In diretta da Gressoney (2)

15 febbraio 2013

Si sta per concludere la settimana bianca a Gressoney St. Jean per il gruppo di 54 liceali. Riprendiamo la cronaca dell’esperienza da dove ci eravamo fermati nella precedente news.

La serata con Arturo Squinobal – ci riferisce padre Eraldoè stata entusiasmante: l’alpinista ha raccontato la sua grande avventura verso la cresta di Peuterey, una delle vette del Monte Bianco, in inverno, senza altro ausilio che la corda, i ramponi e il proprio coraggio. Abbiamo appreso come in montagna a volte occorra superare ostacoli che sembrano insormontabili, come passare quattordici ore di notte a meno venti gradi seduti su un costone di roccia completamente ghiacciato, e sempre è necessario cooperare con altri per arrivare alla meta. I ragazzi sono stati attentissimi e hanno rivolto domande assai pertinenti al nostro ospite”.

Ciaspolata sul Rosa

Ciaspolata sul Rosa

Il giorno seguente il gruppo si è unito per pattinare sul ghiaccio, mentre giovedì c’è stata la ciaspolata dei ragazzi che non hanno praticato lo sci. Così anche loro, per un giorno, hanno potuto gustare la bellezza della neve in alta quota. In quindici sono partiti per una ciaspolata ai piedi del ghiacciaio del Rosa, conclusa con un ritrovo in rifugio, pranzo insieme agli sciatori e S. Messa delle ceneri, in ritardo di un giorno, sempre nel rifugio. La sera c’è stata una gara di creatività. L’ultima giornata di sci si è svolta sotto una leggera nevicata col sole.

La conclusione è di padre Eraldo: “L’umore del gruppo è altissimo, stiamo ormai diventando un organismo vivente comunitario: siamo uniti nella musica, nel canto, nel divertimento, nello sci, nelle liturgie, nei giochi, nei numerosi momenti di condivisione“.

Economia e felicità sostenibili

13 febbraio 2013

La sottrazione che moltiplica: dal volontariato al microcredito

Il 5 febbraio, presso il Leone XIII, si è tenuto un interessante incontro dei “Martedì del Leone” sul tema La spiritualità dei Gesuiti e il denaro.

E’  intervenuto il prof. Leonardo Becchetti, docente di Economia politica presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e Presidente nazionale di CVX-LMS.

Alla serata era presente anche la nostra studentessa Daria Pasqualone, di V Scientifico A, che ci ha gentilmente inviato una sintesi del contributo del prof. Becchetti, che Vi proponiamo.

Così come la spiritualità ignaziana, anche l’economia segue il metodo scientifico, diviso in osservazione del problema, analisi delle cause e proposta di un obiettivo. Il gioco sta nello stabilire come queste due realtà si influenzino a vicenda, ossia come si possano conciliare Gesuiti e denaro.

Il prof. Becchetti al Leone XIII

Il prof. Becchetti al Leone XIII

L’opera di carità ignaziana è in realtà un volontariato “attivo” che non consiste in un semplice aiuto economico dettato dalla compassione, ma in un amore come lo intendeva il teologo e cardinale francese Jean Daniélou: “Se ami qualcuno, chiedigli qualcosa in cambio”. Ciò significa che l’aiuto di uno verso un altro deve permettere a quest’ultimo di poter arrivare ad avere pari dignità del primo.

In ambito economico ciò si traduce in un’analisi delle cause della crisi e nella successiva ricerca di una soluzione. Le cause non possono essere ricercate soltanto in ambito economico perché questo darebbe un dato insufficiente a giudicare la situazione: già Kennedy nel 1968 affermava che il PIL “misura tutto, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta”. Un progetto per misurare il benessere equo e sostenibile ha mostrato come vi siano dodici dimensioni di benessere non economico sulle quali le persone contano maggiormente. La felicità ed il reddito, quindi, non vanno di pari passo. Partendo da questo presupposto, l’idea è quella di sviluppare iniziative che portino cambiamenti nella società, in modo da rendere economia e felicità sostenibili.

