Cerimonia per le vittime di Lampedusa

21 ottobre 2013

Oggi, lunedì 21 ottobre, il Comune di Milano, nella giornata dei funerali delle centinaia di vittime del naufragio di Lampedusa, ha voluto ricordare quei morti con una cerimonia semplice ma carica di emozione che si è svolta presso il Tempio Civico di San Sebastiano in via Torino. Per il Comune era presente, tra gli altri, il Presidente del Consiglio Comunale, il dott. Basilio Rizzo. Sono intervenuti anche rappresentanti del Forum delle Religioni.

All’iniziativa sono state invitate alcune scuole, tra cui il Leone XIII, che ha partecipato con la
I Scientifico B, accompagnata dalla prof.ssa Vera Bondi.

Ai nostri ragazzi era stato chiesto di presentare all’assemblea un brano di letteratura del dolore; hanno scelto un articolo di Dino Buzzati scritto il 18 luglio del 1947 a seguito della terribile tragedia di Albenga.

Alla commemorazione sono intervenuti anche studenti dei Licei Cremona e Tenca.


commemorazioneSignificativa è stata la lettura, da parte del parroco del  Tempio, di alcuni passaggi dell’omelia che papa Francesco ha pronunciato proprio a Lampedusa nel corso della visita dell’8 luglio scorso:

Immigrati morti in mare, da quelle barche che invece di essere una via di speranza sono state una via di morte. Così il titolo dei giornali. Quando alcune settimane fa ho appreso questa notizia, che purtroppo tante volte si è ripetuta, il pensiero vi è tornato continuamente come una spina nel cuore che porta sofferenza. E allora ho sentito che dovevo venire qui oggi a pregare, a compiere un gesto di vicinanza, ma anche a risvegliare le nostre coscienze perché ciò che è accaduto non si ripeta. Non si ripeta per favore.

(…)

«Dov’è il tuo fratello?», la voce del suo sangue grida fino a me, dice Dio. Questa non è una domanda rivolta ad altri, è una domanda rivolta a me, a te, a ciascuno di noi. Quei nostri fratelli e sorelle cercavano di uscire da situazioni difficili per trovare un po’ di serenità e di pace; cercavano un posto migliore per sé e per le loro famiglie, ma hanno trovato la morte. Quante volte coloro che cercano questo non trovano comprensione, non trovano accoglienza, non trovano solidarietà! E le loro voci salgono fino a Dio!

(…)

«Adamo dove sei?», «Dov’è il tuo fratello?», sono le due domande che Dio pone all’inizio della storia dell’umanità e che rivolge anche a tutti gli uomini del nostro tempo, anche a noi. Ma io vorrei che ci ponessimo una terza domanda: «Chi di noi ha pianto per questo fatto e per fatti come questo?», Chi ha pianto per la morte di questi fratelli e sorelle? Chi ha pianto per queste persone che erano sulla barca? Per le giovani mamme che portavano i loro bambini? Per questi uomini che desideravano qualcosa per sostenere le proprie famiglie? Siamo una società che ha dimenticato l’esperienza del piangere, del “patire con”: la globalizzazione dell’indifferenza ci ha tolto la capacità di piangere! Nel Vangelo abbiamo ascoltato il grido, il pianto, il grande lamento: «Rachele piange i suoi figli… perché non sono più». Erode ha seminato morte per difendere il proprio benessere, la propria bolla di sapone. E questo continua a ripetersi… Domandiamo al Signore che cancelli ciò che di Erode è rimasto anche nel nostro cuore; domandiamo al Signore la grazia di piangere sulla nostra indifferenza, di piangere sulla crudeltà che c’è nel mondo, in noi, anche in coloro che nell’anonimato prendono decisioni socio-economiche che aprono la strada ai drammi come questo. «Chi ha pianto?». Chi ha pianto oggi nel mondo?

In conclusione della cerimonia i presenti  hanno pregato in silenzio per le vittime.

Primo Open Day Scuola Secondaria di I Grado

21 ottobre 2013

Milano, 16 ottobre 2013

 

A Studenti classi TERZE Scuola Secondaria di I Grado

 

Prot. 747

 

Oggetto: Primo Open Day Scuola Secondaria di I Grado

 

Carissimi ragazzi,

 

come ogni anno, nel prossimo periodo dedicheremo una giornata di scuola aperta alle famiglie che sono interessate ad iscrivere i propri figli alla nostra Scuola Secondaria di I Grado.

