Open day e iscrizione Licei

17 novembre 2016
ALLE FAMIGLIE DELLE CLASSI TERZE DELLA SECONDARIA DI I GRADO

Prot. 923 A/3

Gentili Famiglie,

desidero ricordarvi:

– l’open day di sabato alle ore 10:30, occasione importante per Voi per incontrare i docenti e i referenti di area (pastorale, tecnologia, internazionalità, accoglienza/orientamento, ambiti umanistico e scientifico) e per un approfondimento sui percorsi dei tre Licei del Leone; per i Vostri figli per un ulteriore assaggio delle attività del Liceo (lezioni/laboratori);

-i tempi delle preiscrizioni, che per Voi si aprono il 21 novembre, con un anticipo di una settimana sugli esterni. Ricordo anche i requisiti di precedenza stabiliti per tutti i plessi:

media dei voti finali di seconda Media uguale o superiore a 7, condotta uguale o superiore a 9.
Per chi desidera preiscriversi allo Sportivo, si aggiunge la pratica certificata di uno sport agonistico. Trovate tutte le indicazioni nella pagina delle iscrizioni del sito: http://www.leonexiii.it/iscrizioni/

Sussistenti i requisiti, precede chi prima avrà consegnato la domanda in Segreteria.

Vi ringrazio e rivolgo a tutti un cordiale saluto

Prof. Vincenzo Sibillo
Coordinatore Didattico
Liceo Classico, Scientifico e Scientifico Sportivo

Istituto Leone XIII

Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

Un premio per il tema di Maturità!

16 novembre 2016

La nostra ex alunna Maddalena Calafiori, studentessa di Liceo Classico, allieva della prof.ssa Annamaria Cocuzza, nel giugno scorso ha aderito al concorso Premio Maturità bandito dai Distretti Rotaract 2041, 2042 e 2050 e si è aggiudicata il primo premio!

Maddalena Calafiori (a destra) riceve il premio

Maddalena Calafiori (a destra) riceve il premio

Il concorso, giunto alla sua XV edizione, premia le migliori prime prove scritte d’Italiano degli Esami di Stato conclusivi delle Secondarie di Secondo Grado sostenute dagli studenti di scuole Statali e Paritarie della Regione Lombardia.

Maddalena, che ha svolto il tema di analisi di un testo di Umberto Eco, ha inviato una copia del proprio lavoro alla giuria del Premio, con l’autorizzazione della presidente della commissione di Maturità.

La giuria, composta da docenti ed esperti, ha adottato i seguenti criteri di valutazione:
-correttezza complessiva del testo;
-proprietà di linguaggio;
-conformità dell’elaborato alle caratteristiche della tipologia scelta;
-capacità di sfruttare e rielaborare i documenti a propria disposizione;
-originalità delle idee proposte.

Ogni edizione sino ad ora realizzata del concorso ha visto l’importante patrocinio della Commissione Europea (tramite la sede di Milano della Rappresentanza in Italia) e di Regione Lombardia.

Leggi il bando del concorso.

Complimenti Maddalena!

Quando la poesia genera nuova poesia

15 novembre 2016

Giovedì 17 novembre alle 20:45 ci attende una serata insolita, interamente dedicata alla bellezza della poesia, ai suoi significati e alle sue suggestioni.

Una serata a bassa voce, dove le parole – poche – hanno sostanza, la carta su cui sono impresse è ruvida, la musica è una dolce compagna.

locandina-17-novembre-2016Verrà raccontato l’ultimo serto poetico del prof. Antonio Bertolotti, il preside della nostra Scuola Media, una rilettura originale della celebre lauda Donna de Paradiso di Jacopone da Todi.

Il vaso del mondo è il titolo dell’opera, sottotitolo da Jacopone. L’editore è Niemand, che fa capo al nostro bibliotecario bibliofilo Lorenzo Pellegrinelli. 