Qui interviene l’influenza della spiritualità ignaziana: così come un uomo può aiutare un altro a risollevarsi, allo stesso modo ogni cittadino può (e deve) avere il potere sul mercato. La scelta del singolo riguardo ad un determinato acquisto è capace di incidere dal basso sul sistema economico: porre attenzione non solo al prezzo di un prodotto ma anche alla sua sostenibilità fa sì che si possa andare a creare un effetto imitativo anche nelle grandi aziende. Il cosiddetto “voto col portafoglio”, con il quale si premiano le aziende che sono all’avanguardia nella creazione di valore sociale, ambientale ed economic0, non è altruismo, ma un auto-interesse: è il primo passo verso un commercio equo-solidale che parte dal cittadino ed al cittadino ritorna. L’opzione preferenziale per gli ultimi non è altro che la legge della globalizzazione: aiutare gli ultimi aiuta anche noi.

Questo concetto dovrebbe essere applicato anche nell’aiuto finanziario alle piccole aziende o ai singoli che vogliono iniziare un’attività: favorire i microcrediti è un altro aspetto dell’aiuto verso il prossimo che non è compatire ma dare un’occasione.

Fare qualcosa in più per un’altra persona, in ambito lavorativo, economico, religioso o familiare è comunque un fare fecondo: la fiducia dovrebbe essere il collante di tutti i rapporti negli ambiti precedentemente citati, anche se in alcuni ciò è più difficile che in altri.

 

Daria Pasqualone, V Scientifico A

In diretta da Gressoney

12 febbraio 2013

E’ cominciata domenica 10 febbraio la settimana bianca a Gressoney St. Jean per 54 liceali del Leone, accompagnati dal prof. Mauro Rossi, da padre Eraldo Cacchione e da alcuni docenti e assistenti dell’Istituto.

sci in notturnaDopo l’abbondante nevicata di lunedì 11,  splende il sole su tutta la valle che si affaccia sul Monte Rosa. Il folto gruppo di studenti “è felice e si gode pienamente la vita” – ci fa sapere padre Eraldo. “Del resto – prosegue – godersi la vita  è il titolo dell’esperienza: quest’anno ai partecipanti viene proposto, oltre allo sci e allo studio, un percorso spirituale di condivisione e riflessione in cui i ragazzi parlano del senso della vita, della felicità, dell’importanza della compagnia”.

C’è grande aspettativa per la testimonianza di Arturo Squinobal, uno dei più grandi alpinisti del mondo ancora viventi, che interverrà nella serata di martedì 12.

Arturo Squinobal, nato e vissuto a Gressoney, membro della prima spedizione italiana in Himalaya, ha percorso, insieme al fratello Oreste, la Direttissima Sud del Cervino nel dicembre 1971 e ha conquistato la Cresta di Peutérey sul Monte Bianco nel dicembre 1972. Un’impresa che fino ad ora non è stata mai ripetuta.

Arturo racconterà ai nostri ragazzi emozioni e sfide di queste avventure e il suo grande amore per la montagna.

 

 

 

 

Giornata sulla neve Licei

8 febbraio 2013

CONVOCAZIONE GARE SCI A PILA

Qui potete scaricare la convocazione per le gare di sci:

Martedì 26 febbraisci triennio_Pila 2013

Venerdì 1 marzo sci biennio_Pila 2013

 

 

 

Scuola in Montagna Classi Seconde 2013

8 febbraio 2013

Famiglie classi Seconde Scuola Secondaria di I Grado

Prot. n° 72

 

Oggetto: Scuola in Montagna Classi Seconde 2013

 

Cari Genitori,

i Vostri figli si apprestano a vivere uno dei momenti più significativi del loro cammino triennale, la settimana di “scuola in montagna”, che quest’anno si svolgerà a Santa Caterina di Valfurva (SO) dal 3 all’8 marzo pv.

L’iniziativa – la più longeva tra quelle della scuola secondaria di primo grado – è il punto di massimo impegno nel progetto di soggiorni integrati alle attività didattiche ordinarie, che intendono offrire ai ragazzi una diversa prospettiva sul fare scuola e sullo stare insieme secondo regole comuni e condivise: avere l’opportunità di conoscere meglio gli altri, avviare o consolidare percorsi di amicizia, fare sport giocare e lavorare assieme, verificando i limiti propri e altrui, nel costante rispetto di regole, tempi, luoghi e persone ne rappresentano gli obiettivi fondamentali.

