti: uno di libera condivisione di gruppo e uno di studio assistito.

Nel momento della condivisione, quest’anno anticipato alla fascia oraria che va dalle 14:30 alle 15​:​30, i ragazzi possono sperimentare una logica di partecipazione attiva alla vita della scuola, nello spirito del paradigma pedagogico ignaziano. Ad essi viene infatti messa a disposizione l’aula MEG-CVX per una attività di gruppo che dia ampio spazio alla creatività personale e alla libera espressione culturale e spirituale.

Oltre ai tradizionali momenti di riflessione e di condivisione – a partire dai temi della cronaca, o ancora da passi biblici e letterari, dalla visione di filmati – quest’anno i ragazzi potranno sperimentare la possibilità di vivere in modo più autonomo l’aula, prendendone in carico la gestione ordinaria, arredandola a loro piacimento, proponendo approfondimenti su tematiche per loro particolarmente importanti ecc., in una esperienza di gruppo volta a renderli sempre più responsabilmente autonomi. La partecipazione a questo momento è del tutto libera, prevedendo come atto formale solo una firma di presenta giornaliera sul “diario di bordo” dell’aula. Il ragazzo che sceglie di aderire è invitato a sentirsi protagonista in prima persona della realizzazione e della buona riuscita dell’iniziativa​: sarà dunque importante cercare di mantenere, nel limite degli impegni e nel rispetto della libertà di ciascuno, una partecipazione regolare alle attività del gruppo. Alle attività e all’organizzazione del gruppo partecipano anche gesuiti e docenti. Il modulo prevede inoltre, una volta al mese, un momento conviviale – “l’apericena” – dalle ore 18:​00 alle ore 19​:​30 circa, in cui concludere la giornata attorno ad una pizza o ad una cena condivisa.

Nel momento dello studio assistito alcuni professori si rendono disponibili, in modo del tutto gratuito, ad aiutare i ragazzi nello studio e nello svolgimento dei compiti, in un contesto collaborativo e informale. Esso si svolge dalle 15:30 alle 18:00 nei locali dell’aula MEG-CVX e dell’aula di scienze, poste al piano seminterrato, in due spazi contigui, uno per l’area umanistica, uno per l’area matematico-scientifica. Anche la partecipazione allo studio assistito è libera per tutti gli studenti dei Licei. Proprio per il suo carattere “aperto”, colloquiale e di libero confronto – con la possibilità anche di studiare in piccoli gruppi di compagni – questa iniziativa è rivolta ai ragazzi che intendano effettivamente trascorrere il tempo negli spazi predisposti, impegnandosi in un lavoro proficuo e ordinato. Non sarà quindi possibile sostare in altre parti dell’Istituto, interne od esterne, o usare spazi e strutture per scopi diversi dallo studio.

L’intonazione di fondo della giornata, e obiettivo in comune dei due momenti in cui si articolano i “Mercoledì del Leone”, è quello di favorire l’incontro tra gli alunni e la piena realizzazione della loro irripetibile individualità personale, in modo informale, aperto e collaborativo.

Un modo, ancora una volta, di procedere insieme, di concepire la scuola, con le parole di ​p​apa Francesco, come un luogo di incontro e dell’incontro: «​S​i incontrano i compagni; si incontrano gli insegnanti; si incontra il personale assistente. I genitori incontrano i professori; il preside incontra le famiglie, eccetera. È un luogo di incontro. E noi oggi abbiamo bisogno di questa cultura dell’incontro per conoscerci, per amarci, per camminare insieme. E questo è fondamentale proprio nell’età della crescita, come un complemento alla famiglia».

Come concordato con la Direzion​e dell’Istituto, i “Mercoledì del Leone” inizieranno mercoledì 5 ottobre.