 

L’OPEN DAY è stato previsto per

 

SABATO 9 NOVEMBRE 2013 alle ore 10:30

 

In quella occasione non richiederemo la frequenza obbligatoria di tutti gli studenti, ma, dato il grandissimo successo riscosso gli scorsi anni dai ragazzi che hanno incontrato i visitatori, abbiamo ritenuto opportuno riproporre ancora una volta l’invito a tutti voi, studenti delle attuali classi TERZE, a presenziare per aiutarci a illustrare nel migliore dei modi le caratteristiche della nostra/vostra scuola.

 

L’impegno consisterà nell’essere presenti per circa tre ore per incontrare famiglie e futuri studenti del Leone XIII, spiegando loro con semplicità e chiarezza le principali attività che svolgete nel corso del triennio e mostrando le strutture che le ospitano.

 

Perché possiate essere immediatamente riconoscibili, vi richiedo di avere tutti il medesimo abbigliamento: jeans blu, maglietta polo arancione (quella della tuta) e felpa blu dell’Istituto.

 

E’ necessario che mi facciate avere al più presto possibile la vostra disponibilità ad essere presenti dalle 09:45 alle 13:00 circa nella mattinata del 9 novembre, per collaborare alla buona riuscita di questa iniziativa.

Autorizzazione

Vi ringrazio della vostra preziosa disponibilità.

 

Il Coordinatore didattico

Prof. Antonio Bertolotti

 

 

Presentazione monitoraggio Impara Digitale – Università Bocconi

18 ottobre 2013

       Alle Famiglie della V ginnasio

 

Prot. 749

 

Oggetto: presentazione monitoraggio Impara Digitale – Università Bocconi

 

 

Gentile Famiglie,

 

l’Università Bocconi ha concluso l’elaborazione dei dati relativi al monitoraggio effettuato sul primo anno di sperimentazione della didattica per competenze con le tecnologie che ha visto coinvolto il nostro Istituto, e in particolare i Vostri figli, insieme ad altre scuole.

 

Al fine di metterVi a conoscenza degli esiti del lavoro effettuato desidero invitarVi a una presentazione pubblica, che si svolgerà

 

 

giovedì 24 ottobre 2013 alle ore 15

al Leone XIII in sala Martini

 

 

Vi ringrazio e Vi rivolgo cordiali saluti

Il Rettore

Prof.ssa Gabriella Tona

 

Ambasciatori alle Nazioni Unite

17 ottobre 2013

cwmun 2014

Per il quinto anno consecutivo il Leone XIII ripropone il progetto CWMUN, Change the World Model United Nations, che verrà presentato ufficialmente in Istituto mercoledì 23 ottobre alle ore 18:00.

Anticipiamo che si tratta di laboratori formativi che, riproducendo fedelmente il funzionamento degli organi delle Nazioni Unite, assumono la forma di meeting internazionali di studenti liceali provenienti da ogni parte del mondo che si confrontano, dibattendo, sui principali temi dell’agenda internazionale.

Ente organizzatore di questi laboratori è l’Associazione Diplomatici di Catania, unico ente italiano autorizzato da UNA USA ad organizzare un proprio MUN e unico ente non americano, e non governativo, ad avere da anni accesso alla Sala Assembleare delle Nazioni Unite a New York.

La partecipazione degli studenti si svolge attraverso un gioco di simulazione che consiste nel rappresentare, durante una sessione di lavori dell’Assemblea Generale, del Consiglio di Sicurezza e dell’Ecosoc, i Paesi membri così come assegnati a ciascuna scuola dallo staff board dell’ente organizzatore. I delegati lavoreranno nelle singole commissioni sui topics presenti in agenda fino alla votazione finale delle risoluzioni, che avverrà in Assemblea Generale.

Da quest’anno la proposta si arricchisce ulteriormente con l’innovativo Future Leader Program, che guiderà i giovani allo studio delle più importanti tematiche politiche ed economiche attraverso le simulazioni degli organismi di governo e di mediazione internazionale quali il G8 e il G20.