 

In questo periodo i ragazzi saranno chiamati:

  • a dare spazio ad un percorso di preghiera comunitaria appositamente strutturato (che si svolgerà con la collaborazione di p. Eraldo Cacchione e di uno scolastico gesuita;
  • a sperimentare un progetto didattico articolato in forme e tempi più ampi e distesi rispetto a quanto si può fare normalmente a scuola (quest’anno alla proposta didattica è stato dato il titolo di “Leone’s got talent”);
  • a svolgere un’attività sportiva invernale con la guida di maestri, avviando o migliorando la propria tecnica;
  • a conoscere meglio il territorio montano in cui verranno trascorse queste giornate e le sue caratteristiche ambientali ed etnografiche, anche attraverso alcune visite guidate;
  • a poter riflettere e confrontarsi su questioni attinenti alla fase di crescita dei ragazzi.

 

Considerata la natura del soggiorno, la sua organizzazione e i suoi scopi pedagogici e formativi, riteniamo necessario insistere sul fatto che i ragazzi non portino con sé il telefono cellulare; ci rendiamo conto che, rispetto alle abitudini ormai consolidate nella nostra società, questa scelta possa apparire insolita, ma nel corso di questi giorni i ragazzi devono essere nelle condizioni migliori per sviluppare al massimo i rapporti interpersonali, affrancandosi da ogni dipendenza che possa possono costituire elemento di significativo disturbo alle attività didattiche e di distrazione. Parimenti importante deve essere lo sforzo da compiere per gestirsi in relativa autonomia, senza il supporto costante della famiglia.

Di seguito troverete una descrizione il più possibile dettagliata dell’intera proposta, sulla quale da tempo lavorano docenti che ne saranno responsabili. Vi invito a valutarla con attenzione e a dare la Vostra adesione.

 

Qui potete scaricare:

il Programma

il Modulo_di_adesione

alcune indicazioni pratiche: Che_cosa_portare

la scheda_sanitaria

 

Certo della Vostra attenzione, Vi invio i miei migliori saluti.

Il Coordinatore Didattico

  prof. Antonio Bertolotti

Presentazione modalità di svolgimento Esami di Stato

8 febbraio 2013

Alle Famiglie CLASSI TERZE

Scuola Secondaria di I Grado

 

 Prot. n° 73

 Oggetto: Presentazione modalità di svolgimento Esami di Stato

 

 

Gentili genitori,

vi informo che, come è già stato anticipato ai rappresentanti di ciascuna terza in occasione del consiglio dei docenti di fine primo quadrimestre, il prossimo GIOVEDI 28 FEBBRAIO incontreremo alle ore 11:00 tutti gli studenti delle terze, ai quali illustreremo in prima battuta la struttura dell’Esame di Stato e l’impostazione delle diverse prove.

 

Il medesimo giorno, alle ore 18.30 in Sala Martini, incontreremo tutti i genitori per una comunicazione parallela, nella quale avremo la possibilità di chiarire gli eventuali dubbi in merito.

 

Si tratta di un passaggio importante, che costituisce il primo esame complessivo che i ragazzi sono chiamati a sostenere nel corso della loro carriera; per questo motivo intendiamo curarlo con particolare attenzione, aiutandoli ad affrontarlo con impegno e serietà e senza ingiustificate preoccupazioni.

 

Certo della Vostra attenzione e della Vostra partecipazione, Vi invio i miei migliori saluti.

Il Coordinatore Didattico

Prof. Antonio Bertolotti

Presentazione soggiorni estivi a Caorle e Gressoney

7 febbraio 2013

Alle Famiglie della Scuola Primaria e Scuola Secondaria di I Grado

 

Prot. 69

Oggetto: presentazione soggiorni estivi a Caorle e Gressoney

 

 

Gentili Famiglie,

abbiamo il piacere di invitarVi all’incontro che si terrà presso il nostro Istituto

martedì 19 febbraio
dalle ore 17.30 alle ore 19.00

in Sala Martini

per presentarVi i soggiorni estivi a Caorle e Gressoney.

