Studente premiato al concorso dell’Astalli

31 ottobre 2016

Venerdì 28 ottobre, presso l’auditorium dell’Istituto Massimo di Roma, più di 800 ragazzi provenienti da tutta Italia hanno partecipato all’evento La scrittura non va in esilio, organizzato dal Centro Astalli di Roma.

Il Centro Astalli è la sede italiana del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati-JRS, meritoria realtà che si occupa di accompagnare, servire e difendere i diritti dei rifugiati.

Andrea Riganti (con il microfono)

Andrea Riganti (con il microfono)

Nel corso dell’evento si è tenuta la premiazione dei concorsi letterari che vedono ogni anno cimentarsi nella scrittura migliaia di studenti coinvolti nei progetti per le scuole Finestre – Storie di rifugiati e Incontri – Percorsi di dialogo interreligioso.

Alcune classi dei nostri Licei lo scorso anno scolastico hanno aderito al progetto Finestre, partecipando, tra l’altro, alla decima edizione del concorso letterario La scrittura non va in esilio, da cui il nome dell’evento del 28 ottobre.

Tra i premiati al concorso, al quarto posto, è salito sul palco anche uno studente del nostro Istituto, Andrea Riganti, di III Scientifico A, che ha scritto un breve e intenso racconto sul dramma di un viaggio della speranza, intitolato Il viaggio.

Non si fugge in cerca di una vita migliore – ha dichiarato Sassen Saskia, sociologa – ma soltanto per conservare la propria vita. Purtroppo, come sappiamo dalla cronaca e come ci racconta Andrea, il viaggio è spesso pieno di insidie e pericoli…

SCARICA IL RACCONTO

Complimenti Andrea per la tua sensibilità e per il meritato riconoscimento!

Bacheca Download