Si prevedono nel 2014 due meeting principali: a Roma, presso la FAO, il 18 e il 19 marzo, e a New York, presso le Nazioni Unite, dal 20 al 27 marzo.

Ulteriori informazioni possono essere richieste al Coordinatore dei progetti, prof. Paolo Tenconi 

 

 

Leone news ottobre – novembre 2013

17 ottobre 2013

Gentili Famiglie, in tempi particolarmente difficili noi del Leone XIII abbiamo deciso di investire ancora di più… sui ragazzi, dai piccoli ai grandi. Così devono leggersi, ad esempio, le impegnative ristrutturazioni dei campi, l’installazione della nuova rete wi fi, una più ampia offerta nell’insegnamento delle lingue straniere. Senza dimenticare quello che più ci sta a cuore, l’accompagnamento nella crescita, con le iniziative dell’équipe pa-storale e le proposte del Volontariato. Crediamo nella missione educativa della nostra scuola e per questo mettiamo in campo tutte le migliori risorse di cui disponiamo. Buon anno! Il Rettore

Per leggere la newsletter cliccate qui: Newsletter ottobre novembre

La pedagogia ignaziana e le nuove tecnologie

16 ottobre 2013

Venerdì 18 e sabato 19 ottobre si svolgerà a Milano, al Leone, un seminario nazionale dal titolo “Leader ITAS: funzione pedagogico-didattica e tecnologia”. A questo seminario parteciperanno molti dei docenti degli Istituti italiani della Compagnia che svolgono la funzione di Leader ITAS (Information Technology At School), sono cioè esperti di tecnologia applicata alla didattica. I Leader sono coordinati dalla nostra prof.ssa Francesca Argenti, referente nazionale per le tecnologie.
Il seminario sarà introdotto da una relazione di padre Vitangelo Denora S.I., Delegato del Provinciale per i Collegi e Gestore del nostro Istituto.

tecnologia a scuolaDi cosa si tratta esattamente? I collegi italiani dei Gesuiti da diverso tempo si sono dotati di strumentazione tecnologica all’avanguardia: dalle LIM presenti in tutte le classi da ormai cinque anni alle più recenti sperimentazioni di didattica con i Tablet. Sin dai primi momenti di questo investimento sull’innovazione tecnologica hanno creduto con convinzione che non bastasse introdurre la tecnologia nelle classi per essere veri innovatori in campo educativo: era necessario che una didattica come quella ignaziana, fondata sulla centralità dell’alunno come soggetto in grado di interpretare ed interiorizzare il senso profondo della conoscenza, potesse meglio respirare grazie alle possibilità offerte dall’ambiente tecnologico.

Si è sperimentato infatti che non tanto lo strumento in se stesso, quanto le opportunità che offre di condivisione, di dialogo, di confronto e di progettazione diventano nuovi ambienti a servizio della didattica ignaziana, che promuove un apprendimento significativo, sistematizzato, interiorizzato e reso azione nel suo aspetto valoriale più profondo, ossia crescere come uomini e donne per e con gli altri.

I Leader ITAS si collocano all’interno di questo progetto come animatori e valorizzatori di un processo che, senza negare le qualità peculiari di ogni docente, sa anzi potenziarle e renderle sempre più parte di una relazione didattica di qualità, che si fa carico e vive della pienezza e della completezza della persona.

Il seminario nazionale che si terrà a Milano sarà dunque un momento di progettazione comune, di lettura dei contesti legati ai diversi collegi e agli specifici ordini di scuola, di pianificazione di azioni che in modo graduale ma sistematizzato possano favorire la piena espressione di un agire educativo che oggi qualifica le relazioni e le competenze personali e sociali, capace soprattutto di costruire un percorso culturale di alto profilo, nella piena espressione delle specificità personali.

Progetto di educazione politica con la Regione Lombardia

16 ottobre 2013

Alle Famiglie delle classi 3^ scientifico C, 4^ scientifico B e C

 

Prot. 742

Oggetto: progetto di educazione politica con la Regione Lombardia

Gentili Famiglie,

abbiamo stretto una collaborazione con l’Ufficio relazioni istituzionali e territoriali della Regione Lombardia e siamo in grado di proporre ai Vostri figli un interessante e coinvolgente progetto di educazione politica.

