Dieci ragazzi sul palco per lo Ione di Euripide

5 novembre 2016

Credereste mai che alle Colonne di San Lorenzo, mentre sulla soglia dei locali si celebra il rito serale dell’aperitivo, passata una porticina adiacente all’omonima antica Basilica si celebra il mito del teatro greco, che dieci ragazzi tra i 14 e i 17 anni fanno rivivere con emozione e passione?

Problemi di coppia, tradimenti, lotta per il potere, riconoscimento di un figlio… insomma, nel raccolto teatro alle Colonne il 3 e il 4 novembre è andata in scena una storia molto moderna, lo Ione del signor Euripide, uno dei più acuti interpreti delle vicende umane, mutate nei nomi, immutate nella sostanza.

Che bravi questi giovani attori, studenti di Liceo Classico: Michela Calastri, Adelaide Malinverno, Giada Mariani, Lorenzo Michisanti, Claudia Montella, Amelie Moreno, Giovanni Renoldi, Roberto Schiavo, Alexa Solarino, Alessandro Tagietti.

Ognuno è entrato nella parte come in un abito cucito sulla propria persona, calcando la scena a piedi nudi e modulando i registri come in un’orchestra ben affiatata.

La platea, per lo più di coetanei – tanti i cugini dello Scientifico – ma anche di professori e genitori, è stata subito catturata e ha condiviso l’emozione degli interpreti.

Complimenti alla prof.ssa Elisabetta Biella, tenace promotrice delle attività di teatro antico al Leone XIII: farlo e vederlo il teatro, volando anche a Siracusa con 40 ragazzi a fine anno scolastico, perché la cornice ha il suo valore.

Un ringraziamento alla prof.ssa Elisabetta Matelli dell’Università Cattolica, presidente dell’Associazione Kerkis, perché riesce ad avvicinare i giovani a un patrimonio inestimabile dell’umanità, che spesso non sai che c’è, un po’ come il teatro alle Colonne nel cuore della movida milanese.


Prof. Vincenzo Sibillo

Coordinatore Didattico dei Licei

 

Per saperne di più:

Kerkìs
La vittoria al festival Thauma
La motivazione dell’assegnazione del premio

 

Bacheca Download