Istruzioni per ritrovo messa del papa

23 marzo 2017

A TUTTI COLORO CHE PARTECIPERANNO ALLA MESSA CON PAPA FRANCESCO A MONZA

 

Prot. 226 A/3

Gentili Famiglie, cari colleghi,

ecco le ultime istruzioni per la partecipazione alla messa di sabato 25 marzo.

 

PER CHI VIENE IN TRENO

Ritrovo alle ore 7:50 alla testa del binario del treno n. 2554 che partirà alle ore 8:20 (verificare sul display il numero del binario).

Trenord informa che i tornelli saranno aperti: è importante conoscere il numero del proprio treno (n. 2554).

Al binario del treno sarà presente il prof. SIBILLO (che ha il titolo di viaggio), Preside dei Licei, e le maestre COVA, QUADRELLI, STORARI.

 

PER CHI VIENE CON MEZZI PROPRI

Ritrovo alle ore 10:30 puntuali davanti all’ingresso del PIME via Lecco,73 Monza, da cui si procederà per entrare nel parco. Partiremo da lì puntuali alle 11.

Al PIME saranno presenti la prof. BEVILACQUA e la maestra REPOSSI.

 

Ricordiamo che per tutti l’accesso al Parco avviene insieme  al capogruppo.

 

Il prof. De Vecchi sarà dentro l’area della messa a partire dalle ore 7:30;

è raggiungibile per eventuali urgenze al cell 338 1976184.

Un cordiale saluto

La Segreteria

Istituto Leone XIII
Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

The Red Chair Project

22 marzo 2017

Durante lo scambio di auguri tra gli alunni dei collegi dei Gesuiti d’Italia, di Malta e d’Albania, in occasione del Natale, siamo venuti a conoscenza di un progetto che ha coinvolto gli studenti di Malta: approfondire quanti bambini oggi, nel mondo, abbiano la possibilità di accedere all’istruzione.

Thr red chair

La sedia rossa in IV Primaria

Si è scoperto così che più di 58 milioni di fanciulli non vanno a scuola! Perché ciò avvenga e in quali Paesi il fenomeno sia più diffuso è stato oggetto di approfondimento da parte degli studenti maltesi.

Questo progetto, grazie alla rete delle scuole dei Gesuiti Educate Magis, si è diffuso a macchia d’olio in tanti collegi dei Gesuiti del mondo e così anche al Leone XIII i nostri alunni hanno avuto l’occasione per riflettere che andare a scuola per alcuni bambini è un sogno, non una fatica, che il diritto all’istruzione non è poi così scontato e che dobbiamo essere grati per tutte le occasioni di conoscere che ci sono offerte.

Poi, in una classe della Primaria, abbiamo dipinto una sedia con la vernice rossa: la sedia rossa è infatti il simbolo e il nome di questo progetto! Entrando nell’aula e guardandola, ci aiuta a ricordare che tanti ragazzini non possono sedersi in un banco come noi.

Insegnante Letizia Cova
Scuola Primaria

Orario andata e ritorno Monza – 25 marzo Papa Francesco

22 marzo 2017

A TUTTI COLORO CHE PARTECIPERANNO ALLA MESSA CON PAPA FRANCESCO A MONZA

 

Carissime, carissimi.

abbiamo ricevuto e accettato la proposta di Trenord per il nostro spostamento verso Monza il prossimo 25 marzo.

ANDATA

Il treno n. 2554, con partenza dalla STAZIONE CENTRALE alle ore 8.20 per portarci a Monza.

RITORNO

Il treno n. 2579, con partenza da MONZA alle ore 20.27.

Dopo il prevedibile sconforto iniziale, è confortante considerare che poteva andarci peggio… alcune parrocchie hanno il treno di ritorno anche dopo le 21…  I dati ufficiosi parlano di una partecipazione straordinaria: i fedeli iscritti alla messa del papa superano già i 700.000… quindi anche i tempi di deflusso dall’area di Monza saranno un po’ lunghi e se avessimo avuto in sorte un treno troppo presto, ci sarebbe stato il rischio di perderlo.

Quindi, armiamoci di santa pazienza, rileggiamo le pagine bibliche dell’Esodo e viviamo con fraternità e semplicità questa giornata straordinaria.

E’ consigliabile portarsi qualche bottiglietta d’acqua e da mangiare… la sicurezza all’ingresso controllerà persona per persona: è possibile portarsi seggiolini pieghevoli e ombrelli senza punta.

