Revisione parametri voto di comportamento

16 settembre 2015

ALLE FAMIGLIE E AGLI STUDENTI DEI LICEI
p.c. AI DOCENTI DEI LICEI

 

Prot. 98 A/3

 

Gentili Famiglie,

 

desidero informarvi di alcune delibere assunte dal Collegio dei Docenti dei Licei nella seduta dell’11 settembre scorso:

 

COMPORTAMENTO:

 

nel rispetto della normativa vigente e tenuto conto del profilo dello studente che le scuole ignaziane intendono contribuire a formare, sono stati rivisti e aggiornati i parametri per l’attribuzione del voto di comportamento.  I nuovi parametri di riferimento sono:

 

-rispetto delle regole

-relazione con compagni e adulti (docenti e personale della scuola)

-partecipazione alle attività

-utilizzo dei materiali personali, delle strutture e degli strumenti della scuola

-frequenza e puntualità

-rispetto delle consegne

 

In sintesi, i livelli di voto sono stati così definiti: il 10, l’eccellenza, sarà attribuito dal Consiglio di Classe allo studente che si sia particolarmente distinto in relazione ai suddetti parametri; altrimenti, a fronte di un comportamento comunque positivo, sarà assegnato il 9; l’8 sarà attribuito a chi non avrà avuto un comportamento sempre adeguato (con alcuni richiami scritti e/o orali), ma non sarà più indicazione di particolare gravità.

I voti 7 e 6 saranno invece attribuiti a seguito di comportamenti gravi che abbiano richiesto l’applicazione di sanzioni scritte importanti (ammonizioni/sospensioni)

Il voto 5, che comporta, a fine anno, la respinzione dello studente, è ben disciplinato dalla norma.

 

Preciso che il voto di comportamento non è attribuito da un solo docente ma dall’intero Consiglio di Classe.

 

RITARDI:

 

sono ancora troppi, pertanto il Collegio ha deciso di restringere la soglia di quelli concessi: 5 per il Trimestre e 10 per il Pentamestre. Superate queste soglie, nel periodo di riferimento, il voto di comportamento non potrà essere superiore ad 8.

 

 

ENTRATE/USCITE FUORI ORARIO:

 

da regolamento devono essere richieste con un giorno di anticipo e devono riguardare le ore ai margini della mattinata di lezioni (entrare un’ora dopo, uscire un’ora prima). Lo scorso anno sono state davvero troppo numerose e sono pervenute spesso il giorno stesso con combinazioni non più riproponibili: es. uscire alla seconda ora e rientrare alla quarta, uscire dopo la prima ora, entrare a mezzogiorno… Questo ha causato frequenti interruzioni delle lezioni e, non vi nascondo, qualche sospetto, in giornate di prove.

 

Vi ringrazio dell’attenzione e della collaborazione

 

Prof. Vincenzo Sibillo

Coordinatore Didattico
Liceo Classico, Scientifico e Scientifico Sportivo

Bacheca Download