 

​padre​ Diego Mattei

p​rof. Michele Caprioli

​dott. Lorenzo Pellegrinelli

p​rof. Vincenzo Sibillo

p​rof.ssa Gabriella Tona​

 

Prof. Vincenzo Sibillo
Coordinatore Didattico
Liceo Classico, Scientifico e Scientifico Sportivo

 

Istituto Leone XIII
Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

Certificazioni linguistiche: ritiro attestati

26 settembre 2016
AI GENITORI DEGLI ALUNNI DELL’ANNO SCOLASTICO 2015/16Prot.  753 A/3Gentili Famiglie,Vi comunichiamo che è possibile  ritirare presso la Segreteria Didattica dell’Istituto i certificati di superamento delle prove degli esami di lingua franceseDELF A2  3^ anno della Scuola Sec. di I GradoGli orari di segreteria sono i seguenti:lun-mart-giov-ven dalle 7:30 alle 14mercoledì dalle 7:30 alle 13

 

Cordiali saluti

La Segreteria 

Istituto Leone XIII
Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

Consegna iPad classi Prime Liceo

26 settembre 2016

ALLE FAMIGLIE DELLE CLASSI PRIME DEI LICEI
p.c. AI DOCENTI DELLE MEDESIME CLASSI

Prot. 752 A/3

Gentili Famiglie,

nei prossimi giorni saranno consegnati ai vostri figli gli iPad che l’Istituto Leone XIII ha deciso di offrire ai propri studenti in comodato d’uso gratuito per il quinquennio. Siamo ormai giunti al quinto anno di questa sperimentazione e siamo convinti della bontà di questo progetto, al quale, a partire da quest’anno, verranno apportate alcune migliorie.

Gli iPad degli studenti saranno interamente gestiti dall’Istituto, attraverso un sistema di device management che pone la tecnologia a completo servizio della didattica, favorendo la crescita formativa dei ragazzi. In particolare, ciascuno studente troverà sul proprio iPad le app didattiche scelte dal Consiglio di Classe, non potrà scaricare in modo autonomo altre app e non disporrà di iMessage, per limitare il più possibile, almeno nella fase iniziale, le distrazioni che uno strumento fortemente interattivo può generare.

Ogni docente inoltre, durante l’ora di lezione, potrà visualizzare dal suo iPad tutti gli iPad degli studenti, proiettando i propri contenuti sugli schermi, gestendo in modo autonomo lo strumento di un singolo studente, di un gruppo di lavoro o dell’intera classe, e stabilendo quali contenuti potranno essere utilizzati per il lavoro richiesto in classe.

Per raggiungere questi obiettivi, si inizierà con la configurazione del sistema di gestione didattica da parte dell’Istituto; seguirà la consegna degli iPad, l’installazione delle app per la didattica e la gestione da parte dei docenti. In ogni classe saranno dedicate alcune ore di formazione tecnica e didattica da parte del prof. Christian Devaux e della prof.ssa Francesca Argenti, che sono i referenti di questo progetto.

Si tratta di una trasformazione importante nell’ambito dell’integrazione della tecnologia nel processo di apprendimento di ciascuno studente, che richiederà qualche tempo per essere messa a punto ma che vuole garantire una vera e propria formazione ad un uso consapevole delle tecnologie, in piena sinergia con le finalità didattiche definite dalla scuola.

Il Leone XIII accoglie da sempre la sfida educativa di accompagnare i propri studenti nel mondo in cui vivono e di rendere l’ambiente scolastico non avulso dalla realtà, ma in dialogo con le risorse e le opportunità che anche l’evoluzione tecnologica può offrire. Desideriamo aiutare i ragazzi a sviluppare competenze culturali e valoriali per agire in modo consapevole, responsabile ed efficace nella complessità odierna.

Crediamo che il percorso liceale sia un terreno privilegiato per favorire nei ragazzi una sempre maggiore autonomia nella scelta e nell’utilizzo degli strumenti che meglio permettano loro di raggiungere i propri obiettivi formativi. Questa è la sfida che il Leone ha accettato di vivere per accompagnare la crescita dei propri studenti.

Grazie sin d’ora per la Vostra collaborazione,

La Referente per la didattica con la tecnologia
Prof.ssa Francesca Argenti

Il Responsabile IT
Prof. Christian Devaux

 

​Il Coordinatore Didattico
Prof. Vincenzo Sibillo

Prof. Vincenzo Sibillo
Coordinatore Didattico
Liceo Classico, Scientifico e Scientifico Sportivo

 

Istituto Leone XIII
Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

OPEN DAY PRIMARIA: 15 OTTOBRE

25 settembre 2016

Sabato 15 ottobre alle 10 venite a conoscere la Scuola Primaria del Leone XIII !