E’ poesia, quella di Jacopone, che genera nuova poesia, quella di Bertolotti, e si crea un intreccio che vedi anche sulla pagina: i versi di oggi si accostano serrati ai passi della lauda, mentre gran parte della pagina resta bianca, silente, come per far respirare il testo, per dare sfogo alla tensione emotiva.

La Donna che soffre per la morte imminente del Figlio e che parla con Lui  non può non richiamare il dolore del mondo, che è universale e senza tempo, e non può non generare ancora oggi la speranza che quella morte, un gesto d’amore per noi, ha generato:

Madre mia nella mia pena il tuo dolore / è frattura e silenzio di speranza / voglio madre che tu resti che tu venga / che il mondo ti conosca e non ti perda / che il respiro mio ti trovi ancora forte / padre o madre dentro al calice che verso / nell’amore che mi lega alla tua vita / e nel sangue, scrive Bertolotti.

Il volume è una pregiata edizione d’arte, la carta è un Acquerello Avorio da 160 gr., un vero godimento al tatto per i bibliofili più esigenti.

La serata vedrà il contributo della prof.ssa Gaia De Vecchi, che presenterà l’opera con un intervento dal titolo che ci incuriosisce: Quando due innamorati si incontrano; della prof.ssa Alessandra Bevilacqua, che suonerà alcuni brani classici alla chitarra; degli attori Francesca Alfano e Christian Gallucci (della Compagnia Base Teatro), che leggeranno i testi alternandosi.

Che aggiungere ? Un bel gesto dell’autore: i proventi della vendita del libro, stampato in sole 90 copie numerate e firmate, andranno a favore delle opere umanitarie del Centro Astalli di Roma, sede italiana del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati-JRS, che si occupa di accompagnare, servire e difendere i diritti dei rifugiati.

Vi aspettiamo, l’ingresso è libero per tutti gli amanti della poesia!

Prof. Vincenzo Sibillo
Coordinatore Didattico dei Licei

Il video dell’open day diventa virale!

15 novembre 2016

Complimenti a Thomas Maisonneuve e a Paolo Pallavicini, studenti del nostro Liceo Scientifico, per il bellissimo video che hanno girato e montato per promuovere l’open day dei Licei, che si terrà sabato 19 novembre alle 10:30 al Leone XIII.

Dopo un solo giorno dalla pubblicazione sulla pagina Facebook dell’Istituto, il video ha totalizzato oltre 17 mila visualizzazioni!

Questo video è un adattamento ai Licei del video che gli stessi studenti avevano realizzato per l’open day della Secondaria di I Grado, che si è tenuto il 12 novembre.

Potete vedere il video anche su YouTube.

Complimenti ragazzi!

Convocazione per OPEN DAY

15 novembre 2016
AGLI STUDENTI CHE PARTECIPERANNO ALL’OPEN DAY DEI LICEI
p.c. ALLE LORO FAMIGLIE 

Prot. 915 A/3Cari ragazzi,

desidero innanzitutto ringraziarvi per l’ampia disponibilità data a partecipare all’open day dei Licei di sabato! Questo vi fa onore e testimonia il forte attaccamento alla vostra scuola.

Desidero incontrarvi, con le prof.sse Bevilacqua e Brun venerdì 18 alle ore 13:40 in Sala Martini per trasmettervi alcune informazioni relative allo schema generale dell’open day, agli orari, al vostro compito specifico… L’incontro avrà una durata di circa 20/30 minuti.

Ho informato i docenti che gli studenti del Triennio, in caso di interrogazioni / verifiche / lezioni di particolare importanza, non potranno assentarsi dall’aula. Ci raggiungeranno al termine delle lezioni.
Grazie, vi aspettiamo!

