Imparare divertendosi con il coding

21 marzo 2016

CodingGli alunni delle classi Quinte della Scuola Primaria hanno terminato in questi giorni il percorso di coding iniziato lo scorso anno con un Viaggio virtuale nell’antico Egitto.

Il coding è un approccio divertente al linguaggio informatico. E’ un lavoro di programmazione importante, che nello specifico ha impegnato i bambini per 18 ore, abituandoli a ragionare, ad esercitare il pensiero creativo e a lavorare in gruppo.

L’iniziativa si è resa possibile grazie alla collaborazione con Coder Kids e al supporto del nostro prof. Christian Devaux.

Utilizzando Scratch, gli studenti hanno realizzato un nuovo gioco, legato questa volta agli argomenti di scienze e intitolato La piramide alimentare.

Piramide alimentareIl fine educativo è stato quello di sensibilizzare i bambini verso stili di vita e di alimentazione più sani.

Scratch è un linguaggio di programmazione e una comunità online dove i bambini possono programmare e condividere con persone di tutto il mondo media interattivi come racconti, giochi e animazioni.

Ai seguenti link trovate i due giochi creati dai bambini:

– Viaggio virtuale nell’antico Egitto 

– La Piramide alimentare

Che aspettate a mettervi alla prova? Buon divertimento!

Maestre Simona Sopranzi, Federica Brazzoduro, Maria Luisa Ghezzi, Elena Fantinelli
Classi V Primaria

Incontri con Coordinatore

21 marzo 2016

ALLE FAMIGLIE DELLE CLASSI QUINTE SCUOLA PRIMARIA

Prot. 199 A/3

 Oggetto: Incontri con il Coordinatore Didattico

 

Gentili Famiglie,

com’è consuetudine, nel prossimo periodo desidero incontrare i genitori di tutti gli studenti della Scuola Primaria del Leone XIII che risultino iscritti al primo anno della Scuola Secondaria di I grado del nostro Istituto per l’anno scolastico 2016-2017

I vostri figli stanno per vivere una fase importante della loro storia scolastica e umana: anche se imporrà loro qualche fatica, sarà fondamentale affinchè si consolidino nel loro processo di crescita e apprendano ad affrontare le difficoltà con coscienza, volontà e – soprattutto – la necessaria serenità.

IncontrarVi è per me un passaggio essenziale per poter migliorare la conoscenza di ciascuno dei ragazzi e del percorso scolastico ed educativo compiuto sino a oggi; sono sicuro che sarà un’ottima occasione di confronto aperto e costruttivo sulle prospettive pedagogiche della Secondaria di I Grado.

So anche che le Vostre aspettative di genitori sono legittimamente molto alte, e che ognuno di Voi potrebbe avere in serbo mille domande e richieste; ritengo tuttavia che gli incontri possano essere davvero utili se ci concentreremo essenzialmente sulle caratteristiche e sulle peculiarità dei vostri ragazzi, che rappresenteranno uno dei punti di riferimento fondamentali nella fase di formazione delle classi.

Proprio per questo, verso la fine dell’anno scolastico, incontrerò tanto le insegnanti titolari quanto tutte le docenti specialiste per raccogliere le indicazioni che mi potranno dare su ciascuno dei loro studenti dopo cinque anni di lavoro insieme, e che costituiranno per me elementi decisivi di conoscenza.

Per poter fissare gli appuntamenti – cosa che alcune famiglie hanno già fatto – Vi invito a contattare telefonicamente la Segreteria Didattica (la quale dispone della mia agenda) a partire dal periodo immediatamente successivo alla pausa per le vacanze pasquali e sino alla fine di maggio, quindi con tutta calma e tranquillità.

Nella prima metà di maggio avremo inoltre l’occasione di confrontarci in un incontro plenario, durante il quale Vi illustrerò nel dettaglio le attività e le eventuali novità organizzative previste per il prossimo anno scolastico (in merito riceverete a tempo debito la relativa convocazione via mail).

Ringraziandovi dell’attenzione e in attesa di incontrarVi di persona, Vi invio i miei migliori saluti.

 

Il Coordinatore Didattico
Prof. Antonio Bertolotti

 

Viaggio in Sicilia

21 marzo 2016

A TUTTE LE FAMIGLIE DEGLI STUDENTI DELLE CLASSI III sezz. D ed E DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

 

Prot. 196 A/3

OGGETTO: Viaggio di istruzione in Sicilia

 

Cari genitori,

prossimamente i ragazzi e le ragazze delle classi terze D ed E prenderanno parte a una visita di istruzione di cinque giorni, che rappresenta per loro l’ultima tappa di un insieme di proposte didattiche che da molti anni la Scuola Secondaria di I Grado del nostro Istituto offre.