L’appuntamento per tutti è nell’auditorium dell’Istituto, dove il Rettore, la prof.ssa Gabriella Tona, e il Coordinatore Didattico, M. Calisto Rech, accoglieranno le Famiglie.

Ricordiamo che il 26 settembre si aprono le iscrizioni per le Famiglie di alunni che stanno frequentando l’Istituto e che intendono iscrivere un altro figlio alla prima classe della Scuola Primaria.

Per le altre Famiglie le preiscrizioni si aprono lunedì 3 ottobre alle ore 7:30.

Per ulteriori informazioni CLICCA QUI.

Nell’attesa di incontrarvi numerosi all’Open Day, il direttore Calisto Rech, Coordinatore Didattico della Scuola Primaria, informa sulle novità previste per il prossimo anno:

Dopo anni di sperimentazione abbiamo deciso di aggiungere in prima e seconda classe, alle attuali cinque ore settimanali di lingua inglese, altre due ore, sempre con insegnanti madrelingua, in modalità CLIL, su più discipline: gli insegnanti, in compresenza, concorderanno alcuni contenuti relativi alla programmazione curricolare da trasmettere in lingua inglese.

Per le altre classi proponiamo un innalzamento dei livelli delle certificazione linguistiche: a fine Terza si potrà sostenere l’esame Starters, a fine Quarta l’esame Movers e a fine Quinta l’esame Flyers. La preparazione sarà inserita nelle ore curricolari e nei laboratori pomeridiani, ma saranno sempre le Famiglie a decidere l’adesione alla certificazione finale.

Continueranno poi le attività consuete quali spettacoli teatrali, uscite didattiche e gemellaggi virtuali, anche in lingua inglese.

Il progetto coinvolgerà l’intero Collegio Docenti, la cui formazione è curata dal British Council, che si occupa anche della supervisione e del supporto agli insegnanti.

In tal modo il Leone XIII continua il percorso che ha visto porre sempre maggiore attenzione alle lingue straniere con l’obiettivo di fornire agli alunni le necessarie competenze per diventare cittadini del mondo, uomini e donne per gli altri senza confini.

Ma le novità non finiscono qui!

Carrello iPad: oltre al laboratorio d’informatica e alle LIM, da quest’anno per gli alunni della Scuola Primaria saranno messi a disposizione 25 iPad. Gli insegnanti ne proporranno l’uso in base alla programmazione didattica e per progetti mirati.

Dopo alcuni anni di sperimentazione la programmazione didattica di informatica si arricchisce di un corso di coding per le classi Terza, Quarta e Quinta, con esperti in collegamento on line e in classe.

Il Progetto accoglienza si è ampliato ad un’intera settimana, durante la quale tutte le classi si sono ritrovate in oratori e parrocchie per dare inizio al nuovo anno scolastico. Accogliere per essere accolti è il tema su cui hanno riflettuto con insegnanti e assistenti.

Coro della Scuola Primaria: ogni venerdì, secondo un calendario comunicato alle Famiglie, l’insegnante di musica propone un’ora di lezione al fine di costituire un coro di bambini che si esibirà all’interno e all’esterno dell’Istituto.

Rilancio del doposcuola del mercoledì: saranno creati gruppi omogenei per età seguiti da insegnanti e assistenti della Scuola Primaria per assicurare un aiuto più mirato nell’esecuzione dei compiti.

Calisto Rech
Coordinatore Didattico Scuola Primaria

Via Francigena: arrivati!

24 settembre 2016

Dal Diario del Cammino: venerdì 23 settembre, ultima tappa, da Colle Val d’Elsa a Siena. Km. 30,3.

Svegliati dalle prime flebili luci della giornata, zaino in spalla (tanti cerotti sui piedi) e un sacco di forza di volontà, ci siamo approntati ad affrontare quest’ultima giornata di cammino.