Saranno presenti il prof. Argenta e alcuni componenti dello staff organizzativo.

Cordiali saluti

 

Il Rettore

Prof. Gabriella Tona

 

 

Agevolazione contributi scolastici a.s. 2013-14

6 febbraio 2013

Alle Famiglie di tutti gli alunni

 

Prot. 67

 

Oggetto: Agevolazione contributi scolastici a.s. 2013-14

Gentili Famiglie,

desidero comunicarVi un’importante decisione presa dalla Direzione dell’Istituto.

Tenuto conto del difficile momento che sta attraversando l’Italia e che  molte famiglie stanno vivendo, abbiamo disposto  di concedere, a partire dal prossimo anno scolastico, a chi ha più figli iscritti contemporaneamente presso la nostra scuola particolari agevolazioni. Precisamente verrà effettuato uno sconto pari al 10% sui contributi scolastici dei figli successivi al primo.

Augurandomi che questo gesto di  attenzione possa esserVi gradito, colgo l’occasione per porgerVi un cordiale saluto.

 

Il Gestore

P. Vitangelo Carlo Maria Denora

Progetti estivi per Australia e Nuova Zelanda

6 febbraio 2013

Alle Famiglie degli studenti dei Licei Classico e Scientifico  

 

Prot. 66

 

Oggetto: Progetti estivi per Australia e Nuova Zelanda

 

Gentili Famiglie,

come anticipato nella riunione di presentazione dei progetti estivi di lunedì 28 gennaio, sono adesso in grado di fornirVi qualche dettaglio in più sui soggiorni previsti in Australia e Nuova Zelanda.

Australia.

Il St. Aloysius College di Sydney, nostro partner dal 2005, ci ha confermato la disponibilità ad ospitare un gruppo di massimo 15 studenti per due settimane, a partire dal 26 luglio (prima non è possibile, perché tutte le scuole sono chiuse per le lunghe vacanze invernali). Stiamo cercando di stabilire un contatto anche con il Riverview College, un’altra scuola dei gesuiti sempre di Sydney, di cui abbiamo ospitato uno studente per un mese prima delle vacanze natalizie: questo contatto potrebbe rendere più continuativo il nostro rapporto con l’Australia, che per ora ha una scadenza solo biennale, essendo basato totalmente sulle forse organizzative del St. Aloysius.

Non abbiamo invece ottenuto disponibilità dal nostro collegio di Adelaide, dal momento che in luglio e agosto ospiteranno già diverse altre scuole europee e non c’è materialmente più spazio per altri studenti né a scuola né nelle famiglie. La terza settimana verrà dunque organizzata a Cairns, sulla barriera corallina, come abbiamo già fatto in edizioni passate.

Dettagli maggiori devono ancora essere costruiti. Sto aspettando i preventivi delle compagnie aeree, nel tentativo di fermare ai prezzi più convenienti le tratte di viaggio più comode, che prevedano cioè solo uno sbarco, e i preventivi delle sistemazioni a Cairns, dal momento che lì non potremo contare sulle famiglie ospitanti.

Le due settimane a Sydney verranno comunque spese in parte a scuola, seguendo le lezioni regolari, in parte con attività turistiche organizzate: baia di Sydney, con visita allo zoo e a Manly, Darling Harbour, Museo dell’Harbour Bridge e Museo di storia australiana. Se riusciamo a contenere i costi, potremmo organizzare anche un’escursione alle Blue Mountains e a Canberra.

Il soggiorno in Australia durerà dunque, come da tradizione, tre settimane. Non è possibile adesso fare un preventivo preciso in mancanza dei dati più importanti, ma si tenga presente che l’ultima edizione è costata € 3.100,00 (tremilacento).

Nuova Zelanda.

Dallo scorso anno abbiamo avviato una proficua collaborazione con la Discovery New Zealand e gli Edenz Colleges. Si tratta di una struttura collegata al Ministero del Turismo e dell’Istruzione di Auckland, che sta organizzando programmi di alto profilo e ottima qualità per far conoscere al mondo la Nuova Zelanda.