Tali proposte hanno l’obiettivo fondamentale di garantire, nel corso del triennio, una prospettiva sul fare scuola e sullo stare insieme diversa dal consueto, nel rispetto di regole comuni e condivise per aiutare i ragazzi a percorrere in modo più ricco e stimolante il proprio cammino di crescita umana.

In questa direzione sono andati gli sforzi di tutti gli insegnanti coinvolti, ai quali va sempre il mio personale ringraziamento per essersi fatti carico di tutte le grandi responsabilità che ciò ha comportato e comporta.

Quest’ultima tappa, collocata tra LUNEDI 11 e VENERDI 15 aprile p.v. avrà come meta la Sicilia  e si prospetta come un appuntamento di notevole spessore, ricco di sollecitazioni spunti e attività, che consentirà tra l’altro di entrare in contatto con le grandi questioni, i drammi e le speranze legate alla lotta contro le mafie e la criminalità organizzata, che sono state e sono parte integrante della programmazione didattica di quest’ultimo anno di corso.

Sempre in stretta connessione con le discipline scolastiche, intendiamo offrire diverse occasioni per riflettere sul bene e sul male che l’uomo può compiere sempre, traendo dalla storia lezioni per l’oggi; da questo punto di vista, la visita rappresenta un ulteriore strumento per l’educazione integrale della persona al senso di giustizia ed alla pace cui siamo sempre sollecitati, come scuola della Compagnia di Gesù.

Tale proposta, perciò, non va intesa come una “gita finale” o una scampagnata durante la quale scaricare le tensioni dell’anno scolastico, bensì di un momento formativo forte integrato nell’anno scolastico stesso, nel quale, a fine ciclo, desideriamo investire molte energie e sul quale nutriamo notevoli aspettative.

Chiediamo quindi a tutti Voi genitori di leggere con attenzione la proposta complessiva del viaggio, descritta in dettaglio negli allegati e di aiutarci a condividere con i Vostri figli gli obiettivi e le prospettive dell’iniziativa che si accingono ad affrontare.

In calce al programma sono pure elencati gli aspetti tecnici dell’iniziativa, di cui vi prego di prendere attenta visione, rispettando nel modo più preciso possibile modalità e tempistica indicate di seguito, anche per darci modo di adempiere a tutte le incombenze burocratiche.

Entro e non oltre LUNEDI 4 APRILE p.v. vi prego perciò di far consegnare al sig. Tiziano Modonato la SCHEDA di autorizzazione e di gestione delle emergenze.

Vi ricordo che in relazione a questo viaggio avete già consegnato la scheda di adesione previa MOD. 4.1-1 e che il costo, che è stato definito in euro 660,00, verrà addebitato sulla prossima rata della retta scolastica.

 

E’ di fondamentale importanza che alla partenza ogni studente sia fornito di:

 

  • CARTA D’IDENTITA’ o DOCUMENTO DI IDENTITA’;
  • TESSERA SANITARIA.

 

Per il viaggio, sarà consentito che ciascuno studente porti con sè il proprio telefono cellulare, del quale però verrà permesso un uso rigorosamente regolamentato e circoscritto a uno specifico orario della giornata (come verrà comunicato dai docenti accompagnatori).

Nella convinzione che quanto Vi presentiamo possa incontrare il vostro favore, Vi invio i miei migliori saluti.

ALLEGATI:

PROGRAMMA_SICILIA

SICILIA 2016 scheda sanitaria

 

 

Il Coordinatore didattico
Prof. Antonio Bertolotti

 

 

 

 

Viaggio in Friuli/Slovenia

21 marzo 2016

A TUTTE LE FAMIGLIE DEGLI STUDENTI DELLE CLASSI III sezz. A, B e C DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

 

Prot. 195 A/3

OGGETTO: Viaggio di istruzione in Friuli/Slovenia

 Cari genitori,

prossimamente i ragazzi e le ragazze delle classi terze A, B e C prenderanno parte a una visita di istruzione di cinque giorni, che rappresenta per loro l’ultima tappa di un insieme di proposte didattiche che da molti anni la Scuola Secondaria di I Grado del nostro Istituto offre.