Prof. Vincenzo Sibillo

Coordinatore Didattico
Liceo Classico, Scientifico e Scientifico Sportivo

Istituto Leone XIII

Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

Colletta alimentare

15 novembre 2016

A TUTTE LE FAMIGLIE DEI LICEI

Prot. 914 A/3

 

Carissimi Genitori,

 

in accordo con il Prof. Sibillo, stiamo organizzando l’ormai tradizionale pomeriggio di Raccolta Alimentare. Quest’anno abbiamo deciso di far coincidere questo appuntamento con la chiusura dell’Anno Santo della Misericordia, come segno di continuità di impegno dopo questi mesi di preghiera. Il preavviso è breve e la data viene a coincidere con l’Open Day che già vede coinvolti molti dei ragazzi, ma confidiamo nella loro consueta generosità.

 

L’appuntamento è quindi per Sabato 19 Novembre

 

La Raccolta Alimentare si svolgerà davanti a quattro punti vendita dell’Esselunga, con la quale già da vari anni esiste un rapporto di simpatia e collaborazione. I punti vendita coinvolti saranno quelli in via Washington, via Vigliani, via Solari e via Losanna.

L’impegno richiesto e’ di alcune ore. Ci ritroveremo alle 16:00 al Leone (ingresso da via Rossetti – Piscina) per iniziare alle 16:30. Termineremo tra le 19:30 e le 20. I ragazzi potranno rientrare a casa direttamente dall’Esselunga in cui hanno svolto il servizio oppure dalla Parrocchia del Corpus Domini dove saranno stati consegnati i viveri. In ogni punto vendita i ragazzi saranno coordinati da almeno un adulto. Per realizzare questa iniziativa, infatti, si sono messi a disposizione alcuni professori e alcuni genitori che si occupano del Volontariato nella scuola.

Per motivi organizzativi vi chiediamo di comunicare anticipatamente a me (diego.mattei@leonexiii.it) o al prof. Zaggia (fabrizio.zaggia@leonexiii.it) la disponibilità per quel pomeriggio.

Questa piccola iniziativa ci sembra un’occasione di servizio semplice e al tempo stesso efficace per sensibilizzare i nostri ragazzi ai bisogni di chi vive ai margini della società.

Potete leggere la stessa comunicazione sul  sito al seguente link:

Vi saluto cordialmente

padre Diego Mattei S.I.

Istituto Leone XIII
Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 4385021 – Fax 02 48009979

Leoniani negli Emirates per il CWMUN 2016

14 novembre 2016

Il bell’articolo apparso il 13 novembre in primo piano su Repubblica.it  testimonia l’importanza che il progetto Change the World Model United Nations ha ormai assunto nella formazione internazionale dei nostri giovani. 

Gli studenti del Leone XIII

Gli studenti del Leone XIII

L’articolo si sofferma in modo particolare a sottolineare l’elevato numero di iscrizioni femminili alle simulazioni delle Nazioni Unite, in controtendenza con i dati ufficiali che vedono le carriere internazionali saldamente in mano agli uomini.

E’ oltremodo curioso che questo succeda in una terra e all’interno di una cultura da noi accusata di trascurare le donne, anzi di collocarle senza mezzi termini ad un livello inferiore e diseguale della scala sociale.

I nostri nove partecipanti al progetto, che si svolge tra Dubai e Abu Dhabi dal 9 al 16 novembre, Francesco Cicardi, Luca Danese, Delia Maiocchi, Greta Meloni, Sofia Pragliola, Ludovica Santa, Camilla Tenderini, Francesco Valente e Francesca Vitiello, non fanno che confermare quanto riportato dall’articolo: femmine battono maschi per 6 a 3!

Il campus della NYU ad Abu Dhabi

Il campus della NYU ad Abu Dhabi

Ma i motivi di interesse per noi del Leone non si fermano qui. Cominciamo col dire, per esempio, che i nostri nove partecipanti sono tutti studenti del primo anno e provengono da tutti i nostri tre Licei: Classico, Scientifico e Scientifico Sportivo. Si tratta, come ho avuto modo di dire in sede di presentazione del progetto, di un vero e proprio battesimo dell’internazionalità ad alto livello, trasversale per i nostri licei, e in continuità con quanto già proposto dalle attività promosse dalla nostra Scuola Secondaria di Primo Grado.