Dopo aver apposto uno degli ormai numerosi timbri sul nostro “passaporto del pellegrino” e nonostante qualche iniziale difficoltà nell’individuare il prosieguo della Via Francigena, abbiamo iniziato la tratta conclusiva del nostro peregrinare.

La giornata, sempre all’insegna del bel tempo, è stata scandita sia da piccoli atti di gentilezza interni al gruppo, come la condivisione dell’acqua o l’aiuto nel trasportare zaini particolarmente pesanti, sia da atti di attenzione verso il prossimo da parte di perfetti estranei, come il signor Aldo, arzillo vecchino che, pur non conoscendoci, ci ha fatto usufruire dei servizi di casa sua.

A conti fatti, nonostante questa tappa non fosse sulla carta la più breve, a noi è sembrata la più corta, complici lo splendido paesaggio toscano e la spensierata compagnia.

Tutta la fatica di questi quattro giorni è passata in secondo piano alla vista dell’ostello a Siena, dove, puliti e ristorati, abbiamo tenuto un ultimo momento di condivisione con la Messa conclusiva.

Arrivati quasi alla mezzanotte di questa fantastica giornata (e quindi al compleanno di Riccardo, nostro compagno di classe e di cammino), ci sentiamo più che pronti a consegnare il testimone ai nostri compagni delle sezioni A e C, con questi consigli: abbiate tanta pazienza, aiutatevi reciprocamente, imparate nuovamente a conoscervi e munitevi di cerotti e di Compeed per prevenire le vesciche!

Chiara Pastori e Francesco Mietta 
III Liceo Scientifico B

Che ne pensi, o lettore, hanno trovato gli ingredienti giusti per affrontare bene il Triennio, oseremmo la vita? Rileggi i passaggi che abbiamo segnalato in grassetto…

Percorso di orientamento

23 settembre 2016

A TUTTI I GENITORI DELLE CLASSI TERZE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 

 

Prot. 748 A/3

 

Gentili Genitori,

 

anche quest’anno, in vista della scelta dell’indirizzo di studi superiori che i Vostri figli saranno chiamati prossimamente ad effettuare, la Scuola Secondaria di I Grado organizza un vero e proprio PERCORSO DI ORIENTAMENTO.

Ve ne riassumo schematicamente le tappe, che troverete illustrate più nel dettaglio dopo la tabella riassuntiva.

 

RITIRO FORMATIVO GIOVEDI 6 OTTOBRE – per gli STUDENTI – Basilica di Sant’Ambrogio

“Cosa sarò da grande?”

Accompagnatori: proff. Pasquino, Bagliani, Orsi, Dambrosio, Lulli, Poletti, Rizzato, G.De Vecchi

Ritrovo in classe per l’appello alle ore 08.05; trasferimento a piedi a Sant’Ambrogio alle ore 08.15

Dopo il pranzo, celebrazione giubilare

Rientro a scuola a piedi entro le ore 16:00; uscita regolare

 

COLLOQUI PERSONALI

 

Per gli STUDENTI – su appuntamento
ORIENTAMENTO SCOLASTICO LUNEDI 24 OTTOBRE – per le FAMIGLIE delle Terze – Sala Martini – ore 18:30

Incontro con Rettore, Coordinatore Didattico e Collaboratori: presentazione dei nostri Licei

 

LUNEDI 7 NOVEMBRE – per gli STUDENTI delle Terze – Sala Martini – ore 09:00-11:00

Incontro con Coordinatore Didattico e docenti: presentazione dei nostri Licei, dei progetti internazionali, delle attività formative del Leone XIII

 

GIOVEDI 17 NOVEMBRE – per gli STUDENTI delle Terze – aule – nella giornata

“Raccontaci la tua esperienza”

Incontro di ciascuna CLASSE con gli studenti dei nostri Licei: confronto, dibattito e scambio di idee

 

POMERIGGI DEI LICEI – “Come si studia al liceo?” – per gli STUDENTI delle Terze – aule

 

MARTEDI 25 OTTOBRE – aule – ore 14:30-16:10

GIOVEDI 17 NOVEMBRE – aule – ore 14:30-16:10

VENERDI 16 DICEMBRE – aule – ore 14:30-16:10

 

CONSIGLIO DI ORIENTAMENTO Formulazione durante i Consigli di fine Trimestre che si svolgeranno a gennaio 2017.