 

Il progetto:    la Regione Lombardia da tempo lavora per avvicinare i giovani al mondo della politica, senza nessun intento partitico o propagandistico, ma con lo scopo dichiarato di evitare nei giovani il rischio dell’antipolitica. La Regione propone quindi di fare effettuare ai nostri studenti una simulazione di discussione  nella Sala consigliare scegliendo un tema da preparare e dibattere. Il tema prescelto è Immigrazione e integrazione. La discussione terrà conto della reale costituzione  politica dell’attuale Consiglio e della divisione nelle diverse forze politiche.

Classi:            Verranno coinvolte le classi 3^ scientifico C, 4^ scientifico B e C per un totale di 49 studenti. I lavori saranno seguiti dai docenti di storia delle tre classi.

Preparazione: istruzione sulla Regione Lombardia e sul Consiglio regionale.
Prevediamo un incontro in orario scolastico, mettendo insieme le tre classi, alla 6^ e 7^ ora.  L’incontro potrebbe svolgersi martedì 29 ottobre e sarà condotto dai responsabili della Regione, Signora Isabella Molina, Dirigente dell’Ufficio regionale sopra indicato, e Signor Andrea Ferrari, formatore.

Istruzione sul tema.
Sarà condotta dai docenti della classe, che non presenteranno una visione conclusiva del problema (altrimenti viene meno la discussione degli studenti), ma una serie di problematiche legate al tema stesso e alle sue implicazioni sociali, morali, economiche, religiose. Verranno usate alcune ore scolastiche e si prevede una verifica del progetto prima di Natale.

 

 

Ideologizzazione
Gli studenti verranno divisi proporzionalmente tra gli 80 consiglieri delle 8 forze politiche che compongono attualmente il Consiglio regionale e dovranno imparare a sostenere non le proprie opinioni, ma quelle del partito che rappresentano o comunque a portare la discussione all’interno dell’ideologia di base del loro gruppo politico. Anche questa fase verrà curata dai docenti della classe prima di Natale. La divisione in partiti verrebbe lasciata all’iniziativa degli studenti stessi, sotto la supervisione dei docenti per poter arrivare alla fine ai numero giusti. La divisione potrebbe essere la seguente:
1) Con Ambrosoli presidente – Patto civico: 5 studenti
2) Fratelli d’Italia – Centrodestra nazionale: 1 studente
3) Il Popolo della libertà: 11 studenti
4) Lega lombarda – Lega Nord – Padania: 9 studenti
5) Maroni presidente: 7 studenti
6) Movimento 5 stelle: 5 studenti
7) Partito democratico della Lombardia: 10 studenti
8) Partito pensionati – Pensionati Lombardia: 1 studente

A questi incontri di preparazione seguiranno dei test di verifica, la cui valutazione rientrerà nella normale valutazione di storia come voto di Educazione alla cittadinanza. Ci sembra questo il modo migliore per far sì che gli studenti affrontino il progetto con la dovuta serietà e si presentino nella Sala consigliare ben consapevoli di quanto stanno per andare a discutere. Ovviamente agli studenti sarà fornito per tempo materiale adeguato su cui prepararsi. Per questo motivo il progetto verrà inserito nella programmazione di Educazione alla cittadinanza delle tre classi e sarà parte integrante del programma curricolare.

Conclusione:            finita la fase di preparazione, come detto entro Natale, gli studenti avranno tempo per informarsi a proposito della posizione in merito di immigrazione e integrazione del partito che rappresentano. La conclusione sarà un dibattito che si svolgerà per un’intera mattina nella Sala Consiglio della Regione Lombardia prima di Pasqua. I dettagli di questo evento verranno forniti per tempo.

Restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti di dettagli, che verranno comunque chiariti in classe ai ragazzi, e con l’occasione Vi porgiamo i nostri più cordiali saluti.

I docenti responsabili

Proff. Silvia Raffaelli, Cecilia Scaglioni e Paolo Tenconi

Percorso di orientamento a.s. 2013-2014

15 ottobre 2013

A FAMIGLIE CLASSI TERZE della SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

 

Prot. 709

 

Oggetto: Percorso di orientamento a.s. 2013-2014

 

Gentili Genitori,

come ogni anno, in vista della scelta dell’indirizzo di studi superiori che i Vostri figli saranno chiamati prossimamente ad effettuare, la Scuola Secondaria di I Grado organizza un PERCORSO DI ORIENTAMENTO che, ponendo al centro l’alunno, intende aiutarlo a prendere coscienza delle proprie risorse, delle questioni che dovrà affrontare, dei criteri da seguire nel prendere le proprie decisioni.