Tali proposte hanno l’obiettivo fondamentale di garantire, nel corso del triennio, una prospettiva sul fare scuola e sullo stare insieme diversa dal consueto, nel rispetto di regole comuni e condivise per aiutare i ragazzi a percorrere in modo più ricco e stimolante il proprio cammino di crescita umana.

In questa direzione sono andati gli sforzi di tutti gli insegnanti coinvolti, ai quali va sempre il mio personale ringraziamento per essersi fatti carico di tutte le grandi responsabilità che ciò ha comportato e comporta.

Quest’ultima tappa, collocata tra LUNEDI 11 e VENERDI 15 aprile p.v. avrà come meta il Friuli e i luoghi della Prima Guerra mondiale in Italia e in Slovenia, e si prospetta come un appuntamento di notevole spessore, ricco di sollecitazioni spunti e attività, che consentirà tra l’altro di entrare in contatto con le grandi questioni, i drammi e le speranze che hanno agitato il Novecento europeo e che sono parte integrante della programmazione didattica di quest’ultimo anno di corso.

Sempre in stretta connessione con le discipline scolastiche, intendiamo offrire diverse occasioni per riflettere sul bene e sul male che l’uomo può compiere sempre, traendo dalla storia lezioni per l’oggi; da questo punto di vista, la visita rappresenta un ulteriore strumento per l’educazione integrale della persona al senso di giustizia ed alla pace cui siamo sempre sollecitati, come scuola della Compagnia di Gesù.

Tale proposta, perciò, non va intesa come una “gita finale” o una scampagnata durante la quale scaricare le tensioni dell’anno scolastico, bensì di un momento formativo forte integrato nell’anno scolastico stesso, nel quale, a fine ciclo, desideriamo investire molte energie e sul quale nutriamo notevoli aspettative.

Chiediamo quindi a tutti Voi genitori di leggere con attenzione la proposta complessiva del viaggio, descritta in dettaglio negli allegati e di aiutarci a condividere con i Vostri figli gli obiettivi e le prospettive dell’iniziativa che si accingono ad affrontare.

In calce al programma sono pure elencati gli aspetti tecnici dell’iniziativa, di cui vi prego di prendere attenta visione, rispettando nel modo più preciso possibile modalità e tempistica indicate di seguito, anche per darci modo di adempiere a tutte le incombenze burocratiche.

Entro e non oltre LUNEDI 4 APRILE p.v. vi prego perciò di far consegnare al sig. Tiziano Modonato la SCHEDA di autorizzazione e di gestione delle emergenze.

Vi ricordo che in relazione a questo viaggio avete già consegnato la scheda di adesione previa MOD. 4.1-1 e che il costo, che è stato definito in euro 560,00, verrà addebitato sulla prossima rata della retta scolastica.

 Ricordo infine che, per l’espatrio in Slovenia, tutti gli studenti che non abbiano ancora compiuto i 14 anni di età al momento del viaggio devono essere forniti dell’ATTO DI ACCOMPAGNO, cioè di un documento che autorizzi ad espatriare accompagnati dagli insegnanti.

Tale documento deve essere richiesto individualmente da ciascuna famiglia presso gli uffici della QUESTURA della zona di residenza (purtroppo NON è possibile realizzare un’autorizzazione collettiva rilasciata alla scuola).

Per ottenerlo sono necessarie la presenza di entrambi i genitori, l’esibizione di un documento dello studente valido per l’espatrio e la consegna di una dichiarazione della Scuola e della copia di un documento di identità di uno tra gli insegnanti accompagnatori.

La Dichiarazione della scuola e la copia del documento di un insegnante sono state consegnate esclusivamente in forma cartacea direttamente agli studenti.

 Sarà infine nostra cura provvedere a registrare, come prescritto dalle recenti norme di legge, i dati del viaggio nell’apposita pagina sul sito del Ministero degli Affari Esteri, al link “Dove siamo nel mondo”.

E’ di fondamentale importanza che alla partenza ogni studente sia fornito di:

  • CARTA D’IDENTITA’ o DOCUMENTO DI IDENTITA’ valida per l’espatrio;
  • ATTO DI ACCOMPAGNO;
  • TESSERA SANITARIA.

Per il viaggio, sarà consentito che ciascuno studente porti con sè il proprio telefono cellulare, del quale però verrà permesso un uso rigorosamente regolamentato e circoscritto a uno specifico orario della giornata (come verrà comunicato dai docenti accompagnatori).