Propongono soggiorni di 5 o 8 settimane tra luglio e agosto o soggiorni più lunghi, per chi volesse affrontare un’esperienza di maggiore immersione nella realtà locale.

Nel mio ufficio ho raccolto tutto il materiale informativo per questa splendida esperienza e posso fornire i contatti per conoscere meglio i dettagli delle diverse tipologie di soggiorno. Per questi soggiorni non c’è limite numerico.

Per entrambi i soggiorni il Leone XIII è in grado di fornire un docente accompagnatore.

Come vedete, si tratta di due esperienze profondamente diverse che pensiamo possano venire incontro alle diverse esigenze delle nostre Famiglie. Vi prego di segnalarmi quindi al più presto il Vostro interesse o di contattarmi in caso desideraste maggiori informazioni. Potete raggiungermi al mio indirizzo email paolo.tenconi@leonexiii.it o al telefono cellulare 3356869001.

Vi ringrazio per la Vostra attenzione e Vi porgo i miei più cordiali saluti.

 

Il Coordinatore dei progetti
prof. Paolo Tenconi

Comunicazione del Rettore

5 febbraio 2013

Ai Genitori,                                                                                                                

Docenti 

Non docenti                                                                                                                 

                                                                                                                                    

 Prot. 65

 

Oggetto: Comunicazione del Rettore

Gentili Famiglie, cari colleghi,

desidero comunicarvi alcune informazioni, prima dell’interruzione della prossima settimana. Innanzitutto, scusandomi per il ritardo, ringrazio tutti di cuore per la buona riuscita dell’iniziativa caritativa realizzata in occasione del Natale che ha mobilitato grandi e piccoli. Le raccolte effettuate durante i vari incontri pre-natalizi sono state:

 

S. Messa 18 dicembre   1462  euro

Servizio guardaroba   480 euro

Offerte per DVD alunni biennio Licei   620 euro

Buffet   10295 euro

per un totale di 12857. Tutto il ricavato è stato destinato alle case famiglie di Sighet in Romania, dove p. Denora si è recato durante le vacanze natalizie e dove ha potuto constatare alcune urgenti necessità per le quali il nostro contributo è stato un aiuto prezioso. A tutto ciò si aggiungono 192 scatoloni contenenti alimenti e giocattoli raccolti dai ragazzi e partiti anche questi con corriere per Sighet.

Grazie davvero anche a nome di chi potrà beneficiare di questa generosità!

 

Ho già detto altre volte che questi sono traguardi non scontati che si raggiungono con le energie, ma soprattutto, con il cuore di tutti. Per questo desidero esprimere la mia sincera gratitudine ai ragazzi per il loro entusiasmo in queste iniziative, ai genitori per la collaborazione nell’organizzazione di una serata tanto impegnativa quanto “calda” di amicizia, ai docenti che ho visto numerosi e coinvolti con le loro classi, ai non docenti per il necessario supporto. Sono convinta che ancora una volta si tratta di vera gratuità, che fonda le sue radici in convinzioni profonde che ognuno di noi custodisce e alimenta in molti modi.

A questo proposito desidero comunicarVi due importanti iniziative che ci vengono offerte in occasione della prossima quaresima. La prima consolida quella che ormai è una buona abitudine di un gruppo di Genitori: la recita del rosario nella cappella della Madonna di Fatima verrà riproposta tutti i mercoledì, dal 20 febbraio al 27 marzo, sempre alle 8.15.

 

La seconda riguarda l’esperienza degli Esercizi Spirituali serali che, come negli scorsi anni, i Gesuiti di Milano propongono. Si tratta di una forma di Esercizi spirituali riservata a chi, per vari motivi, non può frequentare un corso residenziale di Esercizi. Saranno incentrati sul tema “Scegliere” e si svolgeranno nella chiesa di San Fedele secondo il calendario che qui potete scaricare: Esercizi_spirituali_2013

RingraziandoVi per l’attenzione, saluto tutti cordialmente

 

Il Rettore

Prof.ssa Gabriella Tona

« Pagina precedente
Pagina successiva »

Bacheca Download