I nostri giovanissimi hanno avuto modo di lavorare e muoversi all’interno di uno dei più prestigiosi campus universitari americani nel mondo, la New York University di Abu Dhabi: e anche questo mi sembra un dato da sottolineare, vista la sempre maggiore richiesta dei nostri studenti di andare a studiare negli Stati Uniti o comunque fuori dalle Università italiane. Senza contare poi che nel corso di queste simulazioni i partecipanti , i delegates, come vengono chiamati, esercitano competenze trasversali di fondamentale importanza per il loro futuro, quali la capacità di negoziare, di fare gioco di squadra, di leadership, e imparano a parlare in pubblico, correttamente, seguendo delle regole e rispettando gli avversari.
Il prof. Tenconi con studenti internazionali

Il prof. Tenconi con studenti internazionali

Ma la posta in gioco è ancora più alta. Come ha osservato il nostro ambasciatore negli Emirati Arabi, S. E. Liborio Stellino, inaugurando come lo scorso anno la giornata di apertura dei lavori del CWMUN 2016, è urgente oggi plasmare una nuova generazione di giovani adulti, che sappiano risintonizzare la società, facendo una vera e propria opera di ingegneria sociale, che sappiano abbattere i muri e costruire i ponti tra le culture e le persone che, nelle loro diversità, nutrono  il desiderio comune di vivere in pace.

Perché, se non riusciamo a fare questo, come ha aggiunto il dr. Claudio Zucchelli, presidente del Consiglio Amministrativo di Giustizia in Sicilia, anch’egli ospite della cerimonia di apertura, là dove non arriveranno gli scambi culturali, arriveranno le armi.

Il compito sembra essere quindi ancora una volta affidato alle scuole: creare occasioni di scambio di culture, favorendo la mobilità degli studenti, moltiplicando le opportunità di incontro e di scambio di best practices tra studenti e docenti, con un occhio alla sostenibilità per il mondo che andiamo a costruire per e con i nostri giovani. E, penso di poter dire con una punta di orgoglio, il Leone in quest’opera di costruzione è davvero avanti.

Prof. Paolo Tenconi
Coordinatore dei Progetti

 

Una nuova meta per i Leoniani negli States

13 novembre 2016

la-scuola

Quest’anno le esperienze di internazionalità dei nostri Liceali negli Stati Uniti si sono arricchite di una nuova meta: Dallas, dove si è aperto un canale di collaborazione con il Jesuit College Preparatory School.

Dal 29 ottobre al 13 novembre un gruppo di studenti del terzo anno, accompagnato dalla prof.ssa Simona Cattaneo, ha trascorso intense giornate nella celebre località texana, partecipando alle lezioni della scuola, visitando i luoghi caratteristici della città, svolgendo anche attività di volontariato.

I ragazzi sono stati ospitati presso le famiglie del collegio, che ringraziamo per la calorosa accoglienza e per la disponibilità. A marzo ricambieremo, ospitando gli studenti americani, in visita nella nostra città.

Vi giriamo due pagine di diario delle giornate texane, scritte dagli stessi studenti.

Resoconto del 4 novembre:

Cowboys, rodei, partite di football, cheerleaders: finora si erano visti solamente nei film. E invece eccoci qui, ad una settimana dalla nostra partenza per Dallas, Texas, a ricapitolare quelli che sono stati giorni densi di scoperte e avventure.

il-gruppo

Italiani e Texani

Ventiquattro ore fra voli e lunghe attese in aeroporto: siamo arrivati, pronti ad essere ospitati dai ragazzi della high school gesuita della città. Li abbiamo già contattati nei giorni precedenti al nostro arrivo, ma dal vivo è diverso. Bisogna cercare di instaurare un rapporto di amicizia, collaborazione, provando a inserirsi a pieno, seppur per breve periodo, nella famiglia che ci fa da casa. Casa che è teatro di lunghe conversazioni, dalla politica, molto sentita in questo periodo per via delle elezioni, agli hobby e interessi condivisi.