Nella convinzione che quanto Vi presentiamo possa incontrare il vostro favore, Vi invio i miei migliori saluti.

ALLEGATI:

11 mod M4.1-14 autorizzazione viaggi istruzione all’estero SLOVENIA

PROGRAMMA_FRIULI_SLOVENIA

Il Coordinatore didattico
Prof. Antonio Bertolotti

Patente e libretto, prego!

20 marzo 2016

Nei primi giorni di marzo le classi Prime della Scuola Primaria del Leone XIII hanno aderito al progetto di Educazione Stradale organizzato dalla Polizia Locale di Milano, finalizzato alla sensibilizzazione e alla trasmissione della cultura sulla sicurezza stradale.

In forma ludica e divertente i Vigili hanno tenuto una lezione in aula, attraverso la quale sono stati illustrati i pericoli della strada e sono stati forniti i concetti fondamentali della sicurezza, approfondendo la normativa sulla circolazione stradale. L’uscita sul territorio nelle vicinanze della scuola ha permesso ai bambini di sperimentare sul campo le nozioni acquisite in aula.

È stata un’esperienza piacevole e interessante per i bambini, che per un giorno hanno “indossato le vesti” di Vigile, aggirandosi tra le strade del quartiere con il compito di conferire ad automobilisti, motociclisti e pedoni un messaggio speciale: BRAVO!, per chi rispettava il codice della strada; PROMETTO DI NON FARLO PIÙ!… per i trasgressori. 

A conclusione ogni bambino ha ricevuto il tesserino di Vigile onorario.

Maestre Cristina Colombo, Emanuela Eramo, Raffaella Rossi
Insegnanti delle classi Prime

Al Leone XIII l’Oscar del volontariato!

19 marzo 2016
I Leoniani con il prof. Zaggia

I Leoniani con il prof. Zaggia

Venerdì 11 marzo il Leone XIII, che da sempre coinvolge i propri studenti in numerose attività di volontariato, per cui è anche scuola polo  per le zone 7 e 8 di Milano, si è aggiudicato l’Oscar iShare LightUp! per la creazione di una sharing community.

Motivazione: Per la capacità di essere una comunità che condivide e le iniziative fuori dall’ordinario per mostrarlo a tutti, come coinvolgere 400 studenti per realizzare la migliore immagine iShare.

A convincere la giuria sono state in particolare la grande scritta I SHARE (vedi foto sotto) composta dai ragazzi dei Licei a ottobre sul campo da rugby della scuola nel giorno della presentazione delle attività di volontariato, e la catena della solidarietà che il 22 dicembre ha messo in collegamento il Leone XIII e il Corpus Domini per la consegna di generi alimentari destinati alla Mensa dei Poveri.

LightUp! è un’iniziativa di orientamento al volontariato dedicato ai giovani. Per saperne di più vedi questo video e visita il sito di LightUp!

Pagliacci, per l'associazione Veronica Sacchi

Pagliacci, per l’associazione Veronica Sacchi

Gli Oscar di LightUp! sono il riconoscimento dato ai progetti più partecipati e innovativi sviluppati all’interno del sistema LightUp! promosso dal Comune di Milano e dal Ciessevi. 

Nel corso degli ultimi mesi giovani di tutte le età hanno raccolto la sfida ambiziosa che ha caratterizzato questa edizione, quella della condivisione. Hanno partecipato alla sfida 18.000 giovani, 41 scuole e 54 associazioni!

La premiazione è avvenuta nella sala Viscontea del Castello Sforzesco di Milano ed è stata preceduta da una visita al Museo Egizio. Per il Leone XIII ha ritirato il premio una delegazione di studenti della Primaria e dei Licei, capitanata dal prof. Fabrizio Zaggia, referente di Istituto per il volontariato. Senz’altro una buona parte del merito per questo riconoscimento è da condividere con tanti Genitori della scuola, che sostengono fattivamente il volontariato al Leone XIII.