Siamo assolutamente convinti della necessità che ciascuno studente sia il vero protagonista di questo passaggio: perché questo avvenga, deve disporre di strumenti e condizioni adeguati, che tengano conto anche del contesto che lo circonda e della sua costante evoluzione.

Ecco perché la nostra proposta, facendo tesoro dell’esperienza accumulata anno dopo anno, si è modificata e assestata, per adattarsi alle mutate esigenze e per fornire un supporto adeguato nella scelta.

 

Il percorso che proponiamo conserva in prima istanza un taglio formativo, che passa principalmente attraverso le attività proposte all’interno dell’ora di Formazione Umana, durante la quale i docenti hanno suggerito e continueranno a suggerire agli studenti spunti di riflessione e attività di analisi del proprio cammino di crescita personale; in quest’ottica, un momento particolarmente significativo sarà rappresentato dalla giornata di attività prevista per la seconda metà di ottobre a Villa Annunciata (sulla quale avete già ricevuto la mia comunicazione), e che sarà basata fondamentalmente sulla discussione e il confronto personale e di gruppo dei docenti con i vostri figli.

Un ruolo fondamentale sarà inoltre rivestito – com’è nostra consuetudine – dai colloqui personali che i ragazzi potranno effettuare con tutti i propri insegnanti, per svolgere riflessioni e approfondimenti più individualizzati e poter meglio prendere coscienza delle proprie potenzialità e dei propri orizzonti di scelta.

A tale scopo, già dallo scorso anno è stato allestito al secondo piano un locale che i docenti già utilizzano per svolgere i colloqui in un clima idoneo.

Ricordo inoltre che, su eventuale richiesta dei ragazzi stessi, i colloqui potranno essere allargati anche ai docenti dei Licei, per un ulteriore chiarimento di dubbi e incertezze sulla propria scelta scolastica.

 

Per quanto riguarda invece il percorso di orientamento scolastico, le nostre proposte saranno le seguenti:

 

–       un incontro del Coordinatore didattico dei Licei, del Rettore e del sottoscritto lunedì 11 novembre alle ore 18:30 con tutte le famiglie delle terze per una presentazione “dedicata” dei nostri Licei;

 

–       incontri di presentazione dei Licei del nostro Istituto e delle attività integrative e internazionali offerte dal Leone XIII, a cura dei docenti dei Licei, con tutti i ragazzi delle classi terze nella mattinata del prossimo venerdì 15 novembre;

 

–       incontri delle singole classi terze con studenti dei nostri Licei nella giornata di martedì 26 novembre;

 

–       tre “pomeriggi dei Licei”, previsti per giovedì 24 ottobre, martedì 19 novembre e venerdì 13 dicembre in orario scolastico, dalle 14:30 alle 16:10; in questi pomeriggi, alcuni docenti del Classico e dello Scientifico (secondo un calendario che trasmetteremo appena possibile) offriranno ai ragazzi di terza delle lezioni specificamente dedicate di discipline umanistiche e scientifiche che caratterizzano gli studi superiori, come il greco, la filosofia, la fisica o la biologia, allo scopo di permettere loro di sperimentare in prima persona un diverso approccio con il sapere.

 

All’interno di questo articolato panorama, alla luce dell’esperienza trascorsa, per quest’anno abbiamo deciso di non proporre ai ragazzi delle terze un test attitudinale sul modello di quanto veniva effettuato in passato. Le richieste del contesto e la sua complessità, le prospettive molto articolate nelle quali i ragazzi sono inseriti, i loro profili personali e di crescita, nonché le osservazioni pervenute da alcuni genitori, hanno dimostrato che quello strumento da solo non era più adeguato né sufficiente a fornire informazioni veramente utili e complete tanto a studenti e famiglie quanto agli insegnanti.