La mattina i ragazzi guidano fino a scuola (prendono la patente a 16 anni) e noi li seguiamo come ombre in tutte le lezioni che si susseguono nel corso della giornata: dalle più tradizionali, come inglese e latino, alle più inusuali ma non meno interessanti, come filmmaking e ingegneria.

L’organizzazione della scuola è in sé molto diversa: gli studenti cambiano classe ogni ora, scelgono le materie che desiderano studiare suddivise per livello di difficoltà e hanno ore buche durante la giornata, momenti che solitamente sfruttano per studiare. Le lezioni sono a loro volta differenti dalle nostre: meno frontali, più volte al dibattito e alle opinioni degli studenti che sono invitati a riflettere e ad assumere una posizione rispetto a diversi temi di interesse più o meno attuale.

Ho partecipato con il mio ospite ad una riunione della Political Society nell’ora di pranzo e mi ha colpito come gli studenti che partecipavano (una ventina, autogestiti) si schierassero con convinzione per difendere le proprie tesi, ampiamente supportate da una solida base storica. Certamente sono facilitati dalla scuola, che li invita fin da subito a prendere parte al dibattito, organizzando giornate speciali in cui vengono invitate personalità (ad esempio il sindaco di Dallas) per discutere di problematiche politiche e sociali.

Nutrition Program

Nutrition Program

Abbiamo anche svolto alcune attività di volontariato, come raccolta e distribuzione abiti e cibo, sostegno ad alcuni bambini nello svolgimento di attività didattiche.

Non mancano ovviamente momenti di sfogo e divertimento: ne abbiamo avuto un esempio venerdì in occasione di un evento che si ripete a scuola ogni anno, il cosiddetto Ranger Day. I festeggiamenti si sono aperti con la sfilata dei ragazzi dell’ultimo anno travestiti da supereroi, qualche gara di pallacanestro (truccata, a favore dei grandi) e bubble soccer (calcio all’interno di bolle di plastica) in attesa dell’evento principale: la chariot race. Gruppi di freshman (primini) trainano piccoli carretti con studenti dell’ultimo anno in una gara che cattura l’attenzione della tifoseria della scuola. Il tutto corredato da spettacoli di cheerleaders e performance della banda della scuola, in un clima di spensieratezza e allegria. E poi la sera partita di football. Mi correggo, spettacolo con annessa partita di football. A catturare l’attenzione è l’elicottero che consegna la palla per la partita, le coreografie, la banda. Insomma, un grande momento di ritrovo, per compagni e amici. E in realtà la partita di football non la guarda nessuno.

Ora arriva il weekend: in programma abbiamo visita della città e tipico rodeo texano. A breve arriveranno altri aggiornamenti.

Thomas Maisonneuve
Terza Liceo Scientifico C

————————–

Ed ecco gli aggiornamenti del weekend, datati 8 novembre:

Terminata un’intensa settimana di scuola siamo pronti a trascorrere il nostro weekend con le famiglie ospitanti: ci attendono due giornate rilassanti ma ricche di impegni.

Rodeo

Rodeo

Il sabato mattina è libero e ognuno di noi ha la possibilità di riposare o di visitare Dallas, mentre in serata ceneremo tutti insieme per poi recarci al rodeo a Fort Worth, un piccolo paese in cui il tempo sembra essersi fermato al XIX secolo.

Dopo esserci saziati con un’abbondante cena messicana siamo pronti per il rodeo: quest’esperienza è nuova per ognuno di noi e turba l’animo dei più sensibili, ma la maggior parte del pubblico è entusiasta nel vedere le differenti esibizioni.

La fine del weekend si avvicina e ci accingiamo a trascorrere l’ultima domenica in famiglia, dopo una settimana esatta dal nostro incontro.

Il punto di ritrovo è Klyde Warren Park, un parco nel centro della città, dove, nonostante la pioggia battente, iniziamo una partita di football americano su un campo improvvisato. La giornata prosegue con la visita del Perot Museum of Nature and Science, un museo con sezioni dedicate allo sport, allo spazio, alla robotica ed altro ancora.