A partire da GIOVEDI 12 GENNAIO – dalle ore 08:30 – possibilità di RITIRO del Consiglio di Orientamento da parte delle FAMIGLIE presso la Segreteria Didattica.

 

 

 

Il PERCORSO DI ORIENTAMENTO che proponiamo intende aiutare ogni studente a prendere coscienza delle proprie risorse, delle questioni che dovrà affrontare, dei criteri da seguire nel prendere le proprie decisioni.

Siamo assolutamente convinti della necessità che ciascuno dei nostri ragazzi sia il vero protagonista di questo passaggio, ed è per questo che cercheremo di mettere a sua disposizione strumenti e condizioni adeguati, che tengano conto anche del contesto che lo circonda e della sua costante evoluzione.

 

RITIRO FORMATIVO

 

Il percorso conserva in prima istanza un taglio formativo, che passa principalmente attraverso le attività proposte all’interno dell’ora di Formazione Umana, durante la quale i docenti sin dalla classe prima hanno suggerito e continueranno a suggerire agli studenti spunti di riflessione e attività di analisi del proprio cammino di crescita personale.

Proprio in questa prospettiva, un momento particolarmente significativo sarà rappresentato da una mattinata di attività in comune che si svolgerà presso la basilica di Sant’Ambrogio, e che sarà basata fondamentalmente sulla discussione e il confronto personale e di gruppo dei vostri figli con i docenti.

Abbiamo intitolato questa giornata “Cosa sarò da grande? Scegliere la scuola, scegliere per la propria vita”; a guidare l’incontro saranno i docenti di Formazione Umana e i Referenti di Classe, che coordineranno un ricco percorso di riflessione su tematiche di educazione personale e civica fondamentali per garantire lo sviluppo e il consolidamento nei ragazzi di valori e di atteggiamenti umanamente ricchi, con la collaborazione della prof. Gaia De Vecchi.

 

A questo incontro abbiamo pensato di collegare anche la celebrazione della LITURGIA GIUBILARE, che permetterà ai ragazzi delle terze di “recuperare” quanto tutti i loro compagni hanno vissuto mentre loro erano impegnati nel soggiorno di Santa Caterina.

La liturgia, che sarà coordinata da p. Diego Mattei e da don Jacopo De Vecchi, si celebrerà subito dopo il pranzo, all’interno della basilica di Sant’Ambrogio, e sarà riservata ai soli ragazzi del Leone XIII (non potrà però coinvolgere le rispettive famiglie perché in quell’orario la basilica risulta chiusa al pubblico).

 

COLLOQUI PERSONALI

 

Un ruolo fondamentale sarà rivestito – com’è nostra consuetudine – dai colloqui personali che i ragazzi potranno effettuare con tutti i propri insegnanti, per svolgere riflessioni e approfondimenti più individualizzati e poter meglio prendere coscienza delle proprie potenzialità e dei propri orizzonti di scelta.

A tale scopo potrà essere utilizzato il locale al secondo piano che i docenti già usano di consueto per svolgere i colloqui in un clima idoneo.

 

Ricordo inoltre che, su eventuale richiesta dei ragazzi stessi, i colloqui potranno essere allargati anche ai docenti e al Coordinatore Didattico dei Licei, per un ulteriore chiarimento di dubbi e incertezze sulla propria scelta scolastica.

 

ORIENTAMENTO SCOLASTICO

 

Per quanto riguarda invece il percorso di orientamento più strettamente scolastico, le nostre proposte saranno numerose e diversificate, e si disporranno lungo l’arco dell’intero trimestre.

 

Per un verso, si tratterà di INCONTRI DI PRESENTAZIONE dei nostri Licei.