Si raccomanda la puntualità, il ritrovo per il gruppo del Leone è alle ore 7.50 al binario di partenza del treno n. 2554.

Con una prossima comunicazione verrà inviato il titolo di viaggio per l’accesso in stazione e verranno fornite indicazioni per il ritrovo con le persone che raggiungono Monza autonomamente.

Trovate moltissime informazioni sulla pagina della diocesi www.chiesadimilano.it

Per ulteriori informazioni potete contattare via mail il Prof. De Vecchi Jacopo: jacopo.devecchi@leonexiii.it

 

Un cordiale saluto

d. Jacopo De Vecchi

Istituto Leone XIII

Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

Premiazione concorso “Leggere il Novecento”

21 marzo 2017

Martedì 21 marzo presso il Leone XIII si è svolta la premiazione del concorso letterario Leggere il Novecento, promosso dal Dipartimento di Lettere dei nostri Licei e giunto alla sua seconda edizione.

I frelatori. Da sin. il prof. Pignatari, il dott. Fontana, il prof. Campanini, il Prof. Lupo, il dott. Berton Giachetti

I relatori. Da sin. il prof. Pignatari, il dott. Fontana, i prof. Campanini e Lupo, il dott. Berton Giachetti

Il titolo di quest’anno, Giorgio Fontana incontra Franz Kafka, ha permesso agli studenti di conoscere più a fondo due romanzi piuttosto distanti tra di loro, ma accomunati da un tema, quello della giustizia: Il processo, capolavoro dello scrittore praghese, e Morte di un uomo felice, del giovane autore lombardo, premiato con il Campiello nel 2014.

La mattinata è cominciata con una prima parte di approfondimento e studio, introdotta e moderata dal prof. Carlo Campanini, docente di latino e greco presso il Liceo Classico del Leone.

E’ quindi intervenuto Giorgio Fontana, che ha sottolineato la sua passione per Kafka e la passione di Kafka per la narrazione. Ha messo in guardia anche da certe etichette, evidenziando ad esempio quanto in verità Kafka abbia poco del kafkiano comunemente inteso.

Il prof. Giuseppe Lupo, docente di Letteratura italiana moderna e contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano, ha focalizzato l’attenzione sul senso di colpa dell’uomo del Novecento e sul fallimento del mito del progresso.

Il prof. Giampaolo Pignatari, presidente della giuria del concorso, ha tracciato una sintesi degli elaborati pervenuti, sottolineando il buon livello qualitativo dei testi e la creatività dei partecipanti. Quest’anno i giurati hanno esaminato 20 lavori, più del  doppio di quelli giunti lo scorso anno.

La squadra vincitrice del Gonzaga con Fontana

I vincitori del miglior elaborato con Fontana

La seconda parte della mattinata è stata dedicata alla premiazione del concorso, aperto a tutti gli studenti delle scuole statali e paritarie della Lombardia (al seguente link trovate il bando). La giuria era composta dal prof. Giampaolo Pignatari (presidente), dal dott. Franco Berton Giachetti (giornalista) e dal signor Carlo Oxoli della libreria Lirus, sostenitrice dell’iniziativa con l’assegnazione dei premi (buoni acquisto per libri).

Il premio per la migliore realizzazione di un elaborato scritto di natura saggistica o narrativa è andato al lavoro Giustizia reale e giustizia ideale, di Marco Dubini, Laura Guerra, Francesco Natale, Andrea Capra e Lorenzo Peserico del Liceo Scientifico dell’Istituto Gonzaga di Milano, alunni della prof.ssa Anna Giovanelli.

Motivazione: per l’aderenza alla traccia proposta e per aver articolato con originalità e profondità le argomentazioni, anche con il riferimento ad altre manifestazioni culturali.

I Leoniani autori della migliore intervista

I Leoniani autori della migliore intervista

Il premio per la migliore intervista a Giorgio Fontana è andato a Filippo Dallanoce, Thomas Maisonneuve e Marcello Minaudo, del Liceo Scientifico del Leone, alunni del prof. Michele Caprioli.

Motivazioneper la varietà degli argomenti toccati e la pluralità degli interrogativi proposti con coerenza comunicativa.

Una menzione d’onore è stata infine assegnata alla studentessa Camilla Tarchiani (assente alla premiazione), del Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci di Milano, alunna della prof.ssa Marina Sirtori.

Motivazione: per la profondità critica nell’aver saputo cogliere con originalità e saputo sviluppare attraverso un fluido racconto il tema della Giustizia nel “Processo” di F. Kafka.