D’accordo con gli esperti del Centro di Psicologia Clinica ed Educativa COSPES, che molti di voi di certo già conoscono e che collabora da molti anni con il nostro Istituto, al quale fornisce un importante supporto di assistenza, abbiamo quindi deciso di offrire un momento di incontro formativo più generale dedicato alle famiglie, che si svolgerà il prossimo

 

MERCOLEDI’ 16 OTTOBRE alle ore 18:30 presso la Sala Martini.

 

Durante questo incontro, la Dott.ssa Carobbio presenterà ai genitori che fossero interessati la prospettiva di uno psicologo sul fronte dell’orientamento; contestualmente, avrà l’occasione di illustrare a chi intendesse intraprenderlo il percorso completo di consulenza orientativa che il Cospes offre agli studenti di terza, che affianca a una ricca batteria di test anche degli incontri individuali tanto con gli studenti quanto con i genitori.

 

A conclusione del nostro percorso, come probabilmente già sapete, i Consigli di classe delle Terze sono tenuti per legge a formulare il proprio consiglio di orientamento. Come già avvenuto lo scorso anno, i docenti Referenti di Classe, dopo essersi confrontati con tutti i docenti del Consiglio di Classe, ne discuteranno individualmente con ciascuna famiglia nei colloqui personali che si svolgeranno sino al periodo delle vacanze natalizie; quindi il Consiglio di orientamento verrà formalizzato e riportato su un apposito modulo, che verrà trasmesso alle famiglie all’inizio di gennaio 2014.

In questo modo tanto la famiglia quanto il Consiglio di Classe potranno disporre del maggior spazio possibile per esprimere valutazioni ponderate e motivate, ma sempre in tempo utile per poter effettuare senza affanno la scelta della scuola superiore nel rispetto dei termini di legge, che verranno prossimamente fissati e comunicati dal Ministero.

Com’è naturale che sia, il Consiglio di Orientamento non può e non deve essere considerato più di quello che nei fatti è, ossia – appunto – un parere; tale parere, per quanto fondato, può avere pienezza di significato solo se letto in una prospettiva più generale di crescita di ogni alunno, che emerge soltanto dalla sovrapposizione al Consiglio stesso delle sistematiche osservazioni dei docenti, delle motivazioni espresse dai ragazzi, delle percezioni della famiglia e dei risultati scolastici effettivamente ottenuti.

 

Nella convinzione di avere messo in campo tutte le risorse disponibili per essere di aiuto e di sostegno ai ragazzi in questa fase delicata del loro cammino, vi invio i miei migliori saluti.

 

 

Il Coordinatore didattico

Prof. Antonio Bertolotti

 

Incontro di presentazione della Scuola Secondaria di I grado

14 ottobre 2013

A TUTTE LE FAMIGLIE DELLE CLASSI QUINTE

SCUOLA PRIMARIA

 

Prot. 740

 

 OGGETTO: incontro di presentazione della Scuola Secondaria di I grado

Gentili Genitori,

 

com’è nostra tradizione, in corrispondenza con l’apertura delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico, riteniamo di fare cosa gradita nell’invitarVi ad un incontro di presentazione della nostra Scuola Secondaria di I Grado.

Saranno presenti il Prof. Bertolotti, Coordinatore Didattico, la Prof.sa Bezzera, Coordinatrice Vicaria, e i docenti Collaboratori di presidenza, proff. Colombo, Dambrosio e Fietta.

L’incontro si svolgerà

GIOVEDI 24 OTTOBRE alle ore 18:30 in Sala Martini

 

Certi della Vostra attenzione, Vi inviamo i nostri migliori saluti.

 

I Coordinatori Didattici

 

M.o Calisto Rech

 

Prof. Antonio Bertolotti

Autorizzazione alle uscite annuali

14 ottobre 2013

A TUTTE LE FAMIGLIE DELLE CLASSI SECONDE

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

Prot 739

OGGETTO: autorizzazione alle uscite annuali

Gentili Famiglie,

vi trasmettiamo il modulo per l’autorizzazione alle uscite annuali, che dovrà essere consegnato debitamente compilato al sig. Tiziano Modonato entro e non oltre il prossimo VENERDI 18 OTTOBRE.

Autorizzazione_annuale

Con i miei migliori saluti

 

Il Coordinatore Didattico

Prof. Antonio Bertolotti

« Pagina precedente
Pagina successiva »

Bacheca Download