Tali momenti saranno rivolti in primo luogo a tutte le famiglie, che nella seconda metà di ottobre avranno l’occasione di incontrare il Rettore, il Coordinatore didattico dei Licei (Classico, Scientifico e Scientifico dello Sport) del Leone XIII, assieme ai rispettivi Collaboratori, per approfondire la conoscenza della nostra proposta didattica e formativa.

Sarà poi la volta dei ragazzi, che incontreranno in assemblea plenaria i Docenti dei nostri Licei, i quali presenteranno loro in maniera esauriente sia le proposte scolastiche e didattiche ordinarie, sia le attività progettuali e internazionali, sia le attività formative e della Pastorale che il Leone XIII offre ai propri studenti.

Potranno poi confrontarsi, classe per classe, con alcuni studenti che già frequentano le nostre scuole superiori (“Raccontaci la tua esperienza”), per un ulteriore momento di informazione e di scambio di idee, nel corso del quale saranno liberi di fare domande e soddisfare dubbi e curiosità rivolgendosi a dei “quasi-coetanei”.

 

Da un punto di vista più strettamente operativo, i ragazzi delle terze avranno anche l’occasione di sperimentare direttamente la didattica proposta nelle nostre scuole Secondarie di II Grado, attraverso l’esperienza già sperimentata con successo dei POMERIGGI DEI LICEI.

Per tre volte, le lezioni pomeridiane saranno appannaggio di alcuni docenti del Classico, dello Scientifico e dello Scientifico dello Sport (secondo un calendario che trasmetteremo appena possibile), i quali offriranno alle terze delle lezioni specificamente dedicate di discipline umanistiche e scientifiche che caratterizzano gli studi superiori, come il greco, la filosofia, la fisica o la biologia, allo scopo di permettere loro di sperimentare in prima persona un diverso approccio con il sapere.

A queste si aggiungeranno un paio d’ore di lezione dedicate a discipline comuni ai diversi plessi (inglese/matematica), ma svolte “alla maniera dei licei”, per offrire ai nostri ragazzi una prospettiva diversa e metodologicamente più complessa su argomenti con i quali abbiano già una certa confidenza. Sarà l’occasione per parlare loro dell’esperienza di didattica digitale con il tablet che i Licei del Leone XIII stanno sperimentando da quattro anni.

 

CONSIGLIO DI ORIENTAMENTO

 

A conclusione del nostro percorso, come probabilmente già sapete, i Consigli di classe delle Terze sono tenuti per legge a formulare il proprio consiglio di orientamento. Come già avvenuto lo scorso anno, i docenti Referenti di Classe, dopo essersi confrontati con tutti i docenti del Consiglio di Classe, potranno eventualmente discuterne con ciascuna famiglia nei colloqui personali che si svolgeranno sino al periodo delle vacanze natalizie; quindi il Consiglio di orientamento verrà formalizzato e riportato su un apposito modulo, che verrà trasmesso alle famiglie in corrispondenza degli scrutini di fine trimestre.

In questo modo tanto la famiglia quanto i docenti potranno disporre del maggior spazio possibile per esprimere valutazioni ponderate e motivate, ma sempre in tempo utile per poter effettuare senza affanno la scelta della scuola superiore nel rispetto dei termini di legge, che verranno prossimamente fissati e comunicati dal Ministero.

Com’è naturale che sia, il Consiglio di Orientamento non può e non deve essere considerato più di quello che nei fatti è, ossia – appunto – un parere; tale parere, per quanto fondato, può avere pienezza di significato solo se letto in una prospettiva più generale di crescita di ogni alunno, che emerge soltanto dalla sovrapposizione al Consiglio stesso delle sistematiche osservazioni dei docenti, delle motivazioni espresse dai ragazzi, delle percezioni della famiglia e dei risultati scolastici effettivamente ottenuti.

 

***

 

Nella convinzione di avere messo in campo tutte le risorse disponibili per essere di aiuto e di sostegno ai ragazzi in questa fase delicata del loro cammino, vi invio i miei migliori saluti.

 

Il Coordinatore didattico
Prof. Antonio Bertolotti

 

 

 

« Pagina precedente
Pagina successiva »

Bacheca Download