Si conclude così il nostro fine settimana americano: alcuni di noi hanno l’opportunità di vedere una partita di basket o di calcio, altri preferiscono riposarsi per vivere al meglio gli ultimi giorni di questa magnifica esperienza.

Matteo Arrigoni, Matteo Dragonetti, Riccardo Giacalone
Terza Liceo Scientifico A

 

il-gruppo-al-parco

L’appoggio del sindaco Sala a ZoomZebra

13 novembre 2016

 

la-maglia

Il 10 novembre si è celebrato in tutto il mondo il Net Cancer Day, giornata di sensibilizzazione sui tumori neuroendocrini.

Anche l’Istituto Leone XIII ha voluto testimoniare la propria vicinanza a questa importante ricorrenza, partecipando al lancio dell’edizione 2017 di ZoomZebra, progetto di raccolta fondi per le associazioni pazienti, ideato e promosso dalla Leone XIII Sport.

Insieme alla prof.ssa Gabriella Tona, direttore generale dell’Istituto, al dottor Roberto Nardio, Coordinatore Generale della S.S.D. Leone XIII Sport, e alla prof.ssa Valeria Muzzio, docente di Scienze Motorie, alcuni studenti del Liceo Sportivo, insieme ad un gruppo di ex alunni, hanno incontrato il sindaco di Milano Giuseppe Sala nella bellissima Sala Orologio di Palazzo Marino. E’ stata una cerimonia breve ma molto sentita!

Il primo cittadino di Milano, che ha ricevuto in dono la maglia di ZoomZebra, ha apprezzato l’idea e gli intenti, confermando il suo appoggio e affermando che lo sport è sicuramente un mezzo efficace per promuovere eventi solidali.

ZoomZebra è giunto ormai alla seconda edizione e si pone come obiettivo primario quello di supportare e “dar voce” alle due associazioni che da anni operano all’interno degli ospedali a sostegno dei pazienti affetti da questa patologia: Net Italy Onlus e A.I.NET Vivere la Speranza Onlus.

Il progetto, ideato e promosso dalle Leone XIII Sport, per l’edizione 2017 ha in serbo molte sorprese! Una data è certa: la corsa solidale si terrà il prossimo 20 maggio 2017 presso l’Arena Civica di Milano.

Le celebrazioni per il Net Cancer Day sono proseguite in serata con la partecipazione ad un importante evento di Eurolega Basket.

Grazie alla disponibilità di Olimpia EA7 Milano, prima dell’inizio della partita di Eurolega contro Anadolu Efes Instanbul, alcuni bambini sono scesi in campo con le magliette del Net Cancer Day.

E’ stato sicuramente un bellissimo momento di sport e solidarietà.

Un ringraziamento particolare va a Ipsen Italia per aver creduto fin da subito nel progetto e per aver deciso di supportarlo.

Dott. Roberto Nardio
Coordinatore Generale S.S.D. Leone XIII Sport

Laboratorio di cucina

11 novembre 2016

A TUTTE LE FAMIGLIE DELLA SCUOLA PRIMARIA

 

Prot. 906 A/3

Gentili Famiglie,

desidero comunicare che mercoledì 30 novembre dalle 14,15 alle 16,15 si terrà un Laboratorio di cucina, riservato ai bambini della Primaria, con tema: il Natale.

Per iscrizioni ed informazioni dettagliate, la segreteria dell’Associazione Culturale è a disposizione dal lunedì al venerdì tra le 7,45 e le 13.

 

Cordiali saluti

Prof.ssa Mariella Malaspina
Associazione Culturale Leone XIII

Istituto Leone XIII
Via Leone XIII, 12 – 20145 Milano
Tel. 02 438502404 – Fax 02 48009979
mariella.malaspina@leonexiii.it
www.leonexiii.it

« Pagina precedente
Pagina successiva »

Bacheca Download