Proposta pastorale per i ragazzi

19 giugno 2015

ALLE FAMIGLIE DELLE CLASSI PRIME E SECONDE

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

 

Carissime famiglie,

l’anno scolastico 2014/2015 è appena terminato, per quasi tutti. I ragazzi delle terze sono ancora impegnati nell’esame di fine ciclo e noi facciamo il tifo per loro. Da parte nostra, accanto ai bilanci delle attività svolte in questi mesi, iniziamo fin d’ora a intrecciare idee e progetti per il prossimo anno.

 

Per quanto riguarda l’ambito della pastorale, stiamo lavorando per l’introduzione negli anni delle Medie del Movimento Eucaristico Giovanile (familiarmente MEG), uno dei movimenti giovanili ignaziani presenti in Italia.

 

Il MEG nasce in Francia nel 1914 e in Italia nel 1944, per iniziativa di P. Rotondi, rivolto inizialmente proprio ai ragazzi delle medie. Con successivi sviluppi e il cambio della dizione nel nome attuale (Movimento Eucaristico Giovanile) all’inizio degli anni 70, il MEG giunge a sviluppare un progetto educativo e di catechesi molto articolato, che abbraccia la crescita dei ragazzi dalle elementari (8 anni) fino all’università (23 anni).

 

In particolare i Ragazzi Nuovi, che rappresentano la fascia d’età compresa fra gli 11 e i 13 anni, “Vengono aiutati a scoprirsi protagonisti di quel mondo nuovo che Gesù vuole costruire con la collaborazione dell’uomo. La Bibbia, l’Eucaristia e la vita di gruppo rimangono i luoghi privilegiati dove trovare le risposte alle domande della loro età: stabilire un rapporto costruttivo con i propri limiti; scoprire e accettare la propria corporeità; vivere in maniera più consapevole i rapporti con gli altri (rivalità/solidarietà; falsità/verità; autonomia/dipendenza…). Il testo biblico che sostiene il cammino di questa branca è identificato in Gv 6,1-13. In particolare si sottolinea che Gesù moltiplica i pani portati da un ragazzo: Egli ha bisogno del nostro importante contributo per realizzare un mondo nuovo, quello desiderato da Lui” (cit. dal sito www.meg-Italia.it).

 

L’ipotesi che in Direzione stiamo vagliando è di introdurlo nel tardo pomeriggio, dalle 18 alle 19. Sulla scelta del giorno non posso ancora sbilanciarmi, perché dipende dalla concreta disponibilità che un gruppo di giovani studenti universitari, che già hanno esperienza di conduzione di gruppi MEG, avranno a partire dal mese di ottobre, dopo aver saputo loro stessi l’orario delle lezioni.

Confido che le questioni organizzative, logistiche e di tempistica, si risolvano al meglio per permettere ai ragazzi che lo vorranno di vivere l’esperienza comunitaria del MEG.

 

Colgo l’occasione di questa mail per rivolgere ancora una volta gli auguri di buona e serena estate a tutti

p. Diego Mattei sj

 

Bacheca Download