Riportiamo i pensieri di due bambini della nostra IV Primaria A:

Le premiazioni sono state emozionanti perché non si sapeva quando e se sarebbe arrivato il nostro turno di salire sul palco. Mi sono divertita molto e credo che sia stata una bella serata piena di emozioni. Chiara

Un pomeriggio pieno di allegria e di entusiasmo. La strada fra le risate, il Museo Egizio pieno di mummie, il tifo per i nostri compagni che hanno vinto l’Oscar quando già non ci speravamo più, gli applausi, le foto come i divi; grazie ragazzi del Liceo e grazie di cuore prof. Fabrizio per questa giornata speciale. Guido


I SHARE

Proposte estate Primaria e Medie

19 marzo 2016

bimbo in piscina

E’ ricco e articolato il pacchetto di proposte che il Leone XIII rivolge ai bambini della Scuola Primaria e ai più grandi della Secondaria di I Grado per l’Estate 2016.

Le iniziative sono curate da associazioni con cui le scuole del Leone XIII collaborano quotidianamente: Associazione Culturale, Leone XIII Sport, Grandir. Si svolgono presso il Leone XIII o nelle due residenze dell’Istituto, Villa Sant’Ignazio  a Caorle e Villa Belvedere a Gressoney St. Jean.

Trovate di seguito i link alle diverse proposte:

UNA SETTIMANA DA LEONI – 6-10 giugno al Leone XIII. Per la PRIMARIA. Solo per studenti del Leone.

CAMP ESTIVO: SPORT E INGLESE IN CITTÀ – 13-24 giugno al Leone XIII. Per la PRIMARIA. Per Leoniani ed esterni.

SOGGIORNO A CAORLE – 25/6 – 9/7. Per la PRIMARIA e la SEC. DI I GRADO. Per Leoniani ed esterni.

SOGGIORNO A GRESSONEY – 25/6 – 9/7. Per la PRIMARIA e la SEC. DI I GRADO. Per Leoniani ed esterni.

MULTISPORT CAMP – 29/8 – 9/9. Per la PRIMARIA e la SEC. DI I GRADO. Per Leoniani ed esterni.

Viaggio di Maturità in Russia

18 marzo 2016
ALLE FAMIGLIE E AGLI STUDENTI DEL IV ANNO DEI LICEI
ALLE FAMIGLIE E AGLI STUDENTI DEL IV ANNO DEI LICEI ATTUALMENTE ALL’ESTERO
p.c. AI DOCENTI DELLE MEDESIME CLASSI
ALL’AMMINISTRAZIONE DELL’ISTITUTO
ALLA PROF.SSA CECILIA SCAGLIONI

Gentili Famiglie,trovate in allegato la comunicazione del viaggio in Russia per il prossimo anno scolastico e l’adesione previa, da consegnare entro e non oltre il 30 marzo p.v. alla prof.ssa Cecilia Scaglioni, unitamente al versamento di un acconto indicato nella comunicazione.

 
Trovate la stessa comunicazione al seguente link: Lettera viaggio in Russia Adesione Previa Russia 

Vi ringrazio e Vi auguro Buona Pasqua

 
 
Prof. Vincenzo Sibillo
Coordinatore Didattico
Liceo Classico, Scientifico e Scientifico Sportivo
Istituto Leone XIII
Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

A Kaunas l’edizione n. 12 del J.E.E.P.

17 marzo 2016

Dal 12 al 19 marzo si rinnova l’appuntamento con uno dei progetti di punta dei nostri Licei, il Jesuit European Educational Project (JEEP).

I nostri JEEPERS: da sin. Victoria, Chiara, Nicolò, Giacomo, Federica, Sofia, Gabriele

I nostri Jeepers: da sin. Victoria, Chiara, Nicolò, Giacomo, Federica, Sofia, Gabriele

Il J.E.E.P. è un progetto internazionale nato nel 2004 dall’iniziativa di un gruppo di docenti dei Collegi della Compagnia di Gesù di Milano (Italia), Gent (Belgio), Bonn (Germania), Vilnius (Lituania) e Gdynia (Polonia), in occasione della celebrazione dello «Europe Day» a Milano e dell’ingresso nell’Unione Europea di dieci nuovi Paesi, tra cui quelli dell’est Europa.

Frutto dell’esperienza internazionale di Istituti attivi da anni sul fronte degli scambi, dei gemellaggi e dei progetti promossi direttamente dall’UE (come il Comenius), il J.E.E.P. si struttura come una simulazione dei lavori del Parlamento Europeo, ispirandosi al modello dell’E.Y.P. (European Youth Parliament), di cui ricalca in parte la struttura e l’organizzazione, ed è destinato a gruppi selezionati di studenti della scuola Secondaria di II Grado, di età compresa tra i 15 e i 18 anni.

