Ammessi alla Selezione Nazionale del PEG

11 gennaio 2014

Gentili professoresse, Egregi professori,

 sono lieto di comunicarvi che le commissioni esaminatrici hanno ultimato la graduatoria di merito della Preselezione Nazionale 2013/2014, e che il vostro istituto si è qualificato fra i primi 30 – su un totale di 90 scuole partecipanti.
L’eccellente risultato conseguito vi garantisce l’accesso alla XXXIII Selezione Nazionale del Parlamento Europeo Giovani, che si terrà a Lignano Sabbiadoro dal 28 marzo al 01 aprile 2014.
Trovate in allegato alla presente l’invito ufficiale…
A nome del Consiglio Direttivo (del PEG, n.d.r.) rinnovo le congratulazioni per l’ottimo lavoro svolto dai vostri studenti e vi porgo i nostri cordiali saluti

F. C., Consigliere Direttivo PEGlogo peg

——————————————————————

E’ questo il testo della mail datata 7 gennaio in cui si annuncia il passaggio alla fase nazionale del PEG dei nostri studenti del IV anno dei Licei.

Complimenti dunque ad Alice Airoldi, Alessandro Giaj Levra, Tommaso Mercaldo, Gianluca Praderio, Federico Rosa, Riccardo Rubis Passoni e alle docenti che stanno guidando i ragazzi nella preparazione dei lavori: le prof.sse Cecilia Scaglioni e Donatella Brivio.

I ragazzi nella fase di preselezione hanno elaborato una proposta di risoluzione in lingua inglese e italiana sul tema qui proposto:

Wikileaks, islamophobic art, historical revisionism and hate speech: what approach should Europe take in order to balance the freedom of speech of its citizens with States’ national security and the fight against all discriminations and distortions of history? Considering the heterogeneity of Member States’ legislations, what approach, if any, should the European Union take on the limitations to freedom of expression?

(Wikileaks, arte islamofobica, revisionismo storico e incitamento all’odio: quale strategia dovrebbe essere adottata in Europa per far convivere il diritto alla libertà d’espressione con la sicurezza nazionale e la lotta contro discriminazione e falso storico? Considerando l’eterogeneità delle legislazioni degli Stati membri, quali eventuali misure potrebbero essere prese dall’Unione europea nel limitare la libertà di parola dei suoi cittadini?)

La proposta di risoluzione è un elaborato in cui si esamina il problema e si propongono interventi e soluzioni. Si compone di due parti: una prima parte introduttiva (introductory clauses), che riporta la base giuridica e le motivazioni delle azioni proposte, ed una seconda parte (operative clauses) che presenta le azioni concrete da adottare per far fronte al problema.

Nel corso della Selezione Nazionale di Lignano i ragazzi partecipanti si costituiranno in Comitati e saranno chiamati a redigere una risoluzione su un argomento di interesse europeo. I risultati del loro lavoro saranno poi dibattuti nel corso di un’Assemblea Generale.

Il lavoro dei Comitati sarà valutato da una Giuria di docenti ed esperti che individueranno per ciascuna Selezione Nazionale due delegazioni vincitrici: le delegazioni classificate prime avranno la possibilità di partecipare ad una delle due Sessioni Internazionali organizzate rispettivamente nell’autunno e nella primavera dell’anno successivo; le delegazioni classificate seconde rappresenteranno l’Italia ad uno dei Forum Regionali organizzati ogni anno dai vari Comitati Nazionali.

Cos’è il PEG? Leggi qui

 

 

 

 

Bacheca Download