Al termine della cerimonia di premiazione, i vincitori per la sezione intervista hanno avuto la possibilità di effettuare la propria intervista a Giorgio Fontana, che con grande coinvolgimento ha risposto alle domande sul proprio romanzo e sulle tematiche che affronta.

Forum di Etica Civile

21 marzo 2017

A TUTTE LE FAMIGLIE DELL’ ISTITUTO

 

Prot 216 A/3

Gentili Famiglie, carissimi colleghi,

Vi raggiungo con questa mail per presentarvi una importante iniziativa promossa dal Centro Culturale San Fedele dei Padri Gesuiti per il weekend dell’1 e 2 Aprile.

Si tratta del Forum di Etica Civile, che è stato presentato al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella la settimana scorsa al Quirinale da p. Giacomo Costa sj e p. Giuseppe Riggio sj.

P. Costa, oltre che Presidente della Fondazione San Fedele e vicepresidente della Fondazione Carlo Maria Martini, è uno dei membri del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Educazione Gesuiti e del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Leone XIII.

Dalla presentazione del Forum che troverete per intero in allegato estraggo questo paragrafo “L’iniziativa intende dar voce a una società civile vitale, impegnata concretamente e quotidianamente per il bene comune attraverso buone pratiche di cittadinanza attiva, di accoglienza e solidarietà, di formazione all’impegno sociale e politico, di cura per l’ambiente e i beni comuni, di dialogo tra appartenenti a diverse religioni”.

In un’ottica di sinergia tra le iniziative apostoliche della Compagnia di Gesù, in particolare quelle presenti nell’area di Milano, conoscendo la sensibilità civica ed educativa presente nella Comunità Educante tutta della scuola, credo di fare cosa gradita nel comunicarvi questo appuntamento invitandovi a partecipare.

Alcuni studenti del Leone XIII, inseriti nel progetto Alternanza Scuola Lavoro con San Fedele, collaboreranno in quelle giornate.

In allegato potete trovare la presentazione del Forum e il pieghevole con le informazioni più dettagliate sull’articolazione delle due giornate.

Ecco poi il sito internet del Forum: www.forumeticacivile.com

E la mail per le iscrizioni: forumeticacivile@sanfedele.net

ALLEGATI: Pieghevole Etica civile  Presentazione Forum Etica civile

 

Grazie dell’attenzione, cordiali saluti

P. Diego SI

Istituto Leone XIII
Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

Studenti di Washington in visita al Leone

20 marzo 2017

Marzo è il mese dei progetti e degli scambi internazionali.

Sono ripartiti solo pochi giorni fa gli studenti del collegio dei Gesuiti di Dallas, nostri ospiti per una settimana dopo la trasferta dei Leoniani in Texas nel mese di novembre, ed oggi, lunedì 20 marzo, abbiamo ricevuto la gradita visita di una folta delegazione di studenti del Gonzaga College High School di Washington DC, la scuola dei Gesuiti della capitale degli USA.

Questi ragazzi, circa 80 studenti (maschi) tra i 15 e i 18 anni, fanno parte del Gonzaga Rugby, la squadra della loro scuola, e si trovano in Italia proprio per un tour di rugby .

La gita nel Bel paese è quindi arricchita da un fitto calendario di appuntamenti sportivi, tra cui il match disputato il 19 marzo contro gli atleti dell’Accademia F.I.R. di stanza nel nostro Istituto.

Gli ospiti americani, con i loro docenti e allenatori, sono stati accolti dalla prof.ssa Gabriella Tona, Direttore Generale del Leone XIII, dai Presidi e da alcuni insegnanti. Hanno assistito ad una breve presentazione di Milano e del Leone XIII prima di essere accompagnati a visitare l’Istituto.

Successivamente hanno saggiato il sintetico del nostro campo da rugby con un’intensa seduta di allenamento. Borse in spalla sono quindi ripartiti per la tappa successiva del tour.

Noi abbiamo apprezzato soprattutto la serietà e la compostezza dei ragazzi americani. Loro ci hanno riferito di essere stati colpiti dalla serenità dei Leoniani incontrati lungo i corridoi della scuola.

Insomma, ci sono tutte le migliori premesse per attivare un nuovo scambio… e la diplomazia del Leone si è già messa al lavoro!

Laboratorio di cucina

20 marzo 2017

A TUTTE LE FAMIGLIE DELLA SCUOLA PRIMARIA

Prot. 213 A/3

Gentili Famiglie,

desideriamo comunicare che mercoledì 5 aprile dalle 14,15 alle 16,15 si terrà un nuovo Laboratorio di cucina riservato ai bambini della scuola Primaria.

Questa volta il tema sarà: la Pasqua.

Per le iscrizioni e per informazioni più dettagliate la segreteria dell’Associazione Culturale è a disposizione dal lunedì al venerdì tra le 7,45 e le 13.00 .

 

Con viva cordialità

 

Prof.ssa Mariella Malaspina
Associazione Culturale Leone XIII

Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 438502.404

Duemila giovani a New York per il CWMUN 2017

19 marzo 2017

Dal 16 al 22 marzo, presso il Palazzo di Vetro di New York, una delegazione di studenti dei nostri Licei, accompagnati dal prof. Paolo Tenconi, docente, responsabile dei progetti al Leone XIII e membro dell’International Board del CWMUN, partecipa alle simulazioni dei lavori assembleari dell’ONU.

Ci scrive da New York il prof. Tenconi:

Come da tradizione gli Irlandesi, o gli Irish for one day, calano su Manhattan dalle sei del mattino nel giorno della loro festa nazionale di San Patrizio, dove tutto come d’incanto si tinge di verde: trombe da stadio, caroselli in strada e urla di vario genere svegliano anche coloro che ai piani alti dei grattacieli hanno osato contravvenire al dettame della Grande Mela che non dorme mai!

Apertura dei lavori

Apertura dei lavori

In questo strano e festoso venerdì 17 marzo, giorno in cui non si scende dai marciapiedi con il piede sinistro e si saluta chi si incontra, feste tradizionali e superstizioni popolari si incrociano vorticosamente, creando un mix davvero suggestivo. Ma è anche opportuno evitare di camminare al centro dei marciapiedi e questo non ha nulla a che fare ne’ col venerdì 17 ne’ con San Patrizio: dalle sporgenze dei grattacieli, infatti, cadono ogni tanto blocchi di neve congelata, memoria della tempesta perfetta dell’altro ieri che a momenti ci teneva in Italia. Questa è l’America, o meglio questa è la New York che ogni anno ci ospita e ci affascina.

In questa giornata colma di emozioni si sono aperti i lavori della nuova edizione del CWMUN 2017: alle 18:30 la grande Sala Assembleare si è riempita di duemila giovani di 90 nazioni diverse, che dalle 16:30 si sono incolonnati con pazienza lungo i cancelli sulla First Avenue, record assoluto di presenze  da quando esiste questo progetto. “Nemmeno per il Papa abbiamo visto un affollamento simile” ci dice il responsabile della sicurezza del Palazzo di Vetro: e il dato non può che entusiasmare e far rabbrividire insieme.Come tutti gli anni ha aperto i lavori il CEO di Diplomatici, Claudio Corbino: con le sue parole ha voluto spronare i giovani ad assumere il proprio futuro come un dovere e ad avere la forza di cambiare il mondo. A seguire ha preso la parola Sebastiano Cardi, Rappresentante Permanente della Missione Italiana presso le Nazioni Unite che ospita i nostri lavori.

Gli ospiti del CWMUN

I testimonial del CWMUN 2017

Alla sua testimonianza sono seguiti gli interventi dei “soliti” protagonisti che ruotano ormai abitualmente intorno alla Diplomatici, tra cui ricordiamo Lucio Caracciolo, direttore di Limes e Amina Mohammed, ministro dell’ambiente della Nigeria, nominata dall’ex Segretario Generale Ban Ki-moon responsabile per lo sviluppo sostenibile.

Senza dimenticare Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, una delle eccellenze italiane nel mondo. Apprezzatissime guest stars di quest’anno sono state le campionesse Beatrice “Bebe” Vio e Tania Cagnotto, che hanno trasmesso sicuramente un po’ del loro entusiasmo vincente ai nostri giovani. Commoventi e piene di vita le loro testimonianze, grande il loro messaggio di provare a vincere nonostante tutti e contro ogni avversità. E di questa grinta i nostri giovani hanno sicuramente bisogno!

Non dobbiamo dimenticare, infatti,  che alla fine il CWMUN è un grande gioco di ruolo, una gara ad alto livello, dove gli studenti giocano a fare gli ambasciatori per il Paese che è stato loro assegnato. E devono mettercela tutta per far vincere le ragioni geopolitiche della loro “patria”. In palio c’è l’ambita best delegation, ma anche una significativa honourable mention sarebbe gradita: sarebbe il segno evidente di essere stati notati tra i tanti, di essere emersi per determinazione e idee in mezzo al folto gruppo. Non è un compito facile, la concorrenza è ogni anno più abbondante e più agguerrita. 
Una parte dei delegati del Leone XIII

Un gruppo dei delegati del Leone XIII

E allora? Alziamo bandiera bianca prima di combattere? Sicuramente no! I nostri Giorgio Bernucci, Elisabetta Biella, Sofia Cagliero, Andrea Caramaschi, Elisabetta Ceci, Giulia Grasso, Federica Griziotti, Flavia Laffineur Petracchini, Alessandra Potsios, Elena Rubini, Roberto Schiavo e Beatrice Sutter si sono preparati per mesi per questo appuntamento e non si lasceranno certo intimidire dalle luci del Palazzo o dalla difficoltà della tenzone.

Affronteranno due assemblee molto affollate e impegnative, la General Assembly e l’Ecosoc, e dovranno dibattere sul tema caldo dell’Africa e dei suoi rapporti con l’Europa e con il mondo globale che cambia a velocità supersonica.

Ma ripetiamolo ancora una volta: la vittoria dei nostri giovani non sarà affidata ad un documento, per quanto bello e ambito. Usciranno vincitori dal CWMUN se avranno imparato ad ascoltare l’opinione degli altri, a mettere in discussione la propria, a negoziare con pazienza in cerca di una soluzione pacifica, a prendere la parola con coraggio davanti a qualche centinaio di coetanei, a superare paure e pregiudizi. Per due giorni interi giocheranno con gli strumenti della democrazia, lavoro faticoso, ma che forse, a medio termine, fa sperare in qualche miglioramento nella situazione attuale del mondo, dove ognuno può fare la propria parte.

Questo è il loro impegno, coerente con quanto dalle cattedre tutti i giorni professiamo loro, questa sarà la loro vittoria, questo il risultato a cui ambire: uomini e donne per gli altri e con gli altri. Cominciamo dai primi passi.


Prof. Paolo Tenconi
Referente dei Progetti

Festival di teatro antico

19 marzo 2017
Thauma. Ifigenia

Le prove di Ifigenia.

Finalmente il gran giorno sta per arrivare: i liceali iscritti al progetto Teatro Antico: Facciamo Teatro, organizzato dal nostro Istituto, lunedì 20 marzo metteranno in scena lo spettacolo che stanno preparando da novembre: Ifigenia. Polvere ed eroi.

Thauma 2017Tale spettacolo partecipa ad una vera e propria gara, sul modello degli agoni classici, bandita dal festival Thauma, giunto alla terza edizione. Scarica il bando

Quest’anno il nostro laboratorio teatrale, sotto la guida paziente e appassionata di Giulia Quercioli e di Vito Sisto dell’Associazione KERKÍS, Teatro Antico in Scena, propone una tragedia euripidea che riflette e fa riflettere sui rapporti umani ed affettivi all’interno della cerchia famigliare, dimensione che ha visto i giovani attori partecipi e consapevoli.

Siete tutti invitati a sostenere i nostri ragazzi, che saliranno sul palco dell’agone lunedì 20 marzo alle 21:25 presso il Teatro Commenda 37, via della Commenda 37! L’ingresso è libero.

Sul sito e sulla pagina facebook di Thauma potete trovare tutte le informazioni.

Prof.ssa Elisabetta Biella
Referente per il Teatro Antico

Le ragazze trionfano (anche) nello sport…

17 marzo 2017

Ottimi risultati per le studentesse del Leone XIII ai Campionati Sportivi Studenteschi di nuoto e di sci/snowboard.

Ecco le protagoniste con i loro successi:

Finale Provinciale di NUOTO (15 marzo)

Matilde MediniMatilde Medini, di Prima Liceo Scientifico Sportivo, si è laureata campionessa provinciale nella specialità di Rana.

 

Finale Regionale di SCI e SNOWBOARD (14 marzo)

Squadra Medie

Il 14 marzo, a Chiesa Valmalenco, la squadra femminile di sci della nostra Secondaria di I Grado, composta da Bianca Fumagalli, Camilla Perroni, Cristina Lovato e Giulia Cabassi si è classificata al terzo posto dietro alle fortissime squadre di Bormio e Livigno.

 

Snowboard Valmalenco

Al terzo posto si è classificata anche la squadra femminile di snowboard del Liceo, composta da Anna Crea e da Lucrezia Memé, nella foto insieme alla prof.ssa Valeria Muzzio.

Complimenti ragazze!

« Pagina precedente
Pagina successiva »

Bacheca Download