Quest’anno la dodicesima sessione dei lavori del J.E.E.P. è ospitata dal Kauna jezuitu gimnazija di Kaunas, in Lituania, dove sette studenti del quarto anno dei Licei del Leone XIII sono impegnati unitamente alle delegazioni provenienti dai collegi della Compagnia di Gesù di altri sette diversi Paesi europei: il Sint Barbaracollege di Gent (Belgio), l’Aloisiuskolleg di Bonn (Germania), L’École de Provence di Marsiglia (Francia), l’Ogolnoksztalcace Liceum Jezuitow di Gdynia (Polonia), il Vilniaus jezuitu gimnazija di Vilnius (Lituania), il St. Ignasi-Sarrià di Barcellona (Spagna) e il Fényi Gyula Jezsuita Gimnázium és Kollégium di Miscolč (Ungheria).

VEDI IMMAGINI E VIDEO REALIZZATI DAI RAGAZZI. SEGUI LA PAGINA FACEBOOK

I docenti del JEEP. In prima fina

I docenti del JEEP. In prima fila al centro la prof. Alvarez

Ognuno dei nostri ragazzi è chiamato a lavorare in una commissione internazionale formata da 8 delegati (uno per nazione), per affrontare un topic di stretta attualità politica, economica, sociale e culturale, che riguarda la vita dell’Unione Europea, allo scopo di raggiungere un accordo sovranazionale, sancito dalla stesura di una risoluzione comune.

Il tutto verrà poi discusso in una assemblea plenaria nell’ultima giornata di attività.

Il J.E.E.P. si fonda sul modello di progettualità antropologica che sta al centro della pedagogia ignaziana e guida quindi gli studenti a costruire e rendere praticabile una visione positiva del mondo; in questo senso la metodologia scelta è quella del learn by doing, che consente agli studenti di percorrere in piena concretezza le strade della conoscenza, della ricerca e dell’approfondimento, del confronto e della discussione, del dialogo e della cooperazione, ai fini di individuare con senso critico vie comuni e realmente percorribili per progettare il futuro.

Cuore del dibattito di quest’anno, la crisi internazionale dei rifugiati, la diffusione del radicalismo all’interno dei paesi europei e le sue drammatiche conseguenze, come la crescita di posizione xenofobe o il rischio del terrorismo; ma ci sarà spazio anche per temi strettamente connessi con il mondo dei giovani, come quello della disoccupazione o della identità digitale.

Non mancheranno infine momenti di turismo e di svago, in una settimana densa di impegni e di novità. I ragazzi fruiranno, come di consueto dell’ospitalità delle famiglie della scuola organizzatrice, cui va la nostra gratitudine.

Un forte “in bocca al lupo” dunque ai nostri Jeepers Chiara Serino, Victoria Giustiniani, Federica Praderio, Sofia Carabellese, Nicolò Marchi, Giacomo Mazzi e Gabriele Masatti, guidati dall’intrepida prof.ssa Marta Alvarez.

Prof. Antonio Bertolotti
Responsabile del Progetto JEEP

… e c’è anche il Camp Estivo in città!

17 marzo 2016
Quest’anno al Leone XIII dal 6 al 24 giugno vi aspettano due belle proposte: Una settimana da Leoni e il Camp Estivo

UNA SETTIMANA DA LEONI

novitaL’iniziativa si svolge al Leone XIII dal 6 al 10 giugno. Si rivolge ai bambini della PRIMARIA del Leone XIII.Dal 6 all’8 giugno, dopo il pranzo, ci saranno attività di gioco organizzato in orario 12:30 – 16:30.  Il 9 e 10 giugno dalle 9 alle 16:30 giochi, piscina e… tanto sport!

Scarica il volantino della Settimana da Leoni. Scarica il modulo di iscrizione.

CAMP ESTIVO: SPORT E INGLESE IN CITTÀ

bimbo in piscinaL’iniziativa si svolge al Leone XIII dal 13 al 24 giugno. Si rivolge ai bambini della PRIMARIA del Leone e di altre scuole.

Scarica il volantino del Camp Estivo. Scarica il modulo di iscrizione.

Il progetto del Camp Estivo, che rientra ormai nella tradizione del nostro Istituto, prevede quest’anno un incremento delle attività sportive che affiancano i laboratori creativi in inglese, estendendo l’orario pomeridiano e introducendo delle attività a sorpresa.

Tutto sarà all’insegna della spensieratezza… per sentirsi in vacanza anche in città!

« Pagina precedente
Pagina successiva »

Bacheca Download