Il Leone al Forum 2015 sull’Innovazione

5 novembre 2015

Nell’ambito delle attività legate ai processi di innovazione in atto nella scuola italiana, l’INDIRE, importante istituto di ricerca educativa, ha organizzato a Firenze due giorni di studio e di confronto sull’innovazione nella scuola al quale il Leone XIII ha partecipato come una delle 22 scuole capofila del movimento Avanguardie Educative.

Nella giornata del 22 ottobre la nostra scuola, insieme alle altre 21 capofila e ai ricercatori di INDIRE, ha incontrato le oltre 200 scuole che desiderano aderire al movimento; si è trattato di un momento di dialogo e di condivisione sulle 12 idee proposte, tra cui quella riguardante gli “spazi flessibili”, che ci vede direttamente coinvolti. Si tratta di un nuovo modo di ripensare lo spazio didattico, anche attraverso l’uso delle tecnologie,  per favorire una relazione educativa capace di integrare le istanze del mondo di oggi.

Forum sulla scuola del Futuro a Palazzo Vecchio

Forum sulla scuola del futuro a Palazzo Vecchio

Dopo l’introduzione del prof. Giovanni Biondi, presidente di INDIRE, il confronto si è svolto attorno a 12 tavoli di lavoro e di discussione, strutturati secondo il modello Questions & Answers, sulle idee del movimento e sulle attività di assistenza previste per le scuole che desiderano aderirvi.

Il giorno successivo si è svolto il primo Forum INDIRE sulla scuola del futuro, che ha rappresentato un’occasione preziosa di debate tra esperti, politici e professionisti del settore sulle nuove metodologie didattiche e sulle condizioni necessarie per progettare il futuro dell’educazione.

In questa stessa sede sono stati presentati i risultati di una ricerca, alle quale anche il Leone XIII ha partecipato nella primavera del 2014, sull’impatto della tecnologia nella didattica. Significativa la conclusione di tale lavoro, dal quale è emerso che l’utilizzo della tecnologia in modo capillare, oltre a facilitare il passaggio da un ambiente di insegnamento a un ambiente di apprendimento, produce un impatto positivo sui risultati degli studenti in italiano e matematica (dati INValSI), sulla riduzione del tasso di assenza degli alunni nonché della dispersione scolastica, sull’inserimento all’Università e sul coinvolgimento nella formazione degli insegnanti.

Prof.ssa Gabriella Tona
Rettore

Prof.ssa Francesca Argenti
Referente per la didattica con la tecnologia